Cessione Sneijder Inter, per gennaio pronti Arsenal, Borussia Dortmund, Psg e Manchester United

Dopo diverse settimane di frecciatine e di mancate convocazioni, nel pomeriggio di ieri, in corso Vittorio Emanuele, si è svolto il tanto atteso incontro tra la dirigenza neroazzurra e Wesley Sneijder, accompagnato dal suo procuratore, Soren Lerby. Al termine non sono mancate le sorprese; l’olandese è stato chiaro: “Se non gioco, non firmo”. E intanto il mese di gennaio, con l’apertura del calciomercato invernale, è alle porte: quale sarà il futuro? Addio o rinascita?

 

LA VICENDA – Sabato 24 novembre 2012, dopo un lungo infortunio, sembrava poter essere il giorno del rientro in campo di Wesley Sneijder; in quel pomeriggio, però, sono piombate delle “interessanti” dichiarazioni di Marco Branca.

– L’uomo mercato neroazzurro, con un esplicito out-out, ha così dichiarato: “La situazione di Wes, che fa parte della nostra storia e che è un giocatore a cui tutti noi vogliamo bene, è che stiamo discutendo da tempo l’eventuale e per noi necessaria modifica contrattuale di Wesley. In relazione a questa vicenda, vogliamo lasciare tutto il tempo necessario al ragazzo e al suo staff di valutare bene quelli che sono i termini della nostra proposta”.

– All’olandese, che attualmente guadagna 6 milioni di euro netti all’anno e che ha un contratto fino a giugno 2015, la società di Massimo Moratti ha chiesto un prolungamento fino al 2016 con spalmatura dell’ingaggio a 4,5 milioni di euro netti all’anno.

– Nei giorni immediatamente seguenti, oltre al “no comment” del diretto interessato, si sono aggiunte le dichiarazioni di Ausilio, Tronchetti Provera, capitan Zanetti e Moratti. Tutti concordi nel dire: in un momento di crisi come quello attuale è necessario un sacrificio di tutti, anche dei giocatori.

– L’unico “fuori dal coro” è stato Stramaccioni che ha più volte ribadito che la decisione di non mandare in campo l’olandese non è dettata da scelte societarie, ma da scelte tecniche, che lui stesso ha preso.

 

L’INCONTRO DI IERI – Poco dopo le 11.00 di mattina di ieri, negli uffici di Rinaldo Ghelfi, è iniziato l’incontro tra Wesley Sneijder ed il suo procuratore Soren Lerby da una parte, e Marco Branca e Piero Ausilio dall’altra. Al vertice non ha partecipato Massimo Moratti.

– Le prime dichiarazioni, firmate Marco Branca, sono le seguenti: “Siamo soddisfatti, l’incontro con Wes è andato bene. Ed è andato bene per l’Inter. Rivedremo comunque Wesley. Il suo comunicato? Non so…”.

– Poco prima delle 16, anche il presidente Moratti si è espresso sulla vicenda affermando: “Una situazione molto mediatica, si cerca di capire se ci si può mettere d’accordo su altre basi, altrimenti si va avanti. Ho sentito chi era all’incontro, mi sembrava abbastanza soddisfatto. Ora sta a Sneijder rispondere, lui è uno dei nostri. Sono cose che si possono risolvere”.

 

IL COMUNICATO DI WESLEY – Decisamente più incisivo ed esplicativo è sembrato, invece, il comunicato del diretto interessato. L’olandese, poco dopo le 16.00 di ieri, ha affidato ad un comunicato stampa le proprie sensazioni sull’incontro svoltosi poche ore prima.

– “Come posso accettare un nuovo contratto a queste condizioni, quando nemmeno gioco? Non ho proprio motivo di firmare in queste condizioni. In questo momento, la mia scelta è di non firmare con l’Inter”.

– Le dichiarazioni, però, sembrano far emergere una crepa netta tra lui ed il tecnico; l’olandese, quindi, potrebbe essere consapevole che le mancate convocazioni sono da imputare non alla società, quanto alla ferma volontà di Stramaccioni.

 

LE PROSPETTIVE IMMEDIATE … – Dopo l’ennesima mancata convocazione, l’ultima della serie contro il Palermo, è stato lo stesso presidente neroazzurro ad annunciare che domenica sera, quando a San Siro arriverà il Napoli di Mazzarri, l’olandese potrebbe tornare a disposizione.

– “Sneijder è convocabile, col Napoli giocherà se sta bene ed è in forma, non solo perché si chiama Wesley Sneijder”.

 

… E QUELLE PER IL FUTURO – Dopo l’incontro di oggi, sembra molto più probabile un divorzio tra Wesley e la società neroazzurra. Resta da decidere se ciò potrà avvenire a gennaio, oppure se si rimanderà la cessione nella prossima estate.

– Un aspetto, però, gioca a favore della cessione immediata; l’olandese può essere utilizzato nella seconda fase della Champions League 2012-13 e, quindi, rappresenta un “boccone” interessante per quelle squadre che, potendo, vogliono rinforzarsi per tentare l’assalto alla “coppa dalle grandi orecchie”.

– Resta però da capire quale squadra possa decidere di versare 18-20 milioni di euro all’Inter e 5,5-6,5 netti all’anno all’olandese.

 

I PRETENDENTI – Dalla Turchia, nella mattinata di ieri, è giunta la voce di un possibile interessamento del Fenerbache; la squadra turca dovrebbe avere un primo contatto con i neroazzurri nei prossimi giorni; difficile, però, pensare che il trequartista possa decidere di chiudere ora la carriera con il grande calcio.

– Se si esclulde l’Anzhi, che non sembra piacere all’olandese, Real e Barcellona, che sembrano ampiamente coperte, il Psg, che a gennaio vedrà lo sbarco di Lucas ed il Chelsea, che in estate ha preso Hazard ed Oscar, le pretendenti si contano sulle dita di una mano.

– Restano due inglesi, Arsenal e Manchester United, e due tedesche, Schalke 04 e Borussia Dortmund. Con i Gunners di Arsene Wenger ed i tedeschi campioni di Germania favoriti. Difficile ipotizzare altre destinazioni visto l’investimento necessario per assicurarsi le prestazioni dell’olandese volante.

 

AGGIORNAMENTO del 6 dicembre 2012, ore 14,00: Per gli ultimi aggiornamenti sulla questione della cessione di Sneijder, CLICCA QUI

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sorteggio Italia gironi Confederations Cup 2013 Brasile giugno 2013, analisi, calendario, statistiche

Inter – Palermo 1 a 0 Serie A quindicesima giornata, regalo di Garcia

Catania – Milan 1 a 3 Serie A quindicesima giornata, operazione compiuta: Massimino espugnato

Sneijder, Pato e il calciomercato di Inter e Milan: saranno loro le cessioni di lusso di gennaio 2013?

Gol fantasma, Fifa ufficializza i sistemi elettronici: cosa sono e quanto costano gli Hawk-Eye e GoalRef

 

Matteo Torti

Foto Wikipedia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here