Nuova Renault Clio, lo spazio che mancava. La prova di CroncaMilano

La prima cosa che salta all’occhio, e non solo a quello del conducente ma, soprattutto, dei passanti, è la nuova linea della Clio: fluida e dinamica.  L’aumento delle dimensioni esterne, infatti, crea un appeal di forte impatto,  poiché  alimentato da un design nuovo, fresco e curato nei dettagli. Tra questi ultimi, i passaruota posteriori marcati, il piccolo spoiler sul portellone del baule, un frontale aggressivo e le luci a led diurne nel paraurti sono solo alcune delle caratteristiche che spiccano nella nuova vettura firmata Renault.

 

TECNOLOGIA – Comandi radio al volante per non distrarsi mai dalla guida, schermo da 18 centimetri in diagonale sensibile al tocco, navigatore Tom Tom Live, sistema bass reflex per una più ampia gamma di bassi e prestazioni musicali di livello superiore: sono i nuovi tratti distintivi per una guida confortevole, pratica, costruita per il guidatore e gradevole per i passeggeri.

– Tutta la gamma Nuova Clio, inoltre, propone radio con funzione Bluetooth®  attivo per le telefonate in viva voce e l’ascolto dei brani dai dispositivi connessi.

 

LE NUOVE MOTORIZZAZIONI – Nuova Clio è il primo modello Renault a presentare l’innovativa motorizzazione 3 cilindri Energy TCe 90CV. Si tratta del primo motore a 3 cilindri prodotto da Renault e propone, fin dal lancio, un rapporto ottimale piacere di guida/ sobrietà:

– tre cilindri turbocompresso da 899 cm3 di cilindrata, equipaggiato con Stop & Start, caratterizzato dalle performance di un motore aspirato da 1,4 litri;

– turbo a bassissima inerzia, con 90cv e 135 Nm a 2.000 g/min ed il 90% della coppia disponibile fin da 1.650 g/min;

– versione ottimizzata con un consumo di 4,5 litri/100 km ed emissioni di 105 g CO2/km;

– calo del 21% dei consumi e delle emissioni di CO2 rispetto al TCe 100, che sostituisce, permettendo di ottenere, a sua volta, la firma Renault eco2.

 

RENAULT CLIO, LE IMPRESSIONILa vettura che abbiamo ricevuto in prova dalla concessionaria Renord Milano, fin dal primo impatto dà l’idea di un’auto completamente ripensata, nello stile e nella sostanza:

– L’abitacolo è ampio, comodo per 4 persone di statura media (1,75 cm); gli interni sono curati, la consolle non è invadente, gli accessori sono di facile lettura grazie a comandi intuitivi che non distraggono il conducente, i pannelli delle portiere ricordano il carbonio.

– Le dotazioni di serie comprendo il climatizzatore, gli alzacristalli elettrici, l’impianto radio con funzione Bluetooth® (utile per le telefonate in viva voce e l’ascolto dei brani dai dispositivi connessi), il navigatore Tom Tom, il servosterzo elettrico e la copertura del vano bagagli.

 

LA PROVA SU STRADASi comincia il giro di prova: la regolazione del posto di guida, con sedile e volate adattabili, rende subito facile trovare la posizione più comoda e sicura; connettere il cellulare, inoltre, per guidare in totale libertà, è intuitivo e praticamente istantaneo.

La vettura è dotata di un sistema di apertura e chiusura porte con la tecnologia di prossimità: la chiave (che ricorda la forma di una carta di credito), si può tenere in tasca e l’auto si apre quando ci avviciniamo, semplicemente sfiorandone la maniglia; si chiude, invece, quando ci allontaniamo, in totale autonomia, segnalandoci con il classico lampeggio delle 4 frecce lo scatto delle serrature e l’attivazione dell’antifurto.

 

LE IMPRESSIONI DI GUIDAIl motore da 3 cilindri turbo-compresso non delude, l’acceleratore è sensibile ed il volante segue con molta precisione le decisioni del guidatore; la frizione è leggera, il rollio ed il beccheggio sono tarati per raggiungere un buon compromesso con la tenuta di strada

– Nello scatto, i 90cv sono subito pronti: non ce lo si aspetta da un motore 3 cilindri. Anche in modalità ECO attiva, la nuova Clio si comporta bene, è fluida e non dà mai la sensazione di avere i rapporti troppo tirati.

– Il tutto rende la vettura piacevole da guidare in città, sapendo di avere una scorta di cavalli sufficiente per i percorsi  in tangenziale ed autostrada, dove si comporta in modo appagante.

 

LA DINAMICA SPORTIVA Per una guida brillante, disattiviamo il sistema ECO: il comportamento della Clio cambia, conferendo una costante sensazione di sportività. L’ingresso in curva è sempre preciso e la frenata è ben modulabile, anche con il manto stradale bagnato non si ha mai la sensazione di arrivare lunghi in frenata. Il beccheggio ed il rollio sono contenuti e, con l’aumentare della velocità, si sente appena la leggerezza dell’auto. La vettura dispone del sistema ESP (non disinseribile).

– In termini di sicurezza, Nuova Clio ha ereditato il meglio di Clio III, primo veicolo del segmento B ad ottenere, nel 2005, le 5 stelle ai crash-test Euro NCAP.

– Nuova Clio si prefigge, a sua volta, di collocarsi al massimo livello di sicurezza, grazie ai suoi equipaggiamenti completi e innovativi.

 

PERSONALIZZAZIONE AL TOP DELLA GAMMA  – Renault punta sul carattere della nuova Clio e offre l’opportunità di scegliere tra una vastissima gamma di personalizzazioni, per rendere la propria vettura davvero unica, sia dal punto di vista della carrozzeria, sia per quanto riguarda gli interni.

 

LA SINTESI:

– Che cosa ci è piaciuto: la nuova linea, le prestazioni, lo spazio interno.

Che cosa non ci è piaciuto: il volante sensibile, la visibilità sacrificata dai montanti del parabrezza.

 

 

C.A.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here