Sampdoria – Milan 0 a 0 Serie A ventesima giornata, si allontana il terzo posto

Approfittare del passo falso di Fiorentina e Roma e mantenersi in scia ad Inter e Napoli. Erano questi i due obiettivi del Milan alle 20,45. Il secondo è stato fallito, mentre il primo è stato solo parzialmente raggiunto. Il punticino conquistato al Marassi non convince a pieno: troppe le difficoltà offensive del Diavolo.

 

Massiliamo Allegri, dopo la buona prova offerta mercoledì sera in Coppa Italia contro la Juventus, si rituffa nel campionato con l’obiettivo di portare a casa altri punti pesanti nella rincorsa ai posti validi per l’Europa. Di fronte Delio Rossi che, nel turno precedente, ha sconfitto proprio i bianconeri di Torino.

 

Il tecnico livornese si affida al baby-tridente con El Shaarawi e Niang ai lati di Bojan. Boateng arretrato sulla mediana con capitan Ambrosini e Montolivo. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio a De Sciglio e Constant sulle fasce con Zapata e Mexes in mezzo.

 

I blucerchiati, invece, puntano tutto sul duo Icardi ed Eder. Dietro di loro dentro Estigarribia, Poli, Kristicic, Obiang e De Silvestri. In difesa, davanti all’estremo difensore Romero, spazio a Gastaldello, Palombo e Costa.

 

Sin dai primi minuti il match si fa subito brillante: il primo tiro della gara, al 5’, è della Sampdoria: è De Silvestri, dai venti metri, a tentare il diagonale. Abbiati respinge a terra con i pugni.

 

Pochi secondi dopo arriva la risposta dei rossoneri: bella combinazione sulla destra tra De Sciglio e Niang e sfera che arriva tra i piedi di Bojan che non ci pensa su. Conclusione dal limite dell’area: Romero para.

 

Al 7’ nuovamente pericolosi i padroni di casa: tiro a giro di Poli e miracolo di Abbiati che vola alzando sopra la traversa. All’11’ altra paratona dell’estremo difensore rossonero: sventola di Poli su punizione ed Abbiati mette in angolo.

 

Brutto inizio di match per gli uomini di Allegri che faticano a costruire gioco e sprecano troppi palloni a metà campo, prestando il fianco ai padroni di casa. Diavolo in avanti al 21’: corridoio di Bojan per Montolivo che, in area, cerca il passaggio in mezzo per El Shaarawi. Sfera deviata in angolo da Gastaldello.

 

Al 25’ Allegri è costretto ad effettuare il primo cambio: fuori Ambrosini, infortunato all’adduttore destro, e dentro Flamini. Ora è Montolivo a posizionarsi al centro della mediana con il francese e Boateng ai lati. Al 27’ bella chance non sfruttata da Bojan: l’ex Barça si trova tutto solo al limite dell’area, ma il suo tiro finisce ampiamente sopra la traversa.

 

Vista la difficoltà nell’entrare palla al piede nell’area doriana, anche Montolivo al 33’ decide di affidarsi al tiro dalla distanza: la sua conclusione dai trenta metri viene parata in due tempi da Romero.

 

Al 37’ primo giallo del match: Guida estrae il cartellino per Mexes che trattiene a metà campo Icardi impedendo la ripartenza alla Sampdoria. Al 43’ contropiede per il Diavolo avviato bene da Bojan, ma concluso disastrosamente dallo stesso spagnolo.

 

Nei minuti finali non succede nient’altro. La prima frazione di gioco termina sullo 0 a 0. Il Diavolo, dopo un inizio affannoso in cui è stato salvato in due circostanze da Abbiati, è riuscito a riordinarsi evitando di subire gli attacci della Sampdoria.

 

La ripresa inizia senza cambi. Ricordiamo che i rossoneri, a metà del primo tempo, hanno dovuto inserire Flamini per Ambrosini. Dopo quaranta secondi subito il Diavolo in avanti con Niang che, dalla destra dell’area, va al tiro: Romero si salva in angolo.

 

Non si fa attendere la risposta dei doriani: al 47’ sinistro di Estigarribia che viene deviato in corner da Zapata.

 

Al 51’ clamorosa svista di Guida che non espelle Eder per un intervento a gamba alta sulla caviglia di Flamini. Nemmeno ammonito l’attaccante, era rosso diretto. Un minuto dopo è Kristicic ad entrare duro sulla caviglia di De Sciglio: anche in questo caso nessuna sanzione per lui. Minuti di cattiveria per la Sampdoria.

 

Al 61’ immensa occasione da rete per il Diavolo: Bojan, in area, si gira e va al tiro. La palla termina tra i piedi di Boateng che, da un metro, non riesce a siglare il vantaggio. Sul capovolgimento di fronte ci prova Estigarribia: Abbiati si salva in angolo.

 

Ancora Samp pericolosissima al 62’: buco della retroguardia milanista ed erroraccio di Icardi che, tutto solo davanti ad Abbiati, manda a lato. Ancora padroni di casa in avanti al 65’: destro di De Silvestri che si spegne a lato. Subito dopo secondo cambio per Allegri: dentro Robinho per El Shaarawi.

 

Al 70’ primo cambio anche per Delio Rossi: dentro Soriano e fuori Estigarribia. Al 72’ giallo anche per Niang, che entra scomposto su Costa dopo essere stato falciato, nell’azione precedente, dallo stesso difensore blucerchiato.

 

Al 78’ secondo cambio anche per la Samp: entra Tissone al posto di Poli. Generosa la prova offerta dal giovane centrocampista. All’80’ bel cross tagliato di Niang: ma in mezzo non c’è nessun rossonero pronto ad approfittarne.

 

Trenta secondi dopo buona palla recuperata da Flamini: il francese, dal limite dell’area, va al tiro; Gastaldello, in ripiegamento, manda in corner. Sugli sviluppi dello stesso colpo di testa di Mexes: palla centrale che termina tra le braccia di Romero.

 

All’86’ terzo ed ultimo cambio per Allegri: fuori uno spento Bojan e dentro Nocerino. Spostato in avanti Boateng. Anche Delio Rossi cambia: fuori Kristicic e dentro Mustafi.

 

Nei minuti finali non succede niente di particolarmente importante. Il match termina sullo 0 a 0: il punticino conquistato al Marassi porta il Milan a 31 punti, ad una sola lunghezza dalla Roma ed a nove punti dal Napoli, terzo.

 

Rossoneri che torneranno in campo domenica prossima, al pomeriggio; alle 15.00 a San Siro arriverà il Bologna dell’ex Gilardino.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Inter – Pescara 2 a 0 Serie A ventesima giornata, i nerazzurri tornano a vincere

Saponara al Milan, scopriamo tutto del nuovo acquisto rossonero per giugno 2013

Juventus – Milan 2 a 1 Quarti di finale Coppa Italia, ai supplementari decide Vucinic

Rocchi va all’Inter, ora si tratta per Sorrentino, Andreolli e Schelotto

Pato lascia il Milan, il Papero va al Conrinthians per 15 milioni di euro

Sorteggi Champions League Milan – Barcellona e Europa LeagueInter – Cluj, elenchi dettagliati

Analisi sorteggi Milan Champions League e Inter Europa League 20 dicembre 2012: elenco gironi, classifiche, info

Matteo Torti

Foto www.oggisport.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here