Kakà e Beckham al Milan; il sondaggio di CronacaMilano: siete d’accordo col ritorno di Kakà?

Anche nell’anno della rifondazione, del rigore e del ringiovanimento, il Milan si concede il lusso di sognare. Due protagonisti di un passato nemmeno tanto remoto potrebbero sbarcare a Milanello in questo gennaio. Stiamo parlando di David Beckham e, soprattutto, di Ricardo Kakà. Se per il primo sembra esserci il veto di Max Allegri, il secondo ha tutte le porte spalancate: l’unico nodo è l’ingaggio. E voi cosa ne pensate? Esprimete la vostra opinione rispondendo al nostro sondaggio.

 

GALEOTTA FU UNA CENA – E’ da poco passata la mezzanotte di giovedì 17 gennaio 2013 quando Twitter ci regala uno scoop: Ricardo Kakà è a Milano e sta cenando, al ristorante milanese di Seedorf, in compagnia del connazionale Robinho.

– La foto postata dal brasiliano non lascia spazio ad equivoci. Era da tempo che il “bambino d’oro” non veniva avvistato nel capoluogo meneghino.

– Pochi minuti dopo arrivano anche le parole di Kakà: “Non è una situazione bella nè per me, nè per il Real. Io ho dato la mia disponibilità a trovare una soluzione con il Real, se loro si mettono d’accordo con il Milan va bene per me e va bene per loro. A Milano ho vissuto dei bei momenti, ho degli amici qui”.

– Favorevole ed entuasiasta anche Binho: “Kakà? Mi piacerebbe che giocasse con me”.

 

RICOSTRUIAMO LA GIORNATA DI IERI – Quella di ieri, giovedì 17 gennaio 2013, è stata una giornata molto calda in via Turati.

– Nella sede milanista alla presenza di Adriano Galliani, Ariedo Braida e Massimiliano Allegri, si sono susseguiti Oscar Damiani, Gaetano e Dario Paolillo, Mino Raiola e Giuseppe Riso. Tutti e cinque importanti agenti FIFA che intrattengono o hanno intrattenuto rapporti con la dirigenza rossonera.

– Tra tutti questi nomi spiccano soprattutto i Paolillo, ossia i due agenti italiani di Kakà, il piatto forte della discussione di ieri e Mino Raiola, procuratore tra gli altri di Balotelli e di Robinho.

– L’inizio della mattinata ha visto al centro dell’ordine del giorno David Beckham, che però non sembra aver riscontrato l’interesse di Allegri, mentre nelle ore successive si è iniziato a trattare il delicato tema Kakà.

 

LE DICHIARAZIONI DI GALLIANI – Poco dopo le 13.30 è stato Milan Channel, canale tematico rossonero, ad aprire alla possibilità di rivedere il Pallone d’Oro 2007 a Milanello, mentre nel tardo pomeriggio sulla trattativa si è espresso l’ad rossonero.

– Adriano Galliani, fuori dalla sede rossonera, ha usato queste parole per commentare la nuova liaison con il fantasista brasiliano: “Oggi non ho notizie da darvi. Le parole di Kakà mi hanno fatto piacere? E’ vero, mi hanno fatto molto, moltissimo piacere le sue parole”.

– Il plenipotenziario del Diavolo è poi entrato nel dettaglio della trattativa: “C’è un contatto con il Real Madrid, ma al momento non ho notizie da dare (sorride ndr.). Incontro con Raiola? Sì c’è stato, ma è una cosa normale che i procuratori passino dalle sedi delle società. Se sarà possibile prendere Kakà? E’ difficile, difficilissimo. Quando ci proverò? Boh…”.

 

1° PROBLEMA: LA SITUAZIONE A MADRID – Ipotizzare di ingaggiare Kakà proprio nella stagione in cui si è dovuto spiegare ai tifosi la vendita di Ibrahimovic e Thiago Silva sembra un vero e proprio paradosso.

– Il problema numero 1, a prescindere dai conti rossoneri, è legato alla fiscalità spagnola. Kakà, così come Cristiano Ronaldo, è stato acquistato dal club di Madrid quando il governo aveva previsto per i lavoratori stranieri un regime fiscale differente.

– Nonostante Kakà non rientri più – ammesso che mai c’è rientrato – nei piani delle Merengues, il club guidato da Florentino Perez non vorrebbe cederlo in prestito perché il brasiliano, una volta tornato in Spagna, non godrebbe più dell’aliquota agevolata al 24% generando importanti e negative ripercussioni sul bilancio dei Blancos.

– Ecco spiegato il perché il Real Madrid vorrebbe cederlo a titolo definitivo, ricevendo in cambio un conguaglio di circa 10 milioni di euro. Cifra a cui il brasiliano è ancora scritto a bilancio.

 

2° PROBLEMA: IL NODO INGAGGIO – Una volta superato lo scoglio Real Madrid il secondo problema è rappresentato dall’ingaggio che dovrebbe percepire in rossonero.

– Il brasiliano, in Spagna, percepisce un emolumento da 13 milioni di euro netti all’anno. Al Milan, anche a causa della fiscalità fissata al 50%, dovrebbe rimanere ampiamente al di sotto dei 5 netti.

– L’ex Pallone d’Oro ha dichiarato di essere disposto ad un sacrificio pur di rivestire la casacca del Diavolo, ma papà Bosco Leite è d’accordo? Proprio lui che ogni anno bussava le porte di via Turati per chiedere un adeguamento?

 

BERLUSCONI O GALLIANI: CHI LO VUOLE? – A ben guardare, in casa Milan potrebbe nascere un disaccordo sulla campagna acquisti. Ammesso che si sia disposti nuovamente a spese folli, cosa che non ci convince del tutto, Berlusconi e Galliani sembrano rivolti ad obiettivi differenti.

– Il presidente vede in Kakà il suo figliol prodigo mentre Galliani, seppur innamorato ed estasiato dalle stagioni che il brasiliano ha vissuto in rossonero, sembra guardare più al futuro pensando a Balotelli.

– Con questo si potrebbe spiegare il colloquio nella mattinata di ieri con Mino Raiola, procuratore dell’attaccante in forza al City.

– Come a dire: mettiamo sul piatto le due proposte, Kakà e Balotelli, e vediamo quale risulta essere più conveniente nel rapporto qualità/prezzo.

 

TRA IL DIRE E IL FARE … – Se Beckham, parola di Galliani, è “solo suggestione, ma è no al 99,9%”, per Kakà le porte sembrano essere decisamente aperte. Come ovvio che sia: l’inglese ha 37 anni, mentre il brasiliano ne compirà ad aprile 31.

– Il primo è rimasto nei cuori dei tifosi rossoneri, ma ha legato due spezzoni di stagioni al Milan, il secondo invece è diventato uno dei protagonisti della storia rossonera. 6 stagioni condite da una Serie A, una Supercoppa Italiana, una Champions League, due Supercoppe europee ed un Mondiale per Club.

 

… I CONTI – Un dubbio ci assale. Sono oltre tre stagioni che l’Italia, ogni anno, perde i suoi pezzi pregiati – vedasi Ibrahimovic due volte, Eto’o, Balotelli, Lavezzi, Thiago Silva e prossimamente Cavani –: la nuova politica rossonera potrà permettersi l’ingaggio di Kakà?

 

Guarda i risultati

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Saponara al Milan, scopriamo tutto del nuovo acquisto rossonero per giugno 2013

Crisi Inter e Milan: Stramaccioni e Allegri rischiano l’esonero; analisi e soluzioni tattiche

Calciomercato Milan, i motivi dietro alle scelte di compravendita della società, attraverso l’analisi economico finanziaria dell’impero Berlusconi

Ibrahimovic al Psg: arrivato il sì definitivo; il Milan punta su Tasci o Rolando per il dopo Thiago Silva

Cessioni Milan e Inter Shevchenko, Kakà, Eto’o, Thiago Silva e Ibrahimovic, dettagli e curiosità

 

Matteo Torti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here