Milan – Bologna 2 a 1 Serie A ventunesima giornata, il Diavolo torna a vincere

Vittoria fondamentale per la squadra di Allegri che, nonostante le classiche disattenzioni difensive del finale, riesce a chiudere la gara con i tre punti. La doppietta di Pazzini porta il Milan a quota 34 punti. In virtù dei pareggi di Fiorentina, Lazio e Napoli, Allegri guadagna punti sulle concorrenti per la zona Europa. Domenica prossima trasferta insidiosa in quel di Bergamo, alle 15.00.

 

Dopo una settimana passata più a parlare di un eventuale ritorno di Kakà che del match contro il Bologna, Allegri scende in campo e lo fa schierando il tridente pesante: El Shaarawi, Pazzini e Niang guideranno l’attacco rossonero. In mediana sarà Montolivo a posizionarsi al centro con Nocerino e Flamini ai suoi lati. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio ad Abateo e Constant sulle fasce con Mexes e Zapata in mezzo.

 

Pioli, dopo l’immeritata eliminazione dalla Coppa Italia, torna ad affidarsi al tandem Gilardino-Diamanti. Dietro di loro spazio per Konè, Perez, Pazienza e Riverola con Garics, Portanova, Antonsson e Cherubin a proteggere la porta difesa da Agliardi.

 

Inizia su ritmi molto calmi il match. Sin da subito si capisce che il 120’di Coppa Italia si sono fatti sentire nelle gambe del Bologna, che appare molto chiuso e volitivo di uscire da San Siro con un pareggio.

 

Al 10’ primo pericolo per i rossoblu: calcio d’angolo di Niang e colpo di testa di Boateng, che però viene allontanata da Portanova. Al 14’ occasione per El Shaarawi che, dalla sinistra, si accentra e va al tiro di interno destro. Agliardi si salva con i piedi.

 

Al 17’ancora Milan: dalla destra è Niang a farsi vedere. Cross al centro per Flamini che, però, non ci arriva. Al 20’primo giallo del match: Doveri lo sventola a Diamanti, che entra con il gomito alto su Constant.

 

Al 22’ancora Niang dalla destra: il giovane francese salta Cherubin e mette in mezzo. Anche in questo caso il cross si spegne nel nulla della retroguardia ospite. Al 30’ arriva il primo tiro della squadra di Pioli: ci prova Riverola, ma Abbiati manda in angolo.

 

Al 31’secondo giallo per i rossoblu. Questa volta Doveri lo sventola a Pazienza. Al 35’ altra chance per il Diavolo: Constant, dalla sinistra, supera Diamanti e va al cross di esterno sinistro. Pazzini, di testa, non riesce a trovare il vantaggio. Agliardi si rifugia in angolo.

 

Ancora il laterale ex Genoa pericoloso due minuti dopo: questa volta la palla finisce tra i piedi di Boateng che gira subito in mezzo per Pazzini. L’attaccante italiano non ci arriva. L’ultima occasione della prima frazione di gioco capita al 43’ sui piedi di El Shaarawi: il Faraone prova il tiro a giro, ma non angola a sufficienza. Palla che viene bloccata da Agliardi.

 

Finisce qui un primo tempo dove gli uomini di Allegri sono stati padroni del campo e del gioco. In avanti, però, c’è bisogno di maggiore concretezza per poter siglare il vantaggio.

 

La ripresa inizia senza nessun cambio. Subito il Milan in avanti: al 47’ calcio d’angolo per il Milan e rigore in movimento per Mexes che, in sforbiciata, centra un difensore avversario. Ancora rossoneri pericolosi due minuti dopo: tiro mancino di Niang e parata di Agliardi.

 

Al 51’primo cambio per Pioli: entra Taider al posto di Riverola. Al 56’ ancora Diavolo pericoloso: Niang crossa bene in mezzo, ma Pazzini fallisce l’appuntamento con il gol. Stessa cosa due minuti dopo: la punta ex Fiorentina non trova la porta su un facile tap-in.

 

Al 62’secondo cambio per gli ospiti: dentro Gabbiadini al posto dell’ex Gilardino. Al 65’ viene a legittimarsi la superiorità del Milan: cross in mezzo per Pazzini che difende bene la palla e va al tiro. Palla che, dopo una deviazione di Portanova, finisce in rete. Vantaggio rossonero a San Siro.

 

Dopo aver sbloccato il match, i rossoneri rifiatano per qualche minuto. A76’ primo cambio di Allegri: entra Nocerino al posto di Niang, ottima prova quella odierna per il giovane francese.

 

All’82’ arriva il raddoppio: cross di Abate dalla destra e gran gol di Pazzini che, in area, controlla bene, salta Portanova con un bel lob e supera Agliardi in uscita. Partita in cassaforte a meno di dieci minuti dalla fine.

 

La squadra di Allegri, però, non riesce a terminare la gara senza subire un gol. Ed all’84’ arriva il 2 a 1 del Bologna con una clamorosa autorete di Mexes che, tutto solo in area di rigore, manda nella propria porta un tiro innocuo di Pasquato.

 

Il match termina al 93’ con una bella occasione di El Shaarawi: il tiro a giro dell’italo-egiziano lambisce il palo alla sinistra di Agliardi.

 

Importante vittoria per il Milan che, così, riesce a salire a quota 34 punti sopravanzando, in attesa di stasera,la Roma ed avvicinandosi alla Fiorentina, ora distante solo due lunghezze.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Kakà e Beckham al Milan; il sondaggio di CronacaMilano: siete d’accordo col ritorno di Kakà?

Saponara al Milan, scopriamo tutto del nuovo acquisto rossonero per giugno 2013

Rocchi va all’Inter, ora si tratta per Sorrentino, Andreolli e Schelotto

Pato lascia il Milan, il Papero va al Conrinthians per 15 milioni di euro

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here