Roma – Inter 1 a 1 Serie A ventunesima giornata, Palacio risponde a Totti

Il terzo posto valido per entrare in Champions League non si avvicina. L’Inter, in quel di Roma, non riesce ad approfittare dei pareggi di Lazio e Napoli e si mantiene a quattro punti di distacco da biancocelesti e partenopei. Mercoledì remake in Coppa Italia.

 

E’ un’Inter ancora in emergenza quella che nella serata odierna fa visita alla Roma di Zeman. Le due squadre, che mercoledì si rincontreranno nella semifinale di Coppa Italia, hanno bisogno di punti pesanti in chiave Europa.

 

Il tecnico neroazzurro, però, è costretto a rinunciare a Samuel, Cassano, Milito, Coutinho ed Alvarez, tutti in infermeria. Davanti ad Handanovic spazio a Ranocchia, Chivu e Juan Jesus. Centrocampo molto folto con Nagatomo e Pereira sulle fasce. In mezzo spazio a capitan Zanetti e Gargano. L’attacco sarà affidato a Palacio e Livaja, supportati da Guarin.

 

Zeman, dopo l’inedita difesa a 3 lanciata in settimana contro la Fiorentina, torna al suo amato 4-3-3. Goicoechea in porta. Difesa formata da Piris, Marquinhos, Castan e Balzaretti. A centrocampo dentro Florenzi, De Rossi e Bradley. Davanti ce la fa Totti, affiancato da Osvaldo e Lamela.

 

Inizia molto forte il match; al 4’ subito Roma in avanti con Lamela che, dalla sinistra, cerca in mezzo Osvaldo. L’attaccante italiano, però, manca l’appuntamento con il gol. Pochi secondi dopo è Totti a cercare l’assist in mezzo.

 

Al 7’ ancora giallorossi pericolosi: è Florenzi, dalla sinistra, a cercare in mezzo Lamela. Il giovane argentino stoppa e va al tiro: sfera che termina sopra la traversa. Al 10’ si fa vedere l’Inter: tiro mancino di Nagatomo e palla che termina tra le braccia di Goicoechea.

 

Al 21’ episodio decisivo in area interista: Bradley entra in contatto con Ranocchia. Orsato ravvisa gli estremi per concedere il penalty. Dagli undici metri si presenta Totti: il capitano spiazza Handanovic. Le immagini lasciano dei dubbi sul penalty concesso alla Roma.

 

Al 23’ primo giallo del match: Orsato lo estrae a Lamela per fallo su Pereira. Pochi minuti dopo grande giocata di Totti che cerca Piris. Il paraguaiano mette in mezzo per Florenzi che, però, non arriva sulla sfera.

 

Ancora padroni di casa pericolosi al 28’ con Osvaldo. Il tiro dell’ex Fiorentina si spegne di poco sopra la traversa. In questo frangente è monologo Roma, l’Inter di Stramaccioni sembra aver accusato il colpo dopo il vantaggio gialloroso.

 

Al 37’ grande giocata di Livaja che stoppa e va al tiro di prima intenzione. La sfera si stampa sul palo, con l’estremo difensore casalingo battuto. Davvero sfortunato il giovane bomber di Europa League.

 

E’ questo un buon momento per i neroazzurri che al 41’ sfiorano il pareggio: punizione di Guarin e palla per Chivu che, a porta vuota, fallisce l’1 a 1. La rete neroazzurra è solamente rimandata: è il 45’ quando Guarin, di prima, mette in mezzo per Palacio che, lasciato colpevolmente solo dalla difesa giallorossa, insacca.

 

Il primo tempo termina sull’1 a 1. Gli uomini di Stramaccioni recriminano per un dubbio rigore fischiato a metà frazione in favore della Roma e poi trasformato da Totti.

 

La ripresa inizia subito con un cambio; la querelle tra Zeman e De Rossi prosegue ed il boemo decide di sostituire “capitan futuro” con il greco Tachtsidis. Al 47’ ci prova subito Palacio: l’argentino non riesce ad impensierire la difesa avversaria.

 

Al 52’ miracolo di Handanovic: l’estremo difensore sloveno stoppa Osvaldo, ma finisce per favorire Totti. L’ex Udinese, però, con un grande intervento riesce a fermare anche l’attaccante giallorosso. Due minuti dopo ancora lavoro per il portiere interista: questa volta deve intervenire sul gran tiro dalla distanza di Piris.

 

I neroazzurri non sembrano in grado di creare pericoli alla retroguardia di Zeman. Al 68’ altro cambio per il tecnico giallorosso: entra Perrotta al posto di Florenzi. Al 71’ riesce a farsi vedere l’Inter: Guarin serve Livaja che di destro tenta il gol del vantaggio. Piris respinge.

 

Al 73’ cambia anche per Srramaccioni: il tecnico romano decide di affidarsi a colui che è stato acquistato come vice-Milito. Rocchi prende il posto del giovane Livaja. Al 76’, però, è la Roma a rendersi pericolosa con Osvaldo che, tutto solo nell’area avversaria, non riesce a superare Handanovic.

 

Ancora Roma pericolosa all’81’: Piris, di destro, fallisce un gol facile sparando sopra la traversa. L’ultima occasione del match capita ai padroni di casa all’84’: Lamela supera Juan Jesus e Chivu e va al tiro con il mancino. Ancora Handanovic fenomenale a negare il gol.

 

Dopo tre minuti di recupero finisce un match dove l’Inter, nonostante sia stata sfavorita da un rigore molto dubbio fischiato alla Roma, ha messo in mostra evidenti limiti tecnici. Il centrocampo ha disperato bisogno di un regista che possa dare i tempi.

 

Nel frattempo, la giornata di domani potrebbe essere quella decisiva per il passaggio di Sneijder al Galatasary. Con la cessione dell’olandese si potrebbe, finalmente, aprire il mercato in entrata.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Kakà e Beckham al Milan; il sondaggio di CronacaMilano: siete d’accordo col ritorno di Kakà?

Inter – Bologna 3 a 2 Quarti di finale Coppa Italia, è Ranocchia a decidere la sfida

Sneijder va al Galatasaray, a breve ufficialità e cifre. L’Inter puntaQuintero, Bellomo e Schelotto

Rocchi va all’Inter, ora si tratta per Sorrentino, Andreolli e Schelotto

Pato lascia il Milan, il Papero va al Conrinthians per 15 milioni di euro

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here