Prandelli e l’allenatore Monsonico a Rivolta D’Adda, applausi da 800 bambini

Rivolta D’Adda – Quando Cesare Prandelli e l’allenatore rivoltano Emiliano Monsonico, lo scorso weekend, sono entrati nella palestra della scuola media di Rivolta d’Adda, sono stati accolti dallo scrosciante applauso di 800 bambini che sventolavano bandiere tricolori.

 

La presenza del CT della Nazionale a Rivolta, nell’ambito dei festeggiamenti patronali di Santa Apollonia, ha reso indimenticabile l’incontro con i tanti ragazzini accorsi per ascoltare le importanti riflessioni e testimonianze sullo Sport, inteso come scuola di vita, organizzate dal centro culturale “Caterina Sala con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

 

Una riunione tra amici: con Prandelli e Mondonico c’era infatti anche Giancarlo Finardi, responsabile del Settore Giovanile della Cremonese. I tre erano in collegamento in diretta con Rai Sport 1 e il programma “Novanta Minuti”, con Enrico Varriale in studio e Marco Civoli a condurre l’intervista da Rivolta d’Adda (in collegamento, brevemente, anche Gigi Riva).

 

Il discorso di Prandelli è ruotato tutto sulle regole: come si fanno, perché servono. Ha continuato su questa linea anche rispondendo alle domande dei ragazzi delle scuole dell’obbligo, con cui ha parlato di razzismo in campo, dell’acquisto di Balotelli, dello spirito di squadra, di come vanno gestiti i tifosi, di come evitare la violenza in campo, di genitori (per Mondonico, i genitori devono partecipare agli allenamenti, per capire le difficoltà dei figli e che “non c’è più forte o meno forte, ma chi ha più o meno difficoltà”).

 

“A volte i genitori non vogliono che l’allenatore sia anche educatore. E’ ovvio però che il genitore è la figura più importante ed una figura di riferimento”. Ha aggiunto Mondonico: “I genitori hanno l’obbligo di far diventare uomini i propri figli, ma non di farli diventare campioni, quello tocca all’allenatore. La scuola calcio e l’oratorio non devono crescere i ragazzi, è un compito dei genitori. La vita – ha continuato – ci ha insegnato che non si può partecipare e basta, non ci si può limitare a partecipare”.

 

A conclusione dell’incontro: “Vi vogliamo bene, ragazzi, e abbiamo fatto questo incontro per voi. I genitori vi vogliono bene e vi vogliono bene gli adulti in generale. Vogliamo badare a voi e esservi vicini. Non siete soli, aiutateci però a capire cosa vi manca e cosa vi serve”, ha detto Mondonico salutando i ragazzi. “Se volete vincere e non solo partecipare, dovete pensare a cosa dovete sapere per affrontare la vita nella maniera giusta”.

 

INVIATECI LE VOSTRE FOTO E SEGNALAZIONI – Per le vostre segnalazioni circa incidenti, emergenze, autovelox nascosti, strade dissestate e buchi sul manto stradale, disagi sociali, odissee burocratiche, truffe, rapine, aggressioni, zone carenti di sicurezza, aree preda di degrado o spaccio, problematiche sui mezzi pubblici, borseggi, maltrattamenti sugli animali o altro, scriveteci e mandateci le vostre foto a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff riserverà la massima attenzione ad ogni caso, per dar voce direttamente ai cittadini, senza “filtri politici”.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ –  Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Olanda – Italia 1 a 1 Amichevole, Veratti evita la sconfitta nel recupero

Sorteggio Italia gironi Confederations Cup 2013 Brasile giugno 2013, analisi, calendario, statistiche

Calciomercato 2013 Inter e Milan, diamo il voto alle due società milanesi

Calciomercato Juventus, non arriva l’attaccante sperato

Calciomercato Serie A, Juve e Torino molto attive

Chievo – Juventus 1 a 2 Serie A, Matri torna al gol e Madama ritrova la vittoria

Silvia Tozzi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here