Analisi Inter Cluj sedicesimi di finale Europa League giovedì 14 febbraio 2012, curiosità, dettagli, paragoni

Non solo campionato. Il voto finale alla stagione nerazzurra sarà dato anche dalle prestazioni messe in campo in Europa League. Per questo Stramaccioni (nella foto) & Co. non possono sottovalutare l’impegno che li attende giovedì 14 febbraio 2013, quando a San Siro arriverà il Cluj per l’andata dei Sedicesimi di finale. Fischio d’inizio fissato per le 21.05.

 

IL MOMENTO DEI NERAZZURRI – Dopo un deludente periodo a cavallo tra il 2012 ed il 2013, l’Inter di Stramaccioni è tornata a vincere e, soprattutto, a convinvere in occasione del posticipo di domenica scorsa contro il Chievo: 3 a 1 a San Siro e terzo posto ad un solo punto di distanza.

– I supporters nerazzurri non vedevano l’ora di esultare e di lasciarsi alle spalle delle settimane davvero nere; basti pensare che dopo la vittoriosa trasferta di Torino contro la Juventus, Stramaccioni aveva raccolto la miseria di 13 punti in 12 partite, siglando 14 gol e subendone 18.

– All’andata la vittoria con il Chievo diede il via ad una serie di sette vittorie consecutive, nella quale i neroazzurri ebbero la meglio anche su dirette rivali come Fiorentina, Milan e Juventus; la speranza è che questo “filotto” si possa ripetere anche nel girone di ritorno.

– Il tecnico romano, comunque, può gioire per il ritorno di Milito, autore della terza rete nel posticipo della ventiquattresima giornata, di Stankovic, elemento molto prezioso in mezzo al campo e di Kovacic, che dovrebbe essere pronto per la gara di giovedì nonostante il problema alla caviglia che l’ha tenuto fuori dal match contro i veneti.

 

IL MOMENTO DEL CLUJ – Sul Cluj c’è poco da dire visto che il campionato romeno è fermo fino al 2 marzo e che, l’ultimo match, è stato disputato il 9 dicembre del 2012.

– Ad ogni modo il Cluj non sta vivendo una stagione particolarmente brillante; dopo 19 delle 34 giornate totali, i romeni si trovano al quinto posto in classifica avendo totalizzato 32 punti e con una distanza di ben 15 lunghezze dalla capolista Steaua Bucarest. Punti frutto di nove vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte.

– Nonostante questi numeri, la formazione romena non è da prendere sottogamba visto che, nel girone di Champions League, è riuscita a battere il Manchester United all’Old Trafford per 1 a 0.

 

TUTTO SUI ROMENI – I romeni arrivano direttamente dalla Champions League, competizione dalla quale sono stati eliminati avendo chiuso al terzo posto il girone H.

– Inseriti nel girone con Manchester United, Galatasaray e Sporting Braga, i romeni sono riusciti a chiudere a 10 punti, a due sole lunghezze dai Red Devils di Ferguson ed a pari punti della squadra turca.

– La squadra, anche se quest’anno non sembra particolarmente brillante, non è nuova ad exploit europei visto che, nell’autunno del 2008, vinse all’Olimpico contro la Roma; attualmente in rosa sono presenti due italiani: Felice Piccolo, ex Juventus, e Matteo Lignani, in prestito dal Livorno.

– Oltre ai due connazionali, la squadra romena vede la presenza di altri giocatori che hanno militato in club italiani; stiamo parlando di Sasa Bjelanovic, con un passato al Brescia, e Jorge Martinez, emigrato in Romania dopo la nera parentesi con la Juventus.

– Il punto di forza del Cluj, però, è la difesa, che può contare sugli esperti Cadù, capitano, e Gabriel Muresan; da tenere sott’occhio anche Modou Sougou, jolly offensivo, e Rui Pedro, autore di una tripletta nella sfida di Champions contro il Braga.

 

UNO SGUARDO ALLE ALTRE ITALIANE – Non solo Inter; giovedì 14 febbraio 2013 saranno altre due le italiane in campo nell’andata dei Sedicesimi di finale di Europa League. Stiamo parlando di Lazio e Napoli.

– I biancocelesti di Petkovic, che hanno perso per due mesi Klose a causa di una distorsione al ginocchio, dovranno affrontare una delicata trasferta in terra tedesca; se la vedranno con il Borussia M’Gladbach. Inizio del match alle 21.05.

– Appuntamento più agevole per Mazzarri che, alle 19.00, dovrà vedersela contro i cechi del Viktoria Plzen; formazione non particolarmente sopraffina, che però ha mostrato tutta la sua compattezza nel girone di Europa League, vinto nonostante la presenza dell’Atletico Madrid di Radamel Falcao.

 

L’APPUNTAMENTO – Molte, forse troppe, volte le squadre italiane hanno accantonato l’Europa League, vista come minaccia più che come opportunità; e allora perché non provare a vincerla? L’Inter ha i mezzi per farlo.

– Il primo passo, però, dovrà essere quello di conquistare una bella vittoria il 14 febbraio 2013 alle 21.05 contro i romeni del Cluj. Il ritorno è fissato per il giovedì seguente, 21 febbraio. In quel caso inizio alle 19.00.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Inter – Chievo 3 a 1 Serie A ventiquattresima giornata, i nerazzurri tornano alla vittoria

Udinese – Inter 3 a 0 Serie A diciannovesima giornata, disastro neroazzurro

Calcio italiano, conclusioni dell’inchiesta di Cronacamilano sul calcio nel nostro Paese

Analisi sorteggi Milan Champions League e Inter Europa League 20 dicembre 2012: elenco gironi, classifiche, info

 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.it