Nuova Dacia Sandero Stepway, la prova su strada di CronacaMilano

Quando ci si avvicina all’acquisto di un’automobile, ci si lascia sedurre anche da quanto la vettura ci rappresenterà, dirà qualcosa di noi e metterà in evidenza i tratti del nostro carattere, sovrapponendoli alla linea dell’automobile stessa

 

LA PERSONALITA’ – Non è insolito, negli spot pubblicitari dell’automotive, imbattersi in aggettivi come forte, decisa, appassionata o bizzarra, creati per conferire personalità alle forme e guidarle il più possibile verso il gusto e lo stile del futuro proprietario.

– L’aggettivo che scegliamo noi per la nuova Dacia Sandero Stepway è “adulta”.

– Le linee della Dacia, infatti, si sono allineate ai design di standard elevati, i motori sono al top per tecnologia e consumi, gli allestimenti sono pratici.

 

LA TECNOLOGIA – Sedendosi in auto ci si sente subito a proprio agio, poiché la vettura è stata ideata in nome della praticità: tutto, facile, subito.

– I comandi al volante per il cruise control e la radio aiutano a non distrarsi durante la guida.

– Il sistema di navigazione touch, integrato nel cruscotto, è veloce e pratico: le icone rendono intuitive tutti le azioni, mentre il sistema Bluetooth®  connette il nostro telefono in soli 2 passaggi.

 

IL MOTORE – La versione provata monta un propulsore 1,5 litri DCI 90 cv con funzione ECO per la riduzione di emissioni e consumi. Non mancano però altre motorizzazioni pensate per accontentare tutti i gusti.

 

DACIA SANDERO STEPWAY, LE IMPRESSIONI – L’automobile  che abbiamo ricevuto in prova dalla concessionaria Renord Milano ha una nuova linea, il frontale sportivo con inserti cromati la rendono elegante e distinta, le forme scolpite creano un insieme piacevole e bilanciato.

– Gli interni sono ampi, i sedili sono comodi: il posto guida del conducente è personalizzabile manualmente in qualsiasi posizione, il volante è regolabile in altezza. Buoni i materiali di costruzione e l’impressione di solidità passa il test.

– Tra accessori di serie si annoverano: aria condizionata, alza-cristalli elettrici, impianto radio con funzione Bluetooth®, navigatore satellitare con schermo da 7 pollici, servosterzo, tasto ECO per contenere i consumi, cruise control, retrovisori elettrici, vano bagagli rivestito.

 

LA PROVA SU STRADA – Giriamo la chiave nel cilindretto: si parte.

– Il motore si avvia morbido, poco rumoroso ai bassi regimi. L’altezza della posizione di guida trasmette una sensazione di sicurezza notevole, buona la visibilità nelle manovre.

– L’auto è pensata per avere un’anima a tutto tondo con una declinazione ai percorsi da fuori strada leggeri.

 

LE IMPRESSIONI DI GUIDA – Il Motore da 1,5 litri con 90 cavalli è adeguato al peso della vettura, gli innesti del cambio sono precisi, la guidabilità nel traffico è agile. Nei cambi di corsia non si avverte la sensazione di un’auto lunga e ingombrante.

– Nella guida extraurbana i cavalli per i sorpassi ci sono sempre e le manovre si completano in poco tempo, superando i mezzi pesanti; i colpi di vento laterali sono molto contenuti.

– La Sandero si muove bene in città e fuori, ma la nostra voglia di provarla sugli sterrati ci ha convinti anche nel fuori-porta, all’insegna del tempo libero 

 

UNO STILE DIVENTATO CULT – Negli ultimi anni la strada delle auto per il tempo libero è già stata percorsa da svariati produttori. Tuttavia, la Dacia Sandero s’inserisce bene nel segmento, rinnovando le linee e ridisegnandone gli spazi. Si sente il buon lavoro fatto da Renault – Nissan nel voler mettere a disposizione a prezzi competitivi una vettura alla quale non manca nulla.

– Il consumo segnato dal computer di bordo evidenzia che per coprire 100 km bastano 3,8 litri di gasolio e, la nostra prova, è stata effettuata in città, su percorsi extraurbani e leggero fuori strada (arrivare in riva ad un fiume su percorsi piani già tracciati).

– Gli schienali posteriori abbattibili rendono il piano di carico di tutto rispetto.

 

MOLTI CONTENUTI, POCHI FRONZOLI – Dacia è percepita come una vettura a basso prezzo, ma lo sviluppo fatto per aumentarne il gradimento al grande pubblico è ottimo. Buono il compromesso tra costi di produzione e materiali utilizzati. La nuova Dacia Sandero punta alla sostanza proponendosi adesso anche al pubblico dal palato più fine, attento al design e alla praticità, il tutto racchiuso nell’incredibile prezzo di 13.900 euro chiavi in mano.

 

LA SINTESI:

– Che cosa ci è piaciuto: Il design che colloca la vettura in fascia media, gli spazi interni, la praticità.

Che cosa non ci è piaciuto: La rumorosità alle alte velocità, le plastiche troppo economiche.

 

C.A.

5 COMMENTI

  1. Ho comprato una Sandero Stepway 6 mesi orsono, molto bella, affidabile, buon rapporto qualità prezzo, ma e dico ma, purtroppo con un computer di bordo da automobilina a pedali in uso tra i bambini dell’asilo, dotato solo di kilometraggio totale e parziale ed orologio. Non dico che avrebbe dovuto essere dotato di statistiche di rapporto litri di consumo , media, autonomia etc etc, ma che almeno avesse il rilevatore di temperatura esterna

  2. la mia è stata fatta con i< fumi >del lunedì , oggi mi scade la garanzia dei 3 anni. < 27000 km +,+,+ volte <ricoverata >in concessionaria con il solito problema < si spegne ,a gaz perde colpi si accende la spia > concessionari gentili, macchina di cortesia ,ma la macchina è tutt'ora in off. iniettori elettovalvole filtri + volte sostituiti ma…… in meno di 2 settimane sono gia 4 volte che pernotta in off. ieri mattina lo ritirata sostituito gli iniettori <modificati > e dopo pochi km mi si ripresenta la spia.. e di nuovo in off. ma adesso quando si ripresenta lo stesso difetto chi paga ?? non dico se mi si rompe altro <ma su quel difetto> visto che danno la garanzia 3 anni o 100000 km quanto meno dovrebbero tenerne conto . ma ci spero poco xkè ho chiesto + volte x telefono alla casa madre di poter parlare con un responsabile di zona ma sono stato contrattato e come risposta mi è stato detto di portare la macchina in concessionaria. col senno di poi ……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here