Milan – Lazio 3 a 0 Serie A ventisettesima giornata, Pazzini spacca il match

Prestazione maiuscola del Milan che, nonostante un Rizzoli in serata storta, domina la Lazio e la scavalca in classifica portandosi al terzo posto. La cavalcata perfetta degli uomini di Allegri continua, quest’oggi grazie ad un Pazzini tirato a lucido: doppietta per lui e assist nel 2 a 0 firmato Boateng.

Dopo il pareggio del Napoli contro la Juventus, Allegri ha l’occasione di guadagnare punti importanti nella lotta alla qualificazione della prossima Champions League. Per farlo, però, dovrà batterela Lazio, diretta concorrente.

 

Il tecnico livornese non può contare su Constant, ancora indisponibile, e Balotelli, vittima di una forte contusione al ginocchio durante il derby. L’attacco, quindi, è affidato al trio che sconfisse il Barça: Boateng, Pazzini ed El Shaarawi. Dietro di loro Ambrosini in cabina di regia, affiancato da Flamini e Montolivo. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio ad Abate, Zapata, Yepes e De Sciglio.

 

Anche Petkovic deve fare i conti con gli assenti, Konko, Mauri e Klose su tutti. L’attacco è affidato a Floccari. Dietro di lui mediana a quattro con Hernanes, Lulic, Gonzales e Candreva. Ledesma davanti alla difesa formata da Pereirinha, Biava, Dias e Radu. Marchetti tra i pali.

 

I rossoneri partono alla grande e dopo tre minuti sfondano con El Shaarawi che, dalla sinistra, cerca il tunnel sul Marchetti. L’estremo difensore avversario resta in piedi e non si fa sorprendere.

 

Un minuto dopo ancora Diavolo protagonista: El Shaarawi viene atterrato da Marchetti, la palla finisce a Pazzini che va al tiro. Dias, sulla linea, manda fuori. Nell’occasione, però, da rivedere l’intervento del portiere laziale sull’italo-egiziano. Sarebbe stato rosso per Marchetti.

 

All’11’ ancora Milan in avanti: cross di Pazzini dalla destra per El Shaarawi che, di testa, svetta su Pereirinha ma non trova la porta. Sfera sopra la traversa.

 

Tre minuti dopo ancora il Faraone protagonista di una discesa sull’out sinistro. Candreva, di poco in area, lo atterra. Rizzoli ferma tutto, ma dopo un prolungato consulto con guardalinee, terzo e quarto uomo decide di non concedere il penalty. La “commedia”, comunque, si risolve con un giusto rosso all’ala laziale.

 

Al 20’sempre e solo Diavolo: sugli sviluppi di un corner Boateng svetta di testa e manda a lato. Grande prima parte di match per il Diavolo che può chiaramente recriminare per un doppio rigore non concesso.

 

Al 31’ Rizzoli sbaglia di nuovo: Pazzini, in area, viene trattenuto da Biava. L’estremo difensore ammonisce l’attaccante per simulazione. Il Milan, però, non si fa condizionare da questo strano atteggiamento arbitrale e continua, imperterrito, ad attaccare.

 

Al 37’ sempre Milan in avanti: Pazzini, in area, riceve palla da De Sciglio e gira in porta. Palla che termina alta.

 

Al 40’, finalmente, i rossoneri concretizzano l’assoluto dominio di questo primo tempo. Abate crossa per El Shaarawi, la palla arriva tra i piedi di Pazzini che la mette in rete. 1 a 0 a San Siro.

 

Non finisce qui; al 43’ la squadra di Allegri serve il raddoppio con Boateng che deposita in rete dopo una bella parata di Marchetti su colpo di testa di Pazzini. 2 a 0.

 

Il primo tempo termina qui; Milan in vantaggio due reti a zero nonostante un doppio rigore negato su El Shaarawi. Rizzoli ed il resto della “terna” arbitrale assoluti protagonisti, in negativo. Rossoneri, invece, mai domi ed autori di una delle più belle prestazioni stagionali.

 

La ripresa inizia subito con due cambi; tra le file rossonere entra Zaccardo al posto di Zapata. Nella Lazio, invece, entra Cana al posto di Pereirinha. Due minuti dopo giallo per Biava che atterra El Shaarawi con una gomitata.

 

Milan molto pericoloso già nei primi minuti della ripresa: al 51’ la Lazio perde palla a metà campo e favorisce il contropiede del Diavolo con Montolivo che serve Ambrosini. Il capitano rossonero va alla conclusione, ma svirgola.

 

Al 58’tensione tra Boateng e Radu. Il terzino della Lazio atterra il ghanese. Rizzoli ammonisce entrambi. Al 60’ Pazzini mette il risultato in cassaforte. De Sciglio recupera palla sulla tre quarti e serve il bomber rossonero che, dai venticinque metri, infila Marchetti. 3 a 0 per il Milan.

 

Milan mai domo; al 64’ azione bellissima tra Montolivo, El Shaarawi e Boateng. Il ghanese riceve palla e va al tiro: la sfera finisce a lato. Due minuti dopo Pazzini sfiora la personalissima tripletta: grande cross di El Shaarawi, ma la punta milanista non trova la porta al volo di destro.

 

Al 67’secondo cambio per Allegri: entra Niang al posto di Pazzini. Al 70’ clamorosa palla gol fallita da El Shaarawi che, tutto solo davanti a Marchetti, manda a lato. Un po’ impreciso, sotto porta, il Faraone.

 

Al 76’terzo ed ultimo cambio per il Milan: entra Robinho al posto di un Boateng finalmente grintoso e nel vivo del gioco. Anche Petkovic cambia: dentro Saha al posto di Floccari, mai pericoloso.

 

Nel finale la partita cala di ritmo, ma all’86’ c’è ancora tempo per una traversa di Niang che, dal limite dell’area, trova un varco tra le maglie di Dias e Biava, ma colpisce il legno con Marchetti battuto.

 

Al 90’ da segnalare la prima parata di Abbiati: l’estremo difensore rossonero blocca un tiro, non molto potente, di Ledesma.

 

Dopo tre minuti di recupero Rizzoli fischia la fine. Importantissima vittoria per il Milan che, con questi tre punti, sale a 48 punti scavalcando proprio la Lazio, che resta ferma a 47 punti. Ora il Napoli dista cinque punti.

 

Prossimo impegno per Allegri venerdì prossimo, alle 20.45, contro il Genoa in terra ligure.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

John Carew Inter annulla accordo, Moratti rispedisce a casa il norvegese

Carew all’Inter è ufficiale, ecco la nuova punta nerazzurra che guadagnerà 300 mila euro da qui a giugno 2013

Inter – Milan 1 a 1 Serie A ventiseiesima giornata, Schelotto risponde ad El Shaarawi

Milan – Barcellona 2 a 0 andata Ottavi di finale Champions League, ecco a voi la partita perfetta 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here