Olimpia EA7 Milano – Sutor Montegranaro 71 a 85, Basket, Lega A, ventiquattresima giornata. Clamoroso tonfo meneghino.

Olimpia Armani MilanoMilano – La continuità nei risultati non è il marchio di fabbrica di questa Olimpia Milano. I meneghini perdono la seconda gara consecutiva, confermando le difficoltà mostrate dall’ inizio della stagione fino ad oggi nell’approccio alla gara e nella gestione della stessa. La notizia, eppure non si tratta di una novità, è che la formazione milanese cade per l’ennesima volta sul parquet di casa, secondo di fila, lasciando il campo ed il pallino del gioco nelle mani degli avversari. La Sutor Montegranaro quasi incredula dell’atteggiamento e della scarsa forza dei padroni di casa. 35 minuti di dominio marchigiano, colorato da un margine di vantaggio medio di 15 punti, chiuso nel finale sul +14. Olimpia nuovamente in crisi d’identità.

 

Nella gara odierna Burns (21 punti) e Cinciarini (20 punti), sono i protagonisti del match, i top scorers della serata. Campani e Di Bella, invece, si mettono in mostra facendo registrare il 100% dai tiri dall’arco. In casa Olimpia i 16 punti ciascuno messi a segno da Bourousis, Gentile e Langford, servono a ben poco per evitare l’ennesimo ko casalingo. Male Fotsis e Green, da rivedere Jr Bremer.

 

PRIMO QUARTO – Le squadre scendono in campo con i seguenti quintetti: Fotsis, Bourousis, Langford, Gentile e Green agli ordini di Scariolo; Cinciarini, Slay, Di Bella, Freimanis e Burns per Montegranaro, allenato da coach Recalcati. Partenza promettente per l’Olimpia: i padroni di casa vanno avanti 6-0 grazie al tandem Gentile-Bourousis dopo tre minuti di gioco. La Sutor entra prepotentemente in partita grazie a Daniele Cinciarini, autore di 7 centri in 180’’. Montegranaro approfitta del momento positivo e con Slay e Burns va avanti sul 14-8. Bourousis prova a  svegliare l’Olimpia, i padroni di casa provano insistentemente il tiro dai 6,75 ma la precisione è particolarmente precaria. Montegranaro, invece, si dimostra quasi impeccabile dalla distanza con un 3/5. Il primo quarto si conclude con gli ospiti avanti di 6 lunghezze: 15-21.

 

SECONDO QUARTO – Scariolo manda nuovamente in campo Antonis Fotsis nel quintetto. I padroni di casa provano ad alleggerire il gap con i tentativi da fuori la lunetta, ma ancora una volta gli sforzi dei vari Fotsis e Gentile sono vani. Montegranaro, che difende bene dentro l’area costringendo Milano al tiro da fuori, riparte in contropiede con l’ispirato Burns. Cinciarini fa da spalla così la formazione di Recalcati mantiene il + 12 sui meneghini. Gianluca Basile sblocca la casella dei tiri da tre sul referto biancorosso, piazzando una tripla illusoria. Bourousis deve replicare alle folate offensive marchigiane, Langford tarda ad entrare in partita. Il giovane Campani entra in zona punti grazie alla tripla conclusiva del quarto. La seconda frazione vede sempre Montegranaro in vantaggio, ma rispetto ai primi dieci minuti il divario raddoppia: 31-43.

 

TERZO QUARTO – Scariolo nell’intervallo prova a farsi sentire. La partenza dei padroni di casa è ancora una volta affidata ad Alessandro Gentile, autore di quattro centri consecutivi. Prove di rimonta vanificate dopo qualche istante dalla schiacciata perentoria di Amoroso. Chris Burns mette a segno una bomba da tre che vale il +15: 35-50. Olimpia completamente in balìa dell’avversario. La banda Recalcati non lascia spazi alle avanzate meneghine, colpendo in ripartenza. I soliti Burns e Cinciarini fanno girare la testa alla compagine biancorossa. Il time-out chiamato da Scariolo sul 45-57 è accompagnato dai fischi di disappunto del Forum. Il break utile a riordinare le idee, serve solo a Montegranaro per continuare ad infierire su una pessima Olimpia. Marchigiani avanti di 20 punti grazie alla bomba di Di Bella. Gentile firma il punto del 47-66 sulla sirena conclusiva del terzo atto di gara.

 

ULTIMO QUARTO – Gli ultimi dieci minuti di gioco servono a ben poco all’Olimpia. Il divario tra le contendenti sembra incolmebile, soprattutto in virtù del fatto che la squadra appare palesemente priva di gioco e idee. Il Forum diventa un inferno per Scariolo & co. Il pubblico meneghino, ormai spazientito dallo scarso impegno e la scarsa organizzazione della squadra, chiede a gran voce le dimissioni del tecnico. Cinciarini mette la croce al tecnico bresciano quando chiude completamente la gara con una tripla. Il margine di vantaggio si mantiene sui 15 punti. Gli ultimi quattro minuti di gioco si disputano senza il supporto della curva biancorossa e di gran parte degli spettatori dei vari settori. Montegranaro passeggia su Milano, vincendo al Forum per 85-71. La parola “crisi” torna prepotentemente in casa Olimpia. Le cessioni di Cook, Hendrix e Stipcevic, rimpiazzati da Green, Bremer e Radosevic, non sono serviti a risollevare un roster in difficoltà. Le quotazioni su un possibile esonero di Scariolo cominciano a lievitare.

 

TABELLINO OLIMPIA EA7 MILANO – SUTOR MONTEGRANARO 71-85 (15-21; 31-43; 47-66; 71-85)

– OLIMPIA EA7 MILANO : Giachetti, Fotsis 6, Piva, Bourousis 16, Meriati, Melli 5, Jr Bremer 2, Langford 16, Gentile 16, Green 5, Radosevic, Basile 5. Coach: Scariolo

– SUTOR MONTEGRANARO : Cinciarini 20, Panzini, Perini, Vallasciani, Slay 4, Freimanis 11, Campani 6, Di Bella 10, Mazzola, Burns, Amoroso 13. Coach: Recalcati.

– ARBITRI: Mattioli, Vicino, Calbucci.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento sulle squadre del basket milanese, scriveteci a redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni per qualsiasi vostra esigenza economica, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Olimpia EA7 Milano – Sutor Montegranaro 71 a 85, Basket, Lega A, ventiquattresima giornata. Clamoroso tonfo meneghino

Umana Venezia – Olimpia EA7 Milano 88 a 97, basket, ventiduesima giornata. Langford e Gentile stendono Venezia

Olimpia EA7 Milano – Montepaschi Siena 72-68, Basket, Lega A, ventunesima giornata. Decisivo Melli nel finale

Trenkwalder Reggio Emilia – Olimpia EA7 Milano 79 a 61, Basket Lega A, ventesima giornata. Taylor “pranza” con l’Olimpia

Acea Roma – Olimpia EA7 Milano 66 a 79, Basket, Lega A, diciannovesima giornata; Fotsis e Langford super

Olimpia EA7 Milano – Sidigas Avellino 108 a 57, Basket, Lega A, diciottesima giornata. Bourousis asfalta i campani

Giovanni Parisio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here