Milan – Napoli 1 a 1 Serie A trentaduesima giornata, Pandev risponde a Flamini

Il Milan vede allontanarsi il secondo posto. E’ questo il verdetto che esce dalla sfida di questa sera, dove il Diavolo è passato in vantaggio con Flamini alla mezz’ora del primo tempo, ma non è riuscito a controllare il match ed ha finito per farsi riprendere, tre minuti dopo, da Pandev. Nella ripresa il Diavolo rimane in dieci per il rosso a Flamini. Poche le occasioni da rete, match molto ruvido. Domenica prossima altro big match contro la Juventus, a Torino.

 

Dopo l’amaro pareggio di Firenze, il Milan si rituffa nella corsa per il terzo posto valido per la Qualificazione, via Preliminari, alla prossima Champions League affrontando una diretta concorrente, il Napoli.

 

Allegri, nell’undici titolari, regala delle sorprese mandando in panchina De Sciglio, Niang e, soprattutto, El Shaarawi. Complice la squalifica di Balotelli, l’attacco è totalmente rivoluzionato: Boateng, Pazzini e Robinho. Dietro di loro spazio per Montolivo in cabina di regia con Muntari e Flamini ai suoi lati. In difesa, davanti Abbiati, dentro Abate e Constant sulle fasce con Mexes e Zapata in mezzo.

 

Mazzarri, invece, si affida al collaudato 3-4-1-2 con Hamsik ad innescare Pandev e Cavani. Dietro di loro spazio per Maggio e Zuniga sugli esterni con Behrami e l’uomo del momento Dzemaili in mezzo. In difesa, davanti a De Sanctis, sono stati scelti Cannavaro, Campagnaro e Britos.

 

Dopo un minuto buona opportunità per Boateng che, dal limite dell’area, viene fermato all’ultimo momento da Cannavaro. Al 3’ ci prova il Napoli: dalla destra è Maggio a cercare la conclusione, smorzata da Muntari e bloccata senza problemi da Abbiati.

 

Al 4’ ottima occasione per il Milan: è Boateng, dal limite dell’area, ad andarre al tiro di pipatto destro. La sua conclusione, deviata da Cannavaro, viene respinta corta da De Sanctis. Muntari mette subito in mezzo, ma Pazzini non ci arriva.

 

Al 6’ ancora il ghanese pericoloso: conclusione al volo che termina di poco a lato. Molto buono e deciso l’inizio dei rossoneri. All’8’ ancora Diavolo in avanti: questa volta è Zapata, sugli sviluppi di un corner, a cercare l’incornata decisiva. Palla alta sopra la traversa.

 

E’ sempre il Milan a dettare i tempi: al 13’ bel lancio di Constant per Boateng; il ghanese si inserisce, ma non trova la porta.

 

Al 18’ protestano i giocatori del Napoli per un presunto mani in area di Flamini su cross di Hamsik: il francese, nonostante la posizione ravvicinata, tocca la palla con il braccio. Ci poteva stare il penalty in favore degli ospiti.

 

Al 21’ Mexes rimedia molto bene ad una sua svista fermando, al limite dell’area piccola, Pandev. Rossoneri meno lucidi dell’avvio in questa fase: al 27’ Montolivo, nella propria metà campo, si fa rubare palla da Cavani, ma l’uruguaiano non riesce a centrare la porta. Sfera in curva.

 

Al 29’ i rossoneri legittimano le occasioni da rete di questa prima mezz’ora con Flamini che, dai ventidue metri, sfrutta la respinta corta di Britos. Azione avviata molto bene da Robinho. 1 a 0 a San Siro.

 

Passano solo tre minuti ed il Napoli trova il pareggio con Pandev: il macedone, tutto solo davanti ad Abbiati, finalizza al meglio l’assist di Hamsik. Difesa rossonera immobile nell’occasione. 1 a 1 a San Siro e tutto da rifare per gli uomini di Allegri.

 

Al 34’ sono i rossoneri a protestare per un presunto fallo da rigore di Britos su Pazzini; il replay, però, mostra che entrambi si trattenevano per le maglie. Rocchi lascia proseguire.

 

Al 36’ tegola per Allegri: Boateng, positivo fino ad ora, è costretto ad uscire per un dolore alla pianta del piede; Entra Niang. Al 40’ ci prova Montolivo: il mancino del playmaker rossonero, però, non impensierisce De Sanctis. L’estremo difensore Azzurro blocca a terra.

 

Decisamente più pericolosa l’occasione che ha tra i piedi, al 42’, Cavani: la punta ospite, dall’area piccola, cerca il pallonetto per superare Abbiati, ma non imprime la necessaria potenza al suo lob.

 

Il primo tempo termina con un solo minuto di recupero. Quella appena finita è stata una prima frazione dominata, dal punto di vista del gioco e delle occasioni, dal Milan che, però, ha peccato di entusiasmo e non ha saputo mantenere la concentrazione subito dopo essere passato in vantaggio con Flamini. Allegri, però, ha dalla sua la carta El Shaarawi.

 

La ripresa inizia senza sostituzioni, ma con l’italo-egiziano rossonero, che ricordiamo essere diffidato, pronto ad entrare in campo dopo essersi scaldato a lungo durante l’intervallo.

 

Il primo tiro del secondo tempo arriva al 50’: dai venticinque metri ci prova Pandev, ma la sua conclusione è centrale e non crea alcun problema ad Abbiati, capitano del Milan questa sera. Al macedone risponde, al 54’, Flamini: anche in questo caso tiro potente, ma centrale.

 

Al 59’ le telecamere riprendono Britos che prende per il collo Pazzini; Rocchi redarguisce il difensore del Napoli, ma non punisce il gesto con il cartellino. Al 61’ calcio di punizione da ottima posizione guadagnato da Montolivo; della battuta si Niang: palla a lato.

 

Al 64’ Rocchi ammonisce De Sanctis per perdita di tempo su rinvio da fondo campo. Due minuti dopo primo cambio per il Napoli: entra Insigne al posto di Pandev. Subito dopo fa il suo ingresso anche Armero, che prende il posto di Hamsik.

 

Al 72’ entrataccia di Flamini su Zuniga: Rocchi non ha dubbi, è rosso per il francese; nell’occasione giallo per proteste per Maggio. Si mette male per Allegri che, ora, decide di inserire El Shaarawi per Robinho, brasiliano autore di una prestazione appena sufficiente. Circa venti minuti a disposizione del Faraone per dare la scossa decisiva al match.

 

Ora la partita sembra innervosirsi: al 75’ ammonito Cavani per fallo su Niang. Lo stesso Matador, al 78’, si divora il gol del vantaggio; l’uruguaiano viene trovato da Zuniga, ma non inquadra la porta dall’altezza del dischetto di rigore.

 

All’80’ è Abate, dalla destra, a crossare per El Shaarawi che, dopo aver messo giù il pallone, serve Pazzini. La punta rossonera, però, non trova la porta. Mazzarri, all’82’, toglie Maggio: dentro Calaiò.

 

All’84’ giallo per Pazzini, che entra in scivolata su Zuniga. La punta regala al Napoli una punizione da ottima posizione; della battuta si incarica Cavani: palla sulla barriera. All’85’ terzo ed ultimo cambio per Allegri: esce Abate, dolorante alla caviglia, ed entra De Sciglio.

 

All’86’ giallo anche per Britos, che atterra Pazzini su una ripartenza rossonera. Poco dopo ammoniti anche Campagnaro e Mexes.

 

Al 90’ chance per il Napoli con Armero che, dalla sinistra, mette in mezzo un tiro-cross pericoloso che viene allontanato da Abbiati. Sugli sviluppi dell’azione colpo di testa di Calaiò e palla che termina sul fondo.

 

Dopo quattro minuti di recupero Rocchi fischia la fine. A San Siro termina 1 a 1. Un punto per entrambe che porta il Napoli a quota 63 ed i rossoneri a 59. La Fiorentina guadagna terreno sul Diavolo ed, ora, è a quattro lunghezze. Dietro i Viola può preoccupare solamente la Lazio, a quota 51 e con una partita in meno, quella di domani sera a Torino contro la Juventus.

 

Settimana prossima altro big match per il Milan che, domenica 21 aprile 2013 alle 20.45, sarà di scena allo Stadium di Torino contro la Juventus.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Cagliari – Inter 2 a 0 Serie A trentaduesima giornata, altra sconfitta per Stramaccioni

Polemica Milan – Inter, Bonolis sul rigore della discordia: “Vogliono portare il Milan in Champions”

Anteprima Milan – Napoli 14 aprile 2013, Serie A trentaduesima giornata: formazioni, squalifiche e precedenti

Napoli, Milan, Fiorentina, Lazio, Inter e Roma: parte la rincorsa per la prossima Champions League

 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here