Inter – Parma 1 a 0 Serie A trentatreesima giornata, decide Rocchi

L’unica nota lieta della gara casalinga contro il Parma, decisamente non poco importante, è il ritorno alla vittoria. La rete di Rocchi, all’82’, sblocca psicologicamente i neroazzurri che, seppur in apnea per buona parte della gara, riescono a scavalcare la Lazio ed a portarsi, almeno momentaneamente, al quinto posto.

 

La stagione neroazzurra si fa sempre più complicata. Dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, per mano della Roma, Stramaccioni ha dovuto affrontare una nuova grana, l’infortunio al soleo per Guarin, il 26esimo muscolare della stagione per la rosa del presidente Moratti.

 

Poche, quindi, le scelte ed i dubbi per il tecnico romano che, davanti ad Handanovic, schiera una difesa a quattro con Jonathan e capitan Zanetti sulle fasce e Ranocchia e Juan Jesus. A centrocampo spazio per Schelotto e Pereira sulle fasce, con Kovacic, Kuzmanovic e capitan Zanetti in mezzo. Davanti sarà Alvarez, unica nota lieta del momento, a supportare Rocchi.

 

Donadoni, senza Paletta squalificato, deve cercare di porre fine alla serie negativa che vede il suo Parma autore di soli 8 punti nelle ultime 10 partite. Per ritrovare la vittoria, che manca dal 3 a 0 contro il Pescara del 30 marzo, l’ex Milan si affida a Sansone, Amauri e Belfodil davanti. Centrocampo con Marchionni, Valdes e Parolo. In difesa, davanti a Mirante, spazio per Coda, Benalouane, Lucarelli e Gobbi.

 

La partita inizia su ritmi piuttosto compassati. Al 3’ ci prova il Parma con Benalouane: Handanovic para in tuffo. Al 6’ si fa vedere anche l’Inter: la triangolazione tra Alvarez e Jonathan viene smorzata da Benalouane.

 

Al 17’ ottima palla-gol per Schelotto che, sugli sviluppi di un corner, colpisce Mirante da pochi passi. Praticamente un rigore in movimento quello sbagliato dall’ex atalantino.

 

Al 28’ contropiede molto pericoloso dei Ducali con Sansone che punta e salta Ranocchia, andando alla conclusione, ma venendo stoppato dall’uscita del portiere sloveno. Pochi secondi dopo ci prova anche Parolo: la conclusione del centrocampista ospite viene mandata in angolo da Handanovic, sempre pronto.

 

Forcing Parma: al 30’ traversa piena colpita da Valdes con un grande tiro a giro dal limite dell’area; soffrono, in questo momento, i neroazzurri. Al 34’ è Marchionni: il suo tiro, però, lambisce il palo.

 

Al 38’ torna in avanti la squadra di Stramaccioni: Kuzmanovic trova Schelotto, ma il tiro di quest’ultimo viene respinto da Benalouane.

 

Nei minuti finali del primo tempo non succede nient’altro; Damato fischia la fine di una frazione di gioco in cui il Parma avrebbe anche meritato il vantaggio. Praticamente nulle le occasioni da rete create dall’Inter, apparsa in affanno sugli attacchi dei Ducali.

 

La ripresa ha inizio con un cambio per Donadoni: entra Biabiany al posto di Belfodil. Al 49’ primo giallo del match: Damato lo sventola a Pereira, reo di aver steso il francese neo-entrato. Subito dopo ammonito anche Valdes.

 

Al 55’ si fa vedere, per la prima volta nel match, Tommaso Rocchi: l’ex Lazio, però, manda a lato con il mancino. Va un po’ meglio al 63’ quando l’attaccante lambisce il palo calciando di destro dal limite dell’area.

 

Al 70’ splendida azione offensiva dei Ducali: Amauri difende bene la sfera e la gira verso Sansone che, di destro, cerca di sorprendere Handanovic. Palla che sfiora il palo. Al 73’ secondo cambio per Donadoni: entra Santacroce al posto di Coda.

 

Al 76’ altra chance sprecata dal Parma con Biabiany che, da posizione ravvicinata, non riesce a superare Handanovic, ottimo anche in questa circostanza. Al 77’ anche Stramaccioni cambia: fuori un fischiatissimo Schelotto e dentro il giovane Garritano.

 

All’82’ l’Inter sblocca il match con Rocchi che, nonostante una coordinazione non propriamente perfetta, ribadisce in rete un cross di Jonathan. L’attaccante ex Lazio favorito dal fatto di essere lasciato tutto solo in area di rigore.

 

All’84’ secondo cambio per l’Inter: esce Rocchi ed entra Chivu. Attacco con Garritano ed Alvarez. Il Parma risponde con Galloppa al posto di Marchionni, ma nei minuti finali non succede più nulla. L’Inter vince 1 a 0.

 

San Siro può finalmente tornare ad esultare; dopo quattro sconfitte consecutive, tre in campionato ed una in Coppa Italia, i neroazzurri tornano finalmente a vincere riuscendo ad avere la meglio, seppur con estrema fatica, sul Parma.

 

Con questi tre punti Stramaccioni sale a quota 53 punti e, complice la sconfitta della serata di ieri della Lazio, si porta al quinto posto in attesa di scoprire il risultato finale di Roma – Pescara. Settimana prossima trasferta a Palermo, domenica alle 15.00.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Inter – Roma 2 a 3 ritorno Semifinale Coppa Italia, è sempre più crisi

I russi entrano in Saras, Moratti spenderà per l’Inter?

Anteprima Inter – Roma Coppa Italia ritorno Semifinale 17 aprile 2013, analisi, precedenti, probabili formazioni e curiosità

Polemica Milan – Inter, Bonolis sul rigore della discordia: “Vogliono portare il Milan in Champions”

Napoli, Milan, Fiorentina, Lazio, Inter e Roma: parte la rincorsa per la prossima ChampionsLeague

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here