Infortunio Zanetti Inter, carriera finita per rottura del tendine d’Achille? In più, stiramento per Silvestre

Il 17esimo minuto di domenica 28 aprile 2013 sarà difficilmente dimenticabile da Javier Zanetti (nella foto con Giacinto Facchetti). La carriera del capitano neroazzurro potrebbe essere terminata lì. La notizia, nell’aria già nel pomeriggio di ieri, è stata confermata in serata: “Pupi” ha subito la rottura del tendine d’Achille del piede sinistro. Nella serata di ieri si è appreso anche dello stiramento per Silvestre: stagione finita anche per lui.

 

 

IL COMUNICATO DEL CLUB INTERISTA – “Rottura del tendine d’Achille del piede sinistro, questo l’esito degli esami cui questa sera è stato sottoposto Javier Zanetti presso le strutture del ‘Policlinico San Matteo’ di Pavia, a seguito dell’infortunio rimediato al 17’ del primo tempo di Palermo-Inter e per il quale è stato costretto ad abbandonare il campo”.

– Lascia poco spazio all’interpretazione la nota con cui la società di corso Vittorio Emanuele comunica, alle 23.15 circa di domenica 28 aprile 2013, l’esito degli esami a cui il suo storico capitano è stato sottoposto poco prima.

 

IL SENTORE DI ZANETTI – Era stato lo stesso Javier Zanetti, prima di abbandonare Palermo in direzione Pavia, a spiegare quanto accaduto sul terreno da gioco: “Non so se sono stato toccato, ad un certo punto ho sentito tirare, un dolore fortissimo”.

– Il capitano, dopo aver appreso gli esiti degli esami, ha voluto tranquillizzare tutti sul suo futuro: “La mia carriera non è finita. Dopo tanto tempo dovevo cambiare le gomme. Ma voglio tornare più forte di prima. Mi dispiace non dare una mano ai miei compagni, ma sono fiducioso, ce la possono fare a raggiungere l’Europa League”.

 

I TEMPI DI RECUPERO – E’ stato il medico sportivo Piero Volpi, in passato responsabile dell’area medica dell’Inter, a spiegare i tempi di recupero in casi come questi.

– Il ritorno potrà avvenire non prima di 8 mesi; tradotti significa non prima di gennaio 2014, quando Javier Zanetti avrà 40 anni e mezzo.

– La grinta e la forza fisica del capitano neroazzurro è nota a tutti; difficile, però, dire come potrà tornare in campo. Oltre agli otto mesi necessari per recuperare dall’infortunio, saranno poi necessarie diverse settimane per ritrovare la forma fisica necessaria per presentarsi a grandi livelli.

– Insomma: un prototipo del reale Javier Zanetti lo si potrebbe vedere solamente nelle giornate finali della stagione 2013-14.

 

IL MESSAGGIO DELL’INTER – Nel pomeriggio, dopo la sconfitta al Barbera di Palermo per 1 a 0, il sito dell’Inter ha pubblicato un messaggio di supporto per il suo storico capitano:

– “Tutti con lui, esattamente come lui è sempre stato con noi. Javier Zanetti, gli stessi anni all’Inter del presidente Massimo Moratti, arrivato in nerazzurro che era un ragazzo, magari senza neanche saperlo, un predestinato ad essere il Capitano, record su record di presenze, un simbolo, un’icona. Un uomo, adesso, temprato da tutto, dalle Coppe che ha alzato al cielo e anche dai giorni bui in cui non si è mai tirato indietro. Siamo tutti con lui. Il presidente Massimo Moratti, la dirigenza, lo staff tecnico e medico, i compagni di squadra, chi gli prepara un caffè al centro ‘A.Moratti’ e chi non ha mai avuto la fortuna di stringergli la mano, e sono milioni nel mondo, i nostri tifosi. Perché stringere la mano a Javier Zanetti è una fortuna, vuol dire conoscere un uomo forte, saldo, fedele. In bocca al lupo, Capitano. Siamo tutti con te”.

 

IL COMUNICATO DEL MILAN – Nonostante la recente polemica, scoppiata in seguito alle parole di Paolo Bonolis ed al complotto pro-Milan da lui invocato, il Milan ha voluto subito inviare un messaggio di sostegno per il capitano dell’Inter.

– “Un grosso in bocca al lupo al campione nerazzurro Javier Zanetti, dopo l’infortunio subito durante Palermo-Inter”.

 

NON SOLO ZANETTI – L’ecatombe in casa Inter non ha fine. Oltre a Walter Samuel e capitan Zanetti, anche Matias Silvestre è stato vittima di un infortunio.

– Come si apprende dal sito ufficiale interista: “Il difensore nerazzurro sottoposto a esami dopo la partita giocata a Palermo: lesione di 2° grado dell’adduttore lungo della coscia destra”.

– Facile ipotizzare che l’argentino, peraltro nel match di ieri non particolarmente brillante e protagonista dell’errore decisivo che ha dato il là alla rete rosanero, termina qui la sua stagione.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Palermo – Inter 1 a 0 Serie A trentaquattresima giornata, Ilicic decide il match

Stramaccioni confermato daMoratti, ma il presidente nerazzurro vuole anche Zeman e Leonardo

I russi entrano in Saras, Moratti spenderà per l’Inter?

Polemica Milan – Inter, Bonolis sul rigore della discordia: “Vogliono portare il Milan in Champions”

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here