Anteprima Napoli – Inter 5 maggio 2013, Serie A trentacinquesima giornata: analisi, probabili formazioni ed arbitro

Chiudere al meglio la stagione con i pochi giocatori ancora a disposizione. E’ questo l’obiettivo di Stramaccioni e della sua Inter che, domenica 5 maggio 2013 alle 20.45, saranno di scena al San Paolo per sfidare il Napoli dell’ex Pandev. Sulla carta sembra una partita da 1 fisso; l’unico modo per ribaltare il pronostico è una prova di orgoglio dei neroazzurri che, comunque, hanno ancora l’obbligo di lottare per entrare in Europa League. Analizziamo assieme il match.

 

SERIE A: LA 35ESIMA GIORNATA – La 35esima giornata di Serie A inizierà sabato 4 maggio alle 18.00 con l’anticipo tra Chievo e Cagliari. Nella serata dello stesso giorno big match tra Fiorentina e Roma.

– Domenica, alle 12.30, in campo Udinese-Sampdoria. Nel pomeriggio, invece, spazio per Juventus-Palermo, Parma-Atalanta, Lazio-Bologna, Genoa-Pescara, Catania-Siena, Milan-Torino.

– La giornata si chiuderà alle 20.45 di domenica 5 maggio 2013, quando al San Paolo di Napoli scenderà in campo l’Inter di Stramaccioni contro i partenopei di Walter Mazzarri.

– Quello in programma nel prossimo weekend sarà un turno decisamente importante per l’Inter che scoprirà se le speranze di poter rientrare in Europa League potranno essere coltivate fino all’ultimo turno o se, viceversa, verranno eliminate complici, ad esempio, una sconfitta del Biscione con contemporanea vittoria di Roma, Udinese e Lazio.

– La classifica parla chiaro. L’Inter, ad ora, si trova in settima posizione con 53 punti; le squadre “immischiate” nella lotta Champions/Europa sono il Milan a 62 punti, la Fiorentina a 61, la Roma a 55, l’Udinese a 54 e la Lazio a 52.

 

IL MOMENTO DELL’INTER – Castellazzi in porta; Samuel, Silvestre e capitan Zanetti in difesa; Nagatomo, Cambiasso, Gargano, Guarin e Stankovic a centrocampo. Palacio e Milito in avanti. Con Chivu, Cassano, Obi, Mudingayi e Mbaye in panchina. Non male come formazione, vero?

– Ecco; questo è semplicemente l’elenco dei giocatori su cui Stramaccioni non può contare perché indisponibili. L’analisi del momento attuale dei neroazzurri non può che partire da quella che, da molti, è stata ribattezzata come “Intermeria”.

– In un contesto del genere difficile, anche per i più ottimisti, pensare che l’Inter possa pensare di andare al San Paolo per fare risultato. All’andata fu tutta un’altra storia: era il 9 dicembre quando, a Milano, terminò 2 a 1 grazie alle reti di Guarin e Milito per i neroazzurri e di Cavani per i partenopei.

– Neroazzurri che, infortuni a parte, sono in piena crisi. 6 punti nelle ultime cinque partite frutto di due vittorie (contro Sampdoria e Parma) e tre sconfitte (contro Atalanta, Cagliari e Palermo). Nel girone di ritorno la media punti è da retrocessione: 18 punti totali con 1,20 a partita.

 

IL MOMENTO DEL NAPOLI – Ben diversa la forma con cui il Napoli si presenta alla partita casalinga contro l’Inter. A parte i problemi legati al futuro di Mazzarri ed a quello, tecnico e matrimoniale, di Cavani, il tecnico livornese può contare sulla rosa migliore.

– I partenopei dopo un avvio di girone di ritorno complicato anche a causa degli impegni in Europa League, hanno saputo riprendersi ed ora vengono da sei risultati utili consecutivi frutto di cinque vittorie ed un solo pareggio, quello contro il Milan per 1 a 1 datato 14 aprile.

– Per il resto solo vittorie, con una grande facilità di gol. 3 all’Atalanta, 5 al Torino, 2 al Genoa, 1 al Milan, 3 al Cagliari ed ancora tris al Pescara. In totale fanno 17 reti fatte, praticamente 3 a partita.

– La squadra di Mazzarri sa che vincendo nel posticipo della 35esima giornata ipotecherebbe il secondo posto; il che significa accesso diretto alla prossima Champions League. Al contrario, in caso di sconfitta, il Milan potrebbe tornare in gioco arrivando a 4 punti di distanza nell’ultimo trittico di partite.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI – L’assurdo vuole che, visti i numerosi infortunati, i dubbi per Stramaccioni siano veramente pochi. I giocatori della prima squadra sono 11 contati, né uno di più né uno di meno.

– Handanovic in porta. Davanti allo sloveno spazio per Ranocchia, Juan Jesus e Chivu che dovrebbe recuperare. Centrocampo con Jonathan e Pereira sulla fascia e Benassi, Kovacic e Kuzmanovic in mezzo. Davanti Alvarez alle spalle di Rocchi.

– Per Mazzarri, invece, sarà tridente con Hamsik ad agire alle spalle di Cavani e Pandev. Mediana con Maggio e Zuniga sugli esterni e Behrami e Dzemaili in mezzo. In difesa, davanti a De Sanctis, spazio per Campagnaro, Cannavaro e Britos.

 

I PRECEDENTI – A partire dal 29 maggio 1930, sono stati 66 i Napoli – Inter disputati in Serie A. Il bilancio è favorevole ai padroni di casa, che comandano con 32 vittorie contro i 17 pareggi e le 17 vittorie dei neroazzurri. Partenopei in vantaggio anche nel tabellino dei gol: 77 fatti contro 63 subiti.

– L’ultimo precedente è datato 26 febbraio 2012: i neroazzurri di Ranieri vennero sconfitti per una rete a zero grazie al gol di Lavezzi al 59’.

– Neroazzurri che, al San Paolo, non vincono dal lontano 18 ottobre 1997 quando le reti di Galante e l’autorete di Turrini fissarono il tabellino sullo 0 a 2 finale.

 

L’APPUNTAMENTO – Non ci resta che attendere le 20.45 di domenica 5 maggio 2013 per l’inizio di Napoli – Inter.

– La direzione del gioco è stata affidata a Giannoccaro di Lecce. Completano la squadra Bianchi e Vuoto; terzo uomo Dobosz. Gli addizionali di porta saranno Rocchi ed Irrati.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Infortunio Zanetti Inter, carriera finita per rottura del tendine d’Achille? In più, stiramento per Silvestre

Palermo – Inter 1 a 0 Serie A trentaquattresima giornata, Ilicic decide il match

Stramaccioni confermato daMoratti, ma il presidente nerazzurro vuole anche Zeman e Leonardo

I russi entrano in Saras, Moratti spenderà per l’Inter?

Polemica Milan – Inter, Bonolis sul rigore della discordia: “Vogliono portare il Milan in Champions”

Matteo Torti