Pescara – Milan 0 a 4 Serie A trentaseiesima giornata, goleada rossonera

Rossoneri sempre più vicini al terzo posto. La vittoria conquistata contro il Pescara nel match odierno dà sicurezza al Milan che, a due giornate dalla fine, sa di poter contare su un vantaggio minimo nei confronti della Fiorentina di 4 punti. Altra bella prestazione di Balotelli, autore di due reti e di Flamini, che ha siglato il terzo gol. Nel mezzo è andato a segno anche Muntari. Pescara mai pericoloso ed in svantaggio dopo soli otto minuti.

 

Allegri, nella conferenza stampa di ieri, non ha usato mezzi termini. In questo finale di stagione non conta giocare bene o male, conta solo e soltanto vincere. I 4 punti di vantaggio sulla Fiorentina non sono pochi, ma verosimilmente la lotta per il terzo posto Champions si risolverà solamente all’ultima giornata.

 

Il tecnico rossonero rinuncia a Mexes, Boateng ed El Shaarawi. L’attacco sarà composto da Balotelli con Robinho e Niang ai suoi lati. A centrocampo pesa ancora l’assenza di Montolivo: sarà nuovamente trio con Muntari, Flamini e Nocerino. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio ad Abate e Constant sulle fasce con Zapata e Yepes in mezzo.

 

Il Pescara, già retrocesso in Serie B, si schiera con Sculli e Sforzini in avanti. Dietro di loro spazio a Di Francesco, Cascione, Togni e Rizzo. In difesa, davanti al giovane talento Perin, ci saranno Zauri, Cosic, Capuano e Balzano.

 

Inizia molto bene il Diavolo e dopo solamente centoventi secondi Balotelli va ad un passo dallo sbloccare il match. Calcio d’angolo battuto da Robinho e traversa presa da SuperMario. Che occasione per l’ex Inter e City.

 

Il forcing rossonero continua ed al’8’ Nocerino si conquista un penalty subendo un fallo da Cosic. Dal dischetto si presenta Balotelli: Perin è spiazzato. Milan in vantaggio. 0 a 1 all’Adriatico e partita incanalata bene.

 

All’11’ prima ammonizione del match. Russo la sventola a Rizzo che ferma Robinho a metà campo impedendo il contropiede rossonero.

 

Al 17’ altra grande occasione per il Milan: questa volta è Niang, servito in area da Robinho, ad andare molto vicino al raddoppio. Il giovane francese, tutto solo davanti a Perin, non riesce nell’intento di superarlo con un pallonetto. Palla a lato.

 

Al 22’ è ancora il gioiellino rossonero a cercare la rete: dribbling sulla destra e tiro dal vertice dell’area di rigore; sfera che lambisce il palo con Perin battuto.

 

Il Pescara si fa vedere solamente al 27’: lancio lungo per Sculli che approfitta di un’indecisione di Zapata e va a concludere col sinistro. Conclusione sporca, Abbiati blocca facilmente.

 

La supremazia rossonera si concretizza al 32’ quando Muntari, al volo di sinistro su cross di Balotelli, raddoppia e mette al sicuro la partita. Bella la conclusione del ghanese con la palla che colpisce la traversa prima di varcare la linea. 0 a 2 a Pescara.

 

La reazione dei padroni di casa arriva al 36’, ma è frutto di un errore di Muntari che al limite della propria area di rigore non vede arrivare Sculli e si fa soffiare palla. Abbiati, in uscita, sventa ogni pericolo.

 

Non c’è alcun minuto di recupero in questo primo tempo. Rossoneri che sono andati sul velluto all’Adriatico di Pescara. Oltre alle reti di Balotelli su rigore e di Muntari numerose le occasioni da gol create dal Diavolo con SuperMario e con Niang. Vantaggio più che legittimo. Un solo uomo sotto media: Robinho.

 

La ripresa inizia con un cambio per il Pescara: entra Celik al posto di Sculli. Al 51’ il Milan cala il tris; erroraccio difensivo del Pescara e palla che viene regalata a Robinho. Il brasiliano, dall’out sinistro dell’area di rigore, serve in mezzo Flamini che non sbaglia. 0 a 3 a Pescara.

 

Il Diavolo non si ferma ed al 57’ cala anche il poker. Discesa di Flamini sulla destra e palla in mezzo per Balotelli che, nell’area piccola, si gira e batte Perin. Doppietta per SuperMario e 0 a 4 a Pescara.

 

Al 59’ Allegri ordina il primo cambio: entra Traoré al posto di Flamini, ancora autore di un’ottima prestazione. Al 63’ arriva anche la seconda sostituzione per il Milan: è arrivato il momento di Pazzini, che subentra a Niang.

 

Ora il ritmo del match è visibilmente più lento. Continuano però le occasioni da rete per il Milan; al 68’ è la volta di Pazzini che, imbeccato molto bene da Balotelli, non riesce a siglare la quinta rete. Perin, in uscita, blocca a terra.

 

Al 73’ arriva il momento di El Shaarawi. L’italo-egiziano entra in campo e prende il posto di Robinho, sempre meno brillante ed attivo. Dopo venti secondi dal suo ingresso il Faraone ha la chance per tornare al gol, ma non riesce a superare l’estremo difensore casalingo.

 

Anche il Pescara cambia: entra Mancini per Cascione. Al 77’ ancora occasionissima per il Milan: Balotelli slalomeggia sulla destra e serve in mezzo dove né El Shaarawi e né Pazzini riescono a concretizzare. Palla in angolo; nulla di fatto.

 

Al 79’ fallaccio da dietro di Rizzo su El Shaarawi. Russo non fischia nemmeno fallo: il centrocampista si sarebbe meritato il rosso. All’86’ terzo ed ultimo cambio anche per Bucchi: entra Catalano al posto di Di Francesco.

 

Dopo due minuti di recupero Russo fischia la fine: 0 a 4 a Pescara. Continua la striscia positiva del Milan che con questi tre punti sale a quota 68 punti e si porta, momentaneamente, a – 4 dal Napoli (impegnato stasera a Bologna) ed a + 7 dalla Fiorentina (impegnata stasera a Siena).

 

Domenica prossima, 12 maggio 2013, alle 20.45 Diavolo nuovamente in campo. Sarà l’ultima di campionato a San Siro, dove arriverà la Roma di Andreazzoli, sconfitta ieri per 0 a 1 dal Chievo di Corini.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Esonero Allegri Milan a fine stagione; Seedorf, Costacurta, Van Bommel e Montella i possibili sostituti

 

Milan – Torino 1 a 0 Serie A trentacinquesima giornata, decide Balotelli

 

Infortunio Botta Inter, fuori sei mesi per rottura legamenti e menisco del ginocchio

Polemica Milan – Inter, Bonolis sul rigore della discordia: “Vogliono portare il Milan in Champions”

 

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here