Analisi Siena – Milan e Inter – Udinese 19 maggio 2013: statistiche e ipotesi su come finiranno la stagione le due milanesi

Tra novanta minuti sarà tutto definito. Due stagioni decise in un’unica partita, soprattutto per il Milan alle prese con l’obiettivo del terzo posto che consentirebbe di raggiungere il massimo obiettivo di questa stagione ed un bel gruzzolo (sono 30 i milioni di euro incassati per la partecipazione alla fase a gironi), a condizione che si superino i preliminari di agosto, per la prossima. Discorso diverso per l’Inter che, nona in classifica, vuole evitare i preliminari di Coppa Italia per prepararsi al meglio durante l’estate. Di mezzo, però, ci saranno Siena e Fiorentina per il Diavolo ed Udinese e Catania per il Biscione.

 

SIENA – MILAN: TRE PUNTI PER LA CHAMPIONS LEAGUE – Ciò che si pensava potesse accadere tre/quattro giornate fa è accaduto. Milan e Fiorentina si giocheranno la partecipazione ai preliminari della prossima Champions League all’ultima giornata.

– I rossoneri saranno di scena al Franchi contro il Siena, già retrocesso, mentre la Fiorentina sarà di scena in casa contro il Pescara di Bucchi, anch’esso già in Serie B. Entrambe le partite, per garantire la contemporaneità, si giocheranno domenica 19 maggio 2013 alle 20.45.

– Dopo qualche match poco brillante – ricordiamo che il Diavolo ha totalizzato 12 punti nelle ultime 7 partite – la prestazione di domenica sera contro la Roma ha ridato ad Allegri la sicurezza che la sua squadra ce la farà a mantenere il terzo posto.

– Vincere a Siena, però, non potrà essere considerata una formalità. Primo perché i bianconeri vorranno salutare dignitosamente il proprio pubblico; secondo perché il Siena in casa ha totalizzato 23 dei 36 punti subendo solamente 17 reti contro le 55 totali; terzo perché ha dimostrato anche nella trasferta di Napoli di non essere per nulla demotivata; quarto perché il Milan affronterà la sfida con un centrocampo inedito.

 

I PROBLEMI DI FORMAZIONE DEL MILAN – Detto che, ad eccezione del lungo degente De Jong, il Milan è praticamente al completo, il reparto che preoccupa maggiormente Allegri è la mediana.

– La squalifica di Muntari e la stagione decisamente poco brillante di Nocerino non lasciano tranquillo il tecnico livornese che, come detto nel post-partita di domenica sera, cercherà di fare di tutto per poter recuperare Montolivo.

– Il nuovo geometra rossonero, fuori dalla gara contro il Torino, è diventato fondamentale nello scacchiere del Milan; dai suoi piedi passano gran parte delle azioni offensive del Diavolo che, in sua assenza, è costretto ad affidarsi troppo ai lanci lunghi, diventando prevedibile soprattutto contro squadre chiuse, vedasi la prestazione contro il Torino.

– Se l’ex Fiorentina, nato a Caravaggio, dovesse farcela possibile che si posizionerà nel suo ruolo davanti alla difesa con Ambrosini e Flamini ai suoi lati. Altrimenti saranno titolari l’italiano ed il francese con il possibile arretramento di Boateng e l’inserimento di Niang/Robinho sull’esterno d’attacco.

 

UN OCCHIO ANCHE A FIRENZE – Sia chiaro: il destino del Milan dipende solo dai rossoneri. Se il Diavolo vince, in virtù dei due punti di vantaggio sui Viola, è automaticamente e matematicamente terzo.

– Un eventuale pareggio dei rossoneri con vittoria casalinga della Fiorentina porterebbe le due squadre a parimerito e, in questo caso, sarebbero gli uomini di Montella ad andare ai preliminari di Champions League in virtù degli scontri diretti: 1 a 3 per i Viola a Milano e 2 a 2 a Firenze.

– Fiorentina che, ricordiamo, sarà impegnata domenica sera al Franchi contro il già retrocesso Pescara.

 

INTER: UN PRELIMINARE DA EVITARE – Per una squadra che il preliminare lo vuole fortemente, il Milan, ce ne è un’altra che vorrebbe evitarlo con tutte le proprie forze, l’Inter. Stiamo parlando, in questo secondo caso, del terzo turno di Coppa Italia.

– Arrivando noni in classifica, posizione attualmente ricoperta dai neroazzurri, il regolamento della coppa nazionale prevede che si inizi dal Terzo Turno preliminare, in questa stagione andato in scena tra il 18 ed il 19 agosto 2012.

– Insomma: non una cosa positiva per chi vorrebbe, dopo l’esperienza della scorsa estate, prepararsi al meglio per l’inizio del campionato senza impegni ufficiali nel mezzo. Impegno, tra l’altro, che probabilmente vedrebbe l’Inter di fronte ad una squadra di Serie B o Lega Pro e, quindi, a “rischio figuraccia” se non affrontato con la dovuta attenzione e con la necessaria cautela.

 

VINCERE E SPERARE NEL TORINO – Al contrario del Milan, però, l’Inter non è artefice del proprio destino. La classifica parla chiaro: Catania ottavo a 55 punti ed Inter nona a 54. Se gli etnei dovessero vincere, il risultato dei neroazzurri contro l’Udinese sarebbe inutile a questo fine.

– Cosa fare allora? Innanzitutto riconquistare i tre punti che ad Appiano Gentile mancano dall’1 a 0 contro il Parma dello scorso 21 aprile. Missione da portare a termine contro una squadra, l’Udinese, nel pieno della propria forma.

– I friulani, quinti a 63 lunghezze, sono in piena lotta per entrare in Europa League senza passare dai preliminari e, nelle ultime sette partite, hanno totalizzato la bellezza di 21 punti su 21, contro i 4 dell’Inter.

– Mentre alle 20.45 di domenica 19 maggio 2013 i neroazzurri saranno impegnati a San Siro, il Catania sfiderà all’Olimpico il Torino, già matematicamente salvo. Rossoblu di Maran in buona forma visto i 10 punti conquistati nelle ultime 7 giornate.

 

AFFIDIAMOCI ALLE STATISTICHE – In attesa di sapere quali saranno le designazioni arbitrali per quest’ultimo turno, non ci resta che affidarsi alle statistiche, positive sia per il Milan che per l’Inter.

– Iniziamo dai rossoneri che negli otto precedenti in trasferta contro il Siena hanno ottenuto sei vittorie, un pareggio (1 a 1 il 15 settembre 2007) ed una sconfitta (2 a 1 il 17 aprile 2005).

– Numeri positivi anche per i neroazzurri che, a San Siro contro l’Udinese, vantano 22 vittorie contro 10 pareggi e 7 sconfitte. L’ultima sfida a Milano, datata 3 dicembre 2011, è terminata 0 a 1 con rete di Isla al 75’.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Roma 0 a 0 Serie A trentasettesima giornata, partecipazione alla prossima Champions League non ancora matematica per il Diavolo

Genoa – Inter 0 a 0 Serie A trentasettesima giornata, un pareggio già scritto

Esonero Allegri Milan a fine stagione; Seedorf, Costacurta, Van Bommel e Montella i possibili sostituti

GoalControl contro i gol fantasma, la FIFA annuncia che si inizierà dalla Confederations Cup 2013 in Brasile; tutti i dettagli

Napoli, Milan, Fiorentina, Lazio, Inter e Roma: parte la rincorsa per la prossima ChampionsLeague

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here