Siena – Milan 1 a 2 Serie A trentottesima giornata, rossoneri che conquistano la Champions League

Solamente all’82’ eravamo qui a descrivere un’altra partita ed un altro finale. Il gol di Terzi, al 25’ del primo tempo, ha messo seriamente a rischio il terzo posto del Milan. Il Diavolo, in difficoltà nel costruire occasioni da rete, è riuscito a ribaltare il risultato solamente nel finale. Decisivo il rigore trasformato da Balotelli e la rete di Mexes.

 

Chiudere con una vittoria per disputare la Champions League, preliminari permettendo, anche nella prossima stagione. E’ questo l’obiettivo di Allegri che, nelle prossime ore, comunicherà assieme alla società la decisione sul suo futuro e su quello della panchina rossonera.

 

Nel frattempo, in quel dell’Artemio Franchi, il tecnico livornese lascia in panchina El Shaarawi, ma ritrova Montolivo a metà campo e decide di affiancargli Ambrosini e Nocerino. Davanti a loro tridente con Robinho, Balotelli e Niang. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio ad Abate e De Sciglio sulle fasce con Zapata e Mexes in mezzo.

 

Di fronte il Siena di Iachini che si congeda dalla Serie A con un 3-5-1-1 con Rosina a supportare Emeghara. Dietro di loro Vitiello, Bolzoni, Calello, Della Rocca e Rubin. In difesa, davanti a Pegolo, spazio per Terzi, Terlizzi e Felipe.

 

Alle 20.49 la partita ha inizio. Il Milan sa di avere a disposizione 90 minuti, più eventuale recupero, per battere il Siena e volare con certezza ai preliminari di Champions League. Qualora i punti conquistati dal Diavolo non dovessero essere tre, bisognerebbe vedere il finale di Pescara – Fiorentina.

 

Il match entra subito nel vivo: dopo due minuti grande azione di Balotelli che prende palla a metà campo e, una volta arrivato al limite dell’area, esplode un bel destro che Pegolo alza sopra la traversa.

 

Al 3’ si fa vedere anche Ambrosini: cross in mezzo di Robinho e colpo di testa del capitano rossonero. Palla in angolo.

 

Al 5’ percussione sulla destra di Abate e rasoterra in mezzo per Nocerino che, da dentro l’area, non inquadra la porta. Sfera ampiamente sopra la traversa. Il Siena si fa vedere solamente al 10’ con Rosina che, dalla destra, rientra e va al tiro di sinistro. Sfera distante dalla porta difesa da Abbiati.

 

Al 15’ brutto intervento di Bolzoni sulla caviglia di Montolivo: Bergonzi fischia il fallo, ma non ammonisce il centrocampista bianconero. Al 16’ occasionissima per Niang: velenoso cross dalla sinistra di Robinho, ma il francese non riesce ad impattare con la sfera.

 

Al 17’ arriva la notizia del vantaggio della Fiorentina per “mano” di Ljajic. In questo istante sarebbero i Viola ad andare ai preliminari di Champions League in virtù degli scontri diretti.

 

Al 20’ rischio per Ambrosini che, in area di rigore, strattona Calello. Bergonzi non fischia il penalty, ma ci poteva stare: la strattonata era evidente. Sul capovolgimento di fronte bella parata di Pegolo su Robinho.

 

Nel frattempo raddoppiano i Viola con Ljajic. 0 a 2 contro il Pescara e vittoria in cassaforte. Ora al Milan serve solo vincere.

 

Al 25’ arriva la rete del Siena: cross dalla sinistra di Rosina e palla per Terzi che, di testa, regala il vantaggio ai suoi. Nell’occasione marcatura da rivedere per Zapata che si lascia scappare il difensore del Siena. Per il Milan si complica il match dopo il buon inizio.

 

La reazione del Diavolo arriva un minuto dopo: cross di Abate e colpo di testa deciso di Balotelli con palla che si infrange sulla traversa. Milan anche sfortunato in questa occasione.

 

Al 29’ arriva anche il tris dei Viola con Fernandes. 0 a 3 all’Adriatico di Pescara per gli uomini di Montella.

 

Al 39’ Siena vicino al raddoppio con Bolzoni che, però, non riesce a concludere a rete sul traversone di Rosina. Diavolo che torna con l’incubo delle palle-gol per gli avversari su palla inattiva.

 

Al 44’ viene inquadrato El Shaarawi in panchina: l’italo-egiziano si sta preparando al riscaldamento. Verosimilmente entrerà ad inizio del secondo tempo. Pochi secondi dopo giallo per Terlizzi, che trattiene Balotelli.

 

Al 46’ ultima occasione da rete della prima frazione di gioco: bella punizione calciata da Balotelli con Pegolo che si distende sulla destra allontanando la sfera.

 

Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo. 1 a 0 per i padroni di casa al Franchi di Siena. Rossoneri che hanno iniziato molto bene, ma che non sono riusciti a concretizzare la supremazia della prima decade e che, a lungo andare, hanno lasciato campo e ripartenze al Siena. Toscani che sono riusciti a legittimare il vantaggio, che avrebbe potuto anche essere maggiore se Bergonzi avesse fischiato un penalty per la trattenuta di Ambrosini al 20’.

 

La ripresa inizia subito con un cambio. Dentro Pazzini al posto di Niang, poco incisivo quest’oggi. Così facendo sarà Balotelli a schierarsi sull’out di destra. Diavolo che, però, non sembra più particolarmente brillante.

 

Al 54’ arriva anche la notizia del poker della Fiorentina sul Pescara: rete di Jovetic.

 

Al 59’ secondo cambio per Allegri: entra El Shaarawi al posto di Nocerino. Il Diavolo ha poco più di mezz’ora per ribaltare il match. L’italo-egiziano avrebbe subito la palla-gol per pareggiare, ma viene fermato per un fuorigioco molto dubbio.

 

La Fiorentina, nel frattempo, sigla la quinta rete ancora con Ljajic: tripletta per lui.

 

Al 60’ cambia anche Iachini: fuori Rosina e dentro Agra. Al 61’ ammonizione per Ambrosini. Rossoneri che in questo primo quarto d’ora del secondo tempo non sono ancora riusciti a costruire un’occasione da rete.

 

Al 64’ prima conclusione per il Faraone: destro debole e centrale dai venti metri. Pegolo blocca agevolmente. L’italo-egiziano pericoloso anche al 66’ con un colpo di testa che, però, si spegne sopra la traversa. Gol divorato dall’ex Genoa.

 

Al 68’ la rincorsa del Diavolo si complica decisamente: dura entrata di Ambrosini su Rubin e secondo giallo per lui. Il Milan resta in dieci. Ora si fa veramente dura. Mancano venticinque minuti con recupero.

 

Al 69’ parità numerica ristabilita: secondo giallo anche per Terlizzi e Siena in dieci. Al 72’ grande azione offensiva di Emeghara che supera Abate e Mexes e va al tiro: Abbiati para in due tempi.

 

Al 75’ secondo cambio per Iachini: dentro Paci per Emeghara. Siena tutto nella propria metà campo per difendere il vantaggio in questo finale di match.

 

Al 76’ rossoneri vicini al gol: colpo di testa di El Shaarawi e palla per Balotelli che, da ottima posizione, non riesce a superare Pegolo. Un minuto dopo terzo ed ultimo cambio per Allegri: dentro Constant al posto di Abate.

 

Al 77’ è Vittiglio a firmare il gol della bandiera per il Pescara contro la Fiorentina. 1 a 5 a Pescara.

 

Al 79’ Balotelli ci prova anche su punizione: la sua conclusione è angolata, ma non sufficientemente forte per pensare di impensierire Pegolo.

 

All’81’ Bergonzi fischia il rigore per il Milan: cross dalla sinistra di De Sciglio e trattenuta di Felipe su Balotelli. Il fischietto allontana anche Iachini. Dal dischetto si presenta SuperMario: gol. 1 a 1 a Siena. Il Diavolo ha circa dieci minuti per trovare la vittoria.

 

All’85’ ammonito Vitiello. Dalla punizione nasce il secondo gol del Milan: palla in mezzo per Mexes che stoppa di petto e supera Pegolo. Risultato ribaltato a Siena. 1 a 2 per il Milan e terzo posto conquistato.

 

All’89’ terzo ed ultimo cambio per Iachini: dentro Bogdani al posto di Rubin. Pochi secondi dopo giallo per Felipe.

 

Dopo quattro minuti di recupero Bergonzi fischia la fine del match. Al Franchi termina 1 a 2 per il Milan. Dopo novantacinque minuti di sofferenza il Diavolo può esultare: il terzo posto è suo.

 

La rete di Balotelli e quella di Mexes consentono al Milan di salire a quota 72 punti e di mantenere i due punti di distanza sulla Fiorentina, vittoriosa per 5 a 1 a Pescara.

 

Termina qui il campionato in casa rossonera: con il terzo posto raggiunto, già dalle prossime ore sarà tempo di parlare di futuro. Allegri, infatti, è sempre più in bilico.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Analisi Siena – Milan e Inter – Udinese 19 maggio 2013: statistiche e ipotesi su come finiranno la stagione le due milanesi

Esonero Allegri Milan a fine stagione; Seedorf, Costacurta, Van Bommel e Montella i possibili sostituti

GoalControl contro i gol fantasma, la FIFA annuncia che si inizierà dalla Confederations Cup 2013 in Brasile; tutti i dettagli

Napoli, Milan, Fiorentina, Lazio, Inter e Roma: parte la rincorsa per la prossima ChampionsLeague

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here