Calciomercato Inter, si punta a Danilo, Dragovic e Rojo per la difesa, ma attenzione alla possibile partenza di Handanovic

Continuano le manovre di mercato in casa Inter. Oltre l’affare Belfodil, che nell’arco di qualche giorno diventerà ufficiale, Moratti & Co. stanno cercando di sistemare la difesa. Ranocchia potrebbe partire, Samuel lascia delle perplessità fisiche, Chivu dovrebbe lasciare, Silvestre è vicino al Parma, Juan Jesus non è ancora completamente affidabile, Andreolli è una riserva e Campagnaro sembra l’unico ad avere il posto titolare. Ecco, quindi, spuntare i nomi di Danilo, Dragovic e Rojo. I primi due costano sui 10 milioni di euro, mentre il terzo è valutato 4,5/5. A breve, però, potrebbe anche concretizzarsi una cessione eccellente. Il nome? Samir Handanovic.

 

HANDANOVIC: RISCATTO E CESSIONE? – Il 19 giugno 2013 Marco Branca, con un blitz in casa Pozzo, ha risolto a favore dell’Inter la comproprietà di Samir Handanovic con l’Udinese. La notizia, apparentemente positiva, potrebbe rivelare importanti informazioni.

– La sorpresa per l’operazione di Branca deriva dal fatto che l’accordo con la società friulana, sottoscritto nell’estate del 2012, prevedeva una doppia compartecipazione (Handanovic e Faraoni) pluriennale e che, quindi, non vedeva la necessità di avvalersi del diritto di riscatto.

– Facile fare uno più uno. Avendo l’Inter la totalità del cartellino del portiere sloveno, sarebbe più facile trattare con altri club una sua eventuale cessione. La base di partenza è 25 milioni di euro: ossia i soldi necessari per l’acquisto di Icardi, Belfodil e di un difensore. Una strana coincidenza?

– I pretedenti ci sono. Pensiamo al Monaco, che in porta vanta un certo Danijel Subašić, ma anche al Barcellona che potrebbe voler chiudere anticipatamente il rapporto con Victor Valdes. Ma anche il City di Pellegrini che potrebbe fare un bel salto in avanti rispetto a Joe Hart. Senza dimenticare l’Arsenal.

– In caso di partenza dello sloveno, Moratti potrebbe affidarsi ad una soluzione di ripiego stile Morgan De Santis. Il portiere del Napoli, per la prossima stagione, farebbe da chioccia a Bardi, che verrebbe definitivamente lanciato nell’anno seguente dopo l’esplosione con l’Under 21 ai recenti Europei di Israele.

 

VENIAMO ALLA DIFESA … – Non solo centrocampo ed attacco. Anche in difesa i neroazzurri necessitano di qualche nuovo innesto. Mazzarri continuerà a giocare a 3, ma oltre a Campagnaro non pare molto soddisfatto dei giocatori che ha in rosa.

– Chivu, come confermato dallo stesso agente pochi giorni fa, potrebbe anche lasciare Appiano Gentile. Samuel non offre garanzie fisiche, Ranocchia potrebbe anche essere ceduto per fare cassa ed Andreolli è una buona riserva, ma nulla più.

– C’è poi Juan Jesus che nella stagione passata ha alternato buone prestazioni – nella prima parte – a preoccupanti indecisioni – nella seconda metà. Mazzarri, però, storicamente preferisce giocatori già fatti e finiti e non giovani da lanciare.

 

… DANILO, DRAGOVIC E ROJO GLI OBIETTIVI – In questo contesto, facile pensare che Branca si stia muovendo su nomi nuovi. Tre gli obiettivi annotati sul taccuino degli uomini di mercato interisti. Si tratta di Danilo dell’Udinese, Dragovic del Basilea e Rojo dello Sporting Lisbona.

– Classe ’84, Danilo è un difensore centrale dell’Udinese brasiliano, ma con passaporto italiano. Forma con Benatia una coppia molto solida ed ha già avuto esperienze nella difesa a 3. Il cartellino si aggira sui 7,5 milioni di euro, ma non sarà facile strapparlo a meno alla famiglia Pozzo, da sempre una delle “botteghe” più care della Serie A. I friulani, però, potrebbe ridurre le proprie pretese se i neroazzurri inserissero la metà di Benassi o di Longo.

– Decisamente più interessante di Danilo, soprattutto per il fattore anagrafico, è Aleksandar Dragovic; centrale difensivo del Basilea, classe ’91, potrebbe lasciare la Svizzera per 8 milioni di euro. Il club elvetico, però, non accetta alcun tipo di contropartite; i neroazzurri, quindi, per sostenere questo investimento importante dovrebbero prima cedere Ranocchia, magari inserendolo in un eventuale scambio con la Juventus per avere Isla o con il Milan per avere Nocerino/Flamini.

– Non finisce qui. Se i primi due sono uno l’alternativa dell’altro, in caso di partenza di Chivu Mazzarri ha individuato in Marcos Rojo il sostituto ideale del romeno ed il jolly da affiancare a Juan Jesus nell’out sinistro della difesa a 3. L’argentino dello Sporting Lisbona, classe ’90, potrebbe arrivare per 4,5 milioni di euro.

 

LE PRIORITA’ IN CASA INTER – Prima di affondare il colpo in difesa, però, Moratti vuole chiudere gli acquisti di Belfodil per l’attacco e di Mauricio Isla per la corsia esterna di centrocampo.

– Solamente dopo la conclusione di questi due affari partirà l’operazione retroguardia.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Italia – Brasile 2 a 4 Confederations Cup 2013, quanti errori difensivi per gli Azzurri

Beldofil all’Inter con Cassano e Silvestre al Parma, Moratti conferma l’operazione

 

Calciomercato estate 2013 Milan, cedere Boateng e Robinho per acquistare Tevez: ecco le mosse del Diavolo

 

Analisi Italia Confederations Cup Brasile 2013 contro Messico, Giappone e Brasile: statistiche, convocati, calendario completo

 

Offerta Thohir per comprare l’Inter, a Moratti 260 milioni di euro per l’80% del club dettagli, offerta e sviluppi

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here