Trofeo Tim 2013 Milan, Juventus e Sassuolo: cronaca in tempo reale, fino alla vittoria

Trofeo TimJUVENTUS – MILAN: 6 a 7 (0 a 0 dopo 45’) – decide l’errore dal dischetto di Padoin

 

Si inizia subito con la supersfida tra Juventus e Milan. La prima partita del Trofeo Tim, quindi, vede di fronte le due squadre che hanno vinto gli ultimi tre campionati di Serie A. Di fronte Allegri e Conte, sotto la direzione di Gervasoni.

 

Bianconeri con il 3-5-2 con Tevez e Llorente davanti. Dietro di loro spazio per De Ceglie, Padoin, Vidal, Isla ed Asamoah. In difesa, davanti a Storari, dentro Peluso, Ogbonna e Lichsteiner.

 

I rossoneri, invece, puntano su Boateng alle spalle di Robinho e Niang. Mediana a tre con Traoré, De Jong e Nocerino. In difesa, davanti ad Abbiati, dentro Antonini, Bonera, Mexes e Constant.

 

Al 3’ arriva il primo squillo dei rossoneri: duetto al limite dell’area tra Robinho e Constant con il secondo che va al cross teso. Storari, in uscita, sventa ogni pericolo.

 

Al 5’ rischia Mexes quando, nella propria area di rigore, interviene da tergo su Llorente. Lo spagnolo protesta, ma Gervasoni lascia proseguire. Niente penalty.

 

Al 9’ bel contropiede per gli uomini di Allegri con Traoré che, dai ventidue metri, cerca la conclusione di destro. Tiro debole: Storari blocca agevolmente.

 

Al 15’ primo duetto tra Llorente e Tevez con il secondo che, dal limite dell’area, tenta di sorprendere Abbiati. Il portiere rossonero, però, si allunga ed appoggia in corner.

 

Occasione d’oro fallita dalla Juventus al 24’: Isla trova spazio sulla destra e mette in mezzo per Llorente che, dall’area piccola, non inquadra la porta colpendo di stinco invece che di interno. Errore grossolano per il neo acquisto bianconero.

 

Al 28’ torna in avanti il Milan che conquista un rigore per fallo di Lichesteiner su Boateng; nell’occasione bell’assist di Robinho. Dagli undici metri si presenta lo stesso Robinho: parato dall’estremo difensore juventino.

 

Al 34’ scontro fisico tra Llorente ed Antonini con il secondo che ha la peggio per una botta alla testa. Al suo posto entra Zaccardo. Pochi secondi dopo anche lo spagnolo viene richiamato in panchina per un taglio al volto: entra Vucinic.

 

Nell’ultima decade non succede nient’altro. Gervasoni, al 45’, fischia la fine del match. Si va ai rigori.

 

Robinho: GOL

Vidal: GOL

De Jong: GOL

Lichsteiner: PARATO

Mexes: GOL

Tevez: GOL

Niang: GOL

Asamoah: GOL

Nocerino: ALTO

Vucinic: GOL

Bonera: GOL

Peluso: GOL

Traoré: GOL

De Ceglie: GOL

Zaccardo: GOL

Padoin: PARATO

 

La partita inaugurale del Trofeo Tim 2013 viene vinta dal Milan, che conquista 2 punti contro l’unica lunghezza ottenuta dai bianconeri per aver perso ai rigori. La prossima sfida sarà tra Juventus e Sassuolo.

 

SQUADRA

GIOCATE

PUNTI

GOL FATTI

GOL SUBITI

Milan

1

2

0

0

Juventus

1

1

0

0

Sassuolo

0

0

0

0

 

 

JUVENTUS – SASSUOLO: 4 a 3 (0 a 0 dopo 45’) – decide l’errore dal dischetto di Berardi

 

Conte cambia pochi uomini in questa seconda sfida. Davanti a Storari, confermato, ci sarà la difesa precedente con Lichsteiner, Ogbonna e Peluso. Mediana con Isla, Padoin, Asamoah, Rossi e De Ceglie. In avanti coppia Matri-Vucinic.

 

Di Francesco, invece, si affida al gioiellino Zaza affiancato da Berardi ed Alexe. Centrocampo con Kurtic, Magnanelli e Missiroli. Davanti a Pomini, invece, spazio per Gazzola, Terranova, Antei e Longhi.

 

All’8’ prima palla-gol per il Sassuolo con Kurtic che, dopo essere entrato facilmente in area di rigore, va al tiro con il mancino. Storari si distende a terra e devia il pallone quanto basta per spingerlo sul palo.

 

Quaranta secondi dopo risponde la Juventus con Matri che, dalla destra dell’area piccola, cerca il diagonale. Pomini, però, manda in corner. All’11’ ci prova anche Vucinic: il tiro del montenegrino, però, si spegne ampiamente sopra la traversa. Il pubblico lo fischia.

 

Al 13’ giocata decisamente migliore per l’attaccante juventino ex Roma: palla stoppata di tacco ed assist per Matri che, però, manda a lato.

 

Le occasioni migliori, però, sono sempre per il Sassuolo. Al 16’ ottimo assist di Berardi per Kurtic che elude l’intervento di Peluso rientrando sul mancino e, sempre con il sinistro, cerca la conclusione a giro. Palla a lato.

 

Al 18’ doppio cambio per Conte: dentro Motta al posto di De Ceglie e Garcia per Padoin. Al 25’ altro doppio cambio per i bianconeri: Rubinho al posto di Storari e Quagliarella che rileva Vucinic.

 

Al 37’ altra sostituzione: entra Vidal al posto di Isla. Non brillante l’esterno cileno cercato dall’Inter.

 

Al 41’ terzo gol fallito dal Sassuolo; questa volta si tratta di Alexe che in contropiede, supera Ogbonna ma non riesce ad inquadrare la porta. Anche questa seconda si chiude sullo 0 a 0 e verrà decisa ai calci di rigore.

 

Quagliarella: PARATO

Zaza: GOL

Buchel: GOL

Kurtic: GOL

Garcia: GOL

Alexe: PARATO

Matri: ALTO

Missiroli: GOL

Vidal: GOL

Terranova: PARATO

Motta: GOL

Berardi: PARATO

 

A questo punto non resta che disputare Sassuolo – Milan.

 

SQUADRA

GIOCATE

PUNTI

GOL FATTI

GOL SUBITI

Juventus

2

3

0

0

Milan

1

2

0

0

Sassuolo

1

1

0

0

 

MILAN – SASSUOLO: 1 a 2 – decisiva la doppietta di Masucci

 

Allegri mantiene il 4-3-1-2 con Emanuelson alle spalle di Petagna e Robinho. Centrocampo con Cristante in cabina di regia, affiancato da Poli e Nocerino. In difesa, davanti a Gabriel, dentro Zaccardo, Bonera, Mexes e Constant.

 

Per il Sassuolo, invece, in campo Falcinelli, Masucci e Pavoletti davanti. Centrocampo con Kurtic, Missiroli e Magnanelli. In difesa, davanti a Pomini, dentro Marzoratti, Rossini, Bianco e Longhi.

 

Al 3’ arriva il primo gol nei tempi regolamentari per questa edizione del Trofeo Tim. Petagna approfitta dell’errore di Rossini e supera Pomini. 1 a 0 per il Milan.

 

Gli emiliani non si intimoriscono ed al 12’ arrivano al pareggio grazie a Masucci che, dal limite dell’area, sfrutta al meglio un pallone perso in modo ingenuo da Cristante. Nell’occasione errore anche di Gabriel.

 

Al 13’ Robinho si divora la rete del 2 a 1 mandando a lato una conclusione di piatto destro dal vertice sinistro dell’area di rigore.

 

Al 18’ primo cambio per mister Allegri: dentro Niang al posto di Robinho, fischiato da qualche tifoso.

 

Al 23’ Petagna si fa trovare nuovamente pronto ed approfitta di un retropassaggio impreciso di Marzoratti. Il suo cross in mezzo, però, viene messo in angolo da Falcinelli che anticipa Poli. Pochi secondi dopo entra Traoré al posto di Nocerino.

 

Al 28’ il tecnico livornese regala qualche minuto anche a Strasser, richiamando in panchina Mexes. Al 30’ ancora Petagna protagonista: la giovane punta del Diavolo prende palla dai venti metri e va al tiro con il mancino. Pomini si distende ed allontana.

 

Al 31’ primo giallo del match: Gervasoni lo sventola a Cristante. Al 32’ Constant esce volontariamente dal campo per cori razzisti. Allegri inserisce Piccinocchi al suo posto. Al 36’ entra anche Kingsley Boateng al posto di Niang.

 

Al 40’ secondo cartellino giallo per Cristante: espulso. Milan che chiude il match in dieci. Al 42’ Gervasoni sanziona con il cartellino giallo l’intervento di Laridi che ha fermato Boateng lanciato a rete.

 

Al 43’ entra Oduamadi al posto di Petagna; grande prova per l’attaccante della Primavera rossonera promosso in prima squadra. Un minuto dopo arriva il 2 a 1 firmato da Masucci: l’attaccante del Sassuolo si regala una doppietta superando Gabriel con il piatto destro.

 

Dopo tre minuti di recupero, il direttore di gara fischia la fine: 2 a 1 per il Sassuolo.

 

L’edizione 2013 del Trofeo Tim viene vinta dal Sassuolo che comanda con 4 punti conquistati contro i 3 della Juventus ed i due del Milan. Di seguito la classifica definitiva.

 

SQUADRA

GIOCATE

PUNTI

GOL FATTI

GOL SUBITI

Sassuolo

2

4

2

1

Juventus

2

3

0

0

Milan

2

2

1

2

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Robinho al Milan fino al 2016: è ufficiale, il brasiliano rimane

Anteprima Trofeo Tim 23 luglio 2013 Milan, Juventus e Sassuolo squadre, storia, record e curiosità

Scambio Inter Milan: Ranocchia per Boateng, Kuzmanovic per Nocerino. Tutte le news

Ambrosini lascia il Milan e va alla Fiorentina, rinnegando il passato e tirando frecciate sul finale della scorsa stagione

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here