Amichevole Italia – Argentina 1 a 2, inizia male la stagione per gli Azzurri

Pablo Daniel OsvaldoDopo le ottime prestazioni messi in evidenza alla Confederations Cup brasiliana, ecco la prima partita stagionale degli Azzurri. Prestazione non certamente entusiasmante e sconfitta impossibile da evitare: finisce 2 a 1 per l’Albiceleste di Sabella; reti di Higuain, Banega ed Insigne.

 

Complice l’infortunio di Balotelli, Prandelli decide di puntare tutto su Osvaldo (nella foto). Dietro di lui agiranno Giaccherini e Candreva. Centrocampo a tre con Montolivo, Verratti in cabina di regia e Marchisio. In difesa si rivede De Rossi al centro con Chiellini; ai lati Maggio ed Antonelli. Tra i pali capitan Buffon.

 

Sabella, non potendo contare su Messi, punta tutto sul duo “italiano” Higuain e Palacio. Mediana con Lamela e Di Maria sugli esterni e Biglia e Mascherano in mezzo. In difesa, davanti ad Andujar, spazio per Campagnaro, Garay, Fernandez e Basanta.

 

Al 4’ primo squillo dell’Italia: De Rossi ruba palla agli avversari nella propria area di rigore ed avvia il contropiede lanciando Osvaldo. L’attaccante giallorosso, però, viene anticipato da Andujar in uscita.

 

La risposta degli avversari non si fa attendere: è il 7’ quando Lamela lancia Higuain; il neo centravanti del Napoli supera De Rossi, ma viene chiuso in angolo da Chiellini.

 

Ospiti pericolosi anche al 12’ con Palacio che, dalla destra dell’area piccola, cerca in mezzo Di Maria. L’ala del Real Madrid, però, si fa anticipare.

 

E’ il preludio a quanto accade al 20’: errore di disimpegno di De Rossi che favorisce Di Maria. L’esterno ex Benfica serve Higuain che, pochi centimetri dentro l’area di rigore, supera agevolmente Buffon con un destro a giro. 0 a 1 per l’Argentina e 22esimo gol per lui in Nazionale.

 

Al 25’ episodio dubbio nell’area di rigore argentina: Chiellini viene atterrato da Fernandez sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma Stark indica al difensore juventino di rialzarsi. Niente rigore.

 

Al 29’ buona trama offensiva dell’Italia con Montolivo e Candreva che duettano prima di servire Maggio. L’esterno del Napoli, però, sbaglia completamente il cross e favorisce l’intervento di Andujar.

 

Gli uomini di Prandelli si rifanno vedere al 39’: cross dalla destra di Maggio e girata al volo di Marchisio. Pallone in corner. Due minuti dopo impressionante accelerazione di Higuain: arrivato in area, l’argentino viene fermato da Chiellini.

 

Pochi secondi prima del 45’ contropiede per l’Albiceleste con Di Maria che, arrivato a pochi metri da Buffon, ha servito Palacio. L’attaccante dell’Inter, fortunatamente per noi, non trova la porta.

 

Al 46’ timida reazione di Osvaldo che, in scivolata, cerca di sorprendere Andujar; palla in corner e nulla di fatto. E’ questa l’ultima occasione di un primo tempo a tinte argentine: troppo timorosa ed ancora fuori condizione la nostra selezione.

 

La ripresa inizia subito con dei cambi: tra le fila dell’Italia entrano Insigne, Florenzi ed Aquilani al posto di Candreva, Marchisio e Montolivo. Sabella, invece, manda in campo Banega per Lamela.

 

La ripresa inizia con lo stesso copione del primo tempo: Argentina sempre padrona del campo e molto cinica: è il 48’ quando Higuain avvia il contropiede e lo fa concludere a Banega. Il mediano del Valencia supera Buffon. 0 a 2 per l’Albiceleste.

 

Al 54’ quarto e quinto cambio per il nostro ct: entrano Diamanti e Marchetti al posto di Giaccherini e Buffon. Con l’uscita del nostro estremo difensore la fascia di capitano viene consegnata a De Rossi.

 

Portiere Azzurro subito protagonista di una doppia grande parata su Palacio prima e su Higuain poi. La Nazionale di Sabella sembra poter fare quello che vuole quando velocizza il gioco. Al 59’ secondo cambio per Sabella: dentro Lavezzi al posto di Higuain, migliore in campo fin qui.

 

Al 67’ la punizione calciata da Diamanti si stampa sulla traversa; la respinta viene ribattuta in rete da Aquilani, ma la rete viene annullata per fuorigioco del centrocampista Viola.

 

Al 70’ altri cambi: dentro Coloccini per Garay e Cerci per Maggio. Prandelli passa alla difesa a tre. Due minuti dopo primo giallo del match: Stark lo sventola a Campagnaro per un duro fallo su Aquilani.

 

Al 73’ entra anche Maxi Rodriguez al posto di Mascherano. Pochi secondi dopo l’Italia riesce ad accorciare con Insigne che trasforma un pallone normale in un gol fantastico: destro morbido a giro che scavalca Andujar. 1 a 2 ad un quarto d’ora dal triplice fischio.

 

Al 78’ altro brutto errore di Verratti che si lascia superare da Di Maria; l’esterno delle Merengues, però, si fa murare dall’uscita di Marchetti. Sabella, pochi istanti dopo, lo toglie ed inserisce Ricky Alvarez.

 

Nel finale ci provano ancora entrambe le squadre, ma i portieri hanno la meglio: al 43’ Andujar anticipa Antonelli, mentre pochi secondi dopo Marchetti blinda la porta sul tiro di Alvarez.

 

Dopo quattro minuti di recupero, Stark fischia la fine del match. Finisce 2 a 1 per l’Argentina.

 

Molti i giocatori italiani fuori forma; su tutti spicca Verratti che, nonostante abbia già iniziato la sua stagione con il Psg, non sembra ancora adatto a ricoprire un ruolo così delicato. Da rivedere anche Osvaldo, poco mobile e mai nel vivo del gioco.

 

Per rivedere l’Italia in campo bisognerà attendere il 6 settembre 2013, quando al Barbera di Palermo arriverà la Bulgaria per le Qualificazioni ai Mondiali 2014. In quel match, però, Prandelli dovrà fare a meno degli squalificati Montolivo, Balotelli ed Osvaldo.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Anteprima Italia – Argentina amichevole 14 agosto 2013, analisi, convocati, precedenti e prossime sfide

Sorteggio Preliminari Champions League Psv Eindhoven – Milan, date, orari, altre coppie, commenti

Calendario Serie A 2013 – 2014, le avversarie di Inter, Milan e Juventus

Coppa Italia 2013 – 2014, tabellone e possibili avversarie di Inter e Milan

 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here