Milan – Psv Eindhoven 3 a 0 Champions League ritorno Playoff, rossoneri qualificati

Balotelli MilanBuona la terza. Dopo due partite ufficiali in cui il Diavolo non ha brillato, finalmente una bella prestazione. Chi temeva che stasera si potesse verificare un Verona-bis si è potuto tranquillizzare dopo pochi minuti: approccio giusto, pressing, aggressività e grinta. Boateng nel primo e nel secondo tempo e Balotelli nella ripresa hanno fatto il resto. 3 a 0 a San Siro e Fase a gironi raggiunta. Ora non resta che attendere domani per il sorteggio; si partirà dalla seconda fascia.

 

L’appuntamento tanto atteso è arrivato. Sono le 20.45 di mercoledì 28 agosto 2013 ed il Diavolo si gioca già una fetta importante della sua stagione. Allegri l’ha detto anche ieri in conferenza stampa: vietato fallire, vietato sbagliare ancora approccio. Insomma, vietato ripetere la prestazione di Verona.

 

Il tecnico livornese cambia quattro undicesimi della formazione vista sabato sera in Serie A. In avanti dentro Boateng, al fianco di Balotelli ed El Shaarawi. A centrocampo con Montolivo ci saranno De Jong e Muntari. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio a De Sciglio; con Mexes, Zapata ed Abate a completare il reparto.

 

Cocu, tecnico del Psv, deve fare ancora a meno di Bakkali. Davanti ci sarà il solo Matavz. Dietro di lui mediana con Schaars, Park, Wijnaldum, Maher e Depay. In difesa, davanti a Zoet, spazio per Brenet, Bruma, Rekik e Willems.

 

Dopo un minuto di gioco intervento molto duro di Rekik su Balotelli. Il difensore del Psv tira una tacchettata sul ginocchio dell’attaccante rossonero. Clattenburg, però, non estrae il cartellino giallo. Dai primi secondi possiamo dire che il Milan sembra essere entrato in campo con un piglio diverso rispetto alla gara di Verona di sabato.

 

Al 7’ grande occasione per gli olandesi: cross dalla destra di Brenet e colpo di testa angolato di Matavz. Zapata si fa superare, fortunatamente non accade lo stesso per Abbiati che riesce a smanacciare in tuffo. Che pericolo per il Diavolo.

 

Il quasi gol preso sveglia i rossoneri: è il 9’ quando Boateng, dai venticinque metri, lascia partire un destro potente ed angolato sul quale Zoet non può fare nulla. Palla in rete ed 1 a 0 a San Siro. E come all’andata, Milan subito in vantaggio. Ora, però, bisogna tenere la concentrazione.

 

Continua ad offendere il Diavolo: al 13’ bel tiro a giro di El Shaarawi che, però, si spegne sopra la traversa. Al 19’ ci prova anche Balotelli: destro ampiamente alto.

 

Pronta la risposta degli olandesi: è il 20’ quando Maher, dai venticinque metri, cerca l’angolino sotto l’incrocio dei pali. Abbiati vola e mette in corner. Ancora decisivo ed attento il portiere di Abbiategrasso.

 

Raffica di occasioni da rete in questa prima metà di tempo: al 22’ retropassaggio corto di Brenet ed El Shaarawi che, all’ultimo, viene fermato da Zoet in uscita. Match molto bello e vivo.

 

Due minuti dopo volata sulla sinistra di Balotelli e pallone in mezzo per Boateng che, però, si lascia sorprendere e non riesce a controllare il pallone all’altezza del dischetto del rigore.

 

Al 30’ ottimo assist di Boateng per Montolivo che, lasciato libero dalla difesa del Psv, è libero di calciare dal vertice destro dell’area di rigore avversaria. Tiro non perfetto e palla che si spegne alla sinistra di Zoet. Il capitano rossonero avrebbe dovuto fare qualcosa in più.

 

Passano cinquanta secondi e nell’out opposto gol fantasma di El Shaarawi: cross basso dalla sinistra di De Sciglio e girata mancina del Faraone che vede la palla spegnersi sulla traversa prima e sulla riga poi. Che bel Milan in questa prima mezz’ora. Tutta un’altra squadra rispetto all’ultimo impegno.

 

Gli uomini di Cocu provano a mettere fuori la testa al 35’: doppio dribbling di Maher e tiro dai ventidue metri di Depay. Pallone a lato con Abbiati che controlla.

 

Al 40’ contropiede rossonero avviato da El Shaarawi ed orchestrato da Balotelli, Boateng e Montolivo. Il terzo crossa in mezzo per SuperMario: colpo di testa non preciso. Nulla di fatto, ma altra occasione collezionata dai rossoneri.

 

Passano quaranta secondi e Willems spaventa la Milano rossonera con un tiro-cross che si spegne sulla parte superiore dell’incrocio dei pali. Al 43’ giallo per Montolivo e Schaars, protagonisti di un battibecco a metà campo.

 

Finisce così il primo tempo. 1 a 0 per il Diavolo sugellato dalla rete in apertura di Boateng; risultato pienamente legittimato dai rossoneri che avrebbero potuto raddoppiare in almeno altre tre circostanze. Su tutte la traversa colpita da El Shaarawi.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi, ma con un Psv subito arrembante. Passano pochi secondi ed Abbiati, rifugiandosi in angolo, impedisce agli olandesi il pareggio. Sugli sviluppi del corner ci prova Bruma, ma la difesa del Milan respinge.

 

Al 51’ entrata in ritardo di Bruma su Balotelli: giallo per lui. Passano sessanta secondi ed El Shaarawi non riesce a sfruttare una disattenzione difensiva del Psv; palla che lambisce il palo. Che peccato.

 

Poco male visto che, al 54’, arriva il raddoppio tanto atteso e tanto meritato. Sugli sviluppi di un corner colpo di testa di Mexes e deviazione decisiva in rete di Balotelli. Zoet spiazzato, non può nulla. 2 a 0 a San Siro e rossoneri che mettono una seria ipoteca sul passaggio del turno. Per SuperMario è il primo gol europeo con la casacca del Milan.

 

Al 61’ primo cambio per Cocu: fuori Park e dentro Josefzoon. Due minuti dopo scivolata di Balotelli sul neo entrato: giallo per lui.

 

Al 67’ ancora SuperMario protagonista di un bel lob che, dal limite dell’area, libera El Shaarawi; l’italo-egiziano ci prova con una ‘bicicletta’, ma finisce per colpire l’avversario. Nulla di fatto.

 

Al 69’ secondo cambio per gli olandesi: fuori il talento Maher e dentro Toivonen. Cocu cambia e si affida alla doppia punta. Pochi minuti dopo dentro anche Locadia per Depay. Il Milan, invece, inserisce Poli per El Shaarawi, omaggiato con una standing ovation dal pubblico.

 

Al 78’ ottimo contropiede del Diavolo facilitato da Poli che, essendo il più fresco, è anche sufficientemente lucido per servire sull’out mancino Boateng. Il ghanese supera Willems ed infila Zoet con un colpo da biliardo. 3 a 0 e match in cassaforte.

 

Al 79’ giallo anche per Poli che impedisce la ripartenza olandese nel cerchio di centrocampo. All’82’ secondo cambio per Allegri: dentro Nocerino al posto di Muntari; ottima prestazione di Sulley, una diga in mezzo al campo.

 

All’85’ entra anche Robinho al posto di Boateng. Ovazione per il ghanese, autore di una bellissima doppietta questa sera. Al 91’ ammonito Willems per un fallo su Balotelli.

 

Dopo tre minuti di recupero Clattenburg fischia la fine del match. San Siro può, finalmente, esultare; grande prestazione dei rossoneri che superano il Psv Eindhoven e approdano alla Fase a gironi di Champions League. Domani, a partire dalle 17.30, il sorteggio.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Analisi Milan – Psv Eindhoven ritorno playoff Champions League 28 agosto 2013: il punto della situazione

Verona – Milan 2 a 1 prima giornata Serie A, esordio pessimo per i rossoneri

Il Milan punta su Ljajic e Honda; già in porto lo scambio Traoré – Birsa con il Genoa

Anteprima prima giornata Serie A2013 – 2014 Hellas Verona –Milan e Inter – Genoa 24 e 25agosto 2013, orari, programma e precedenti

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here