Matri al Milan e Boateng allo Schalke 04, al via la rivoluzione rossonera di fine estate

Calciomercato Da tempo lo ripetevamo: alle 22.35 di mercoledì 28 agosto 2013, in caso di accesso alla Fase a gironi della Champions League, si sarebbe acceso il mercato rossonero. E così è stato: giusto il tempo di gustarsi i Sorteggi e poi testa sulla campagna trasferimenti. Le novità, con le rispettive ufficialità, non mancano: lascia Milanello Boateng, mentre ritorna Matri. E non finisce qui: entro le 23.00 di lunedì 2 settembre il Diavolo potrebbe mettere a segno altri colpi. Vediamo i nomi.

 

BOATENG-SCHALKE 04: UN BLITZ INASPETTATO – Sono da poco passate le 10 di venerdì 30 agosto 2013 quando la Bild rilancia una notizia inaspettata: Kevin Prince Boateng sta sostenendo le visite mediche presso il centro sportivo dello Schalke 04.

– Passano soli pochi minuti ed è lo stesso sito ufficiale del club tedesco a confermare tutto; poco dopo fa altrettanto anche Milan Channel. Anche Jerome Boateng, fratello di Kevin e difensore del Bayern Monaco, ha commentato la vicenda su Twitter: “Welcome back Brother so happy for u!”.

– Per l’ufficialità bisogna solo pazientare qualche altra ora; sono le 13.39 quando il sito ufficiale del club rossonero dà l’annuncio: “A.C. Milan comunica di avere ceduto a titolo definitivo allo Schalke 04 il diritto alle prestazioni sportive di Kevin Prince Boateng”. Al Diavolo vanno 11 milioni di euro

 

MATRI-MILAN: DALL’UFFICIOSO ALL’UFFICIALE – Per uno che va, uno che entra. O meglio, per uno che entra, uno che va. L’arrivo di Alessandro Matri era nell’aria già dal post-partita di Milan – Psv.

– Solamente alle 14.26 di ieri il trasferimento è diventato ufficiale: “A.C. Milan comunica di aver acquistato a titolo definitivo da Juventus F.C. il diritto alle prestazioni sportive di Alessandro Matri”. Alla Juventus andranno 11 milioni di euro, pagabili in 4 anni.

– Poco dopo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “E’ un’emozione unica tornare dove sono cresciuto, ci sono tanti fattori per fare bene. Allegri? L’ho sentito ieri quando mi ha comunicato l’acquisto, ora tocca a me fare bene. Ci sono state altre squadre che mi cercavano, ma quando ho saputo del Milan ho cercato di forzare per il mio arrivo qui, è un ottimo punto da cui ripartire. La Juventus è forte, è favorita per lo Scudetto, ma noi cercheremo di mettere in difficoltà i bianconeri e le altre”.

– Soddisfatto anche Galliani: “Matri? Indosserà la maglia numero 9. Mi ricorda l’arrivo di Inzaghi nel 2001, speriamo che Alessandro possa ricalcare le orme del grande Pippo”.

 

ALESSANDRO MATRI: LA CARRIERA – Entusiasta l’attaccante rossonero che torna a Milanello dopo sei anni. Era l’11 giugno del 2007 quando il Cagliari annunciava di aver acquisito dai rossoneri la metà del cartellino; l’anno dopo Cellino completò il trasferimento.

– Nei tre anni e mezzo passati in Sardegna, Matri ha disputato 131 presenze collezionando 38 reti, di cui 2 in Coppa Italia. Le prestazioni degli ultimi diciotto mesi gli sono valsi il trasferimento a Torino sponda Juventus.

– 18 milioni di euro il totale pagato da Agnelli per assicurarsi i suoi gol. 29 quelli distribuiti in 83 partite.

– Duttilità e disponibilità le sue doti principali. Può giocare da prima punta, ma potrebbe essere perfetto in tandem con Balotelli, garantendo profondità ed ampiezza all’attacco rossonero. Soprattutto in quei match da ‘rompere’, contro avversari chiusi e forti fisicamente.

 

E ORA? HONDA, KAKA’, NIANG E PETAGNA – “Il mercato – ha spiegato ieri Galliani fuori dalla sede di via Turati – dipendeva dal passaggio del turno in Champions, vediamo ora se succederà qualcos’altro”.

– Chiaro l’amministratore delegato rossonero. Con la cessione di Boateng e l’acquisto di Matri il mercato rossonero non può dirsi concluso. C’è ancora qualcosa da sistemare, soprattutto a centrocampo e sulla trequarti.

– I nomi che si fanno sono due: Kesuke Honda e Ricardo Kakà. Galliani non ha dubbi: “L’uno esclude l’altro”. Tra i due chi potrebbe arrivare? L’ad ha così commentato: “Honda? Stiamo parlando con il CSKA, stiamo provando a portarlo subito qui, vediamo. Kakà? Difficilissimo, in questo momento più Honda di Kakà”.

– Per Honda c’è l’accordo con il giocatore, ma manca quello con il Cska Mosca. Per Kakà sono due i nodi principali, entrambi economici: la rescissione con il Real Madrid e l’ingaggio da percepire con i rossoneri.

– Attualmente gli emolumenti annui del brasiliano ammontano a 10 milioni di euro; il Diavolo non potrebbe versargliene più di 4,5-5 netti all’anno. Si attendono sviluppi per il weekend.

– Non finisce qui. Negli ultimi giorni potrebbero cambiare maglia anche Petagna e Niang. Entrambi sono richiesti dalle due società genovesi, con i rossoblù di Preziosi che sembrano in vantaggio. Importante, però, sarà capire chi tra le due squadre sarà in grado di dar loro maggiore spazio.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Calendario sorteggi Milan e Juventus gironi ChampionsLeague 2013 – 14, date, info, mercato

Anteprima Sorteggi Gironi Champions League 2013 – 14, ilMilan in seconda fascia

Milan – Psv Eindhoven 3 a 0 Champions League ritorno Playoff, rossoneri qualificati

Analisi Milan – Psv Eindhoven ritorno playoff Champions League 28 agosto 2013: il punto della situazione

Verona – Milan 2 a 1 prima giornata Serie A, esordio pessimo per i rossoneri

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here