Catania – Inter 0 a 3 Serie A seconda giornata, neroazzurri super al Massimino

Yuto NagatomoDopo il buon esordio contro il Genoa, continua la ricostruzione interista firmata Walter Mazzarri. Il tecnico di San Vincenzo, nonostante un Kovacic non ancora decisivo, supera l’ostacolo Catania grazie a Palacio e Nagatomo. Ora due settimane di pausa e poi derby d’Italia contro la Juventus a San Siro.

 

Mazzarri, che piano piano sta ritrovando Milito, si affida nuovamente al 3-5-1-1 con Alvarez alle spalle di Palacio. A centrocampo torna Kovacic, al fianco di Guarin, Cambiasso, Nagatomo e Jonathan. In difesa, davanti ad Handanovic, dentro Campagnaro, Ranocchia e Juan Jesus.

 

Maran può contare su Almiron e punta tutto sul 4-3-3 con Leto, Bergessio e Castro davanti. Mediana con l’argentino ex Juventus, Izco e Tatchtsidis. In difesa, davanti ad Andujar, spazio per Alvarez, Legrottaglie, Spolli e Monzon.

 

Inizia su ritmi piuttosto alti il match; al 4’ prova a farsi vedere l’Inter con Alvarez, ma Andujar blocca senza problemi. Passano due minuti ed Handanovic viene seriamente impegnato da Castro.

 

La risposta dell’Inter non si fa attendere: capovolgimento di fronte e rovesciata di Palacio su cross di Jonathan. Palla sul fondo.

 

Al 9’ occasione d’oro per gli etnei con Leto che, dopo aver superato mezza difesa neroazzurra, non trafigge il portiere sloveno da ottima posizione.

 

Al 10’ bella azione per i neroazzurri: assist di Guarin per Jonathan che, una volta entrato in area, va al tiro di destro. Palla in corner grazie alla deviazione di Andujar.

 

Al 20’ arriva il vantaggio dell’Inter: Jonathan, il migliore in campo in questa prima metà di tempo, va via sull’out di destra superando facilmente Monzon. Cross in mezzo per Palacio che non sbaglia. Andujar trafitto e 0 a 1 al Massimino.

 

Passano cento secondi e gli uomini di Mazzarri sfiorano il raddoppio. Guarin fa tutto bene, ma sbaglia il tocco decisivo per Nagatomo. La reazione della squadra di Maran è tutta in un tiro di Tatchtsidis al 31’: sinistro debole e palla sul fondo.

 

Maran si accorge che la sua squadra non sta rispettando le sue indicazioni; giocatori probabilmente scossi dalla partenza repentina di Bergessio. Al 42’ primo cambio del match: fuori Izco e dentro Maxi Lopez.

 

Al 43’ primo giallo del match: Doveri lo sventola a Nagatomo che stende Castro. Pochi secondi dopo anche Mazzarri è costretto ad effettuare il primo cambio: dentro Taider al posto di Kovacic, infortunato.

 

Al 47’ fallaccio di Spolli su Palacio lanciato a rete. Doveri sventola il giallo al difensore etneo, ma avrebbe anche potuto estrarre il cartellino rosso.

 

Finisce qui il primo tempo: 0 a 1 in favore dell’Inter, nonostante una partita non particolarmente brillante. Da valutare le condizioni di Kovacic, uscito anzitempo per infortunio.

 

Nessun nuovo cambio al rientro dagli spogliatoi. Al 49’ neroazzurri ad un passo dallo 0 a 2: cross di Guarin e colpo di testa di Nagatomo; Andujar, però, salva la sua porta. Nell’occasione presunto fallo di Alvarez su Palacio: Doveri non vede e lascia proseguire. C’erano gli estremi per il penalty.

 

Poco male visto che per assistere al raddoppio è sufficiente attendere qualche minuto ancora: è il 56’ quando Palacio mette in mezzo per Nagatomo che, di testa, batte Andujar. 0 a 2 al Massimino e tifosi che possono tirare un sospiro di sollievo.

 

Il Catania accusa il colpo e fatica a reagire. Al 68’ secondo cambio ordinato da Mazzarri: dentro Belfodil al posto di Guarin, con Alvarez indietreggiato sulla linea di metà campo.

 

Al 70’ decisivo Handanovic: il portiere sloveno, prelevato la scorsa estate dall’Udinese, mantiene inviolata la propria porta respingendo i tiri di Monzon e Doukara, entrato poco prima.

 

Il rischio sveglia l’Inter che al 75’ sfiora il tris con Palacio che manca il tocco decisivo su assist di Nagatomo. Tre minuti dopo primo gol per Belfodil: l’ex Parma va in rete, ma si trovava in fuorigioco. Marcatura annullata.

 

All’80’ il tris arriva e questa volta è regolare. Azione solitaria di Ricky Alvarez che, dopo aver superato due uomini, va al tiro con il mancino: palo e gol. Andujar non può nulla.

 

All’83’ Mazzarri esaurisce i cambi: esordio stagionale per Wallace che entra al posto di Jonathan, autore di un’altra bella partita. E tre minuti dopo l’ex Chelsea si mette subito in mostra avviando un bel contropiede che non viene adeguatamente finalizzato da Nagatomo.

 

Al 90’ ancora Inter pericolosa: Campagnaro dalla destra mette in mezzo un bel cross, ma Belfodil non riesce ad inquadrare la porta.

 

Dopo tre minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine. L’Inter passa al Massimino e si mantiene a punteggio pieno: 6 punti conquistati sui 6 disponibili e primato in classifica con Juventus, Napoli, Fiorentina e Roma.

 

Dopo la pausa per le Nazionali, l’Inter scenderà in campo a San Siro e lo farà contro la Juventus. L’obiettivo dello staff neroazzurro è, per il weekend del 14 e 15 settembre 2013, di poter contare nuovamente su Diego Milito che, ieri, ha totalizzato 65’ nel 3 a 0 contro la Cittadella. Per lui niente gol, ma importanti minuti nelle gambe.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Matri al Milan e Boateng allo Schalke 04, al via la rivoluzione rossonera di fine estate

Calendario sorteggi Milan e Juventus gironi ChampionsLeague 2013 – 14, date, info, mercato

Anteprima Sorteggi Gironi Champions League 2013 – 14, ilMilan in seconda fascia

Milan – Psv Eindhoven 3 a 0 Champions League ritorno Playoff, rossoneri qualificati

Analisi Milan – Psv Eindhoven ritorno playoff Champions League 28 agosto 2013: il punto della situazione

 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here