Torino – Milan 2 a 2 Serie A terza giornata, un pareggio che sa di vittoria per i Rossoneri

Massimiliano AllegriChe fortuna. Non ci sono altri commenti per spiegare il risultato finale di Torino – Milan. Una prestazione, quella rossonera, imbarazzante al pari di quella messa in campo a Verona. Alla fine, però, arriva il pareggio. Le reti sono di Muntari e di Balotelli; quest’ultima su rigore. Sconfitta evitata, ma gioco ed organizzazione da rivedere.

 

Con El Shaarawi fuori per una lesione al bicipite femorale della coscia destra, Allegri punta tutto sul tridente pesante: Kakà alle spalle di Robinho e Balotelli. A centrocampo trovano spazio capitan Montolivo, De Jong e Muntari. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio a Zaccardo ed Emanuelson sulle fasce con Mexes e Zapata in mezzo.

 

Ventura, invece, punta tutto sul tandem Cerci ed Immobile. Centrocampo a cinque con D’Ambrosio, Brighi, Vives, El Kaddouri e l’ex rossonero Darmian. In difesa, davanti a Padelli, spazio per Glik, Bovo e Moretti.

 

Dopo tre minuti il Milan prova a farsi vedere con Montolivo: il tiro del centrocampista viene deviato dalla difesa del Toro. I padroni di casa rispondono all’8’: bel destro di Vives con palla che sfiora il palo alla sinistra di Abbiati.

 

Le due squadre si stanno affrontando a viso aperto, ma il match sembra decisamente equilibrato. Il Milan fa la partita, mentre i Granata stanno tutti rintanati nella loro metà campo e cercano di sfruttare la velocità di Cerci in contropiede.

 

Le azioni pericolose, comunque, faticano ad arrivare. Gli uomini di Ventura ci provano al 28’ con una punizione di Cerci, ma De Jong riesce a smistare in corner. Al 30’ ci prova anche Immobile: conclusione che termina fuori.

 

Al 44’ tegola per i rossoneri: Montolivo è costretto a lasciare il campo per un problema al ginocchio. Al suo posto entra Poli. Prestazione imbarazzante degli uomini di Allegri, mai protagonisti e mai pericolosi in questo primo tempo che termina 0 a 0 senza alcun minuto di recupero.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi in campo. Nessun cambio per le due squadre; al 47’ doccia fredda per il Milan che è costretto a subire la rete del Torino. D’Ambrosio, servito sulla sinistra, salta facilmente Zaccardo e Zapata e va al tiro dal limite dell’area piccola. Abbiati non può far nulla: 1 a 0 per i Granata.

 

I rossoneri appaiono in grande difficoltà e non riescono a riorganizzarsi. Allegri, al 57’, ci prova inserendo Matri al posto di un labile Robinho. Al 59’ occasione d’oro per Balotelli che, servito in area da Matri, sbaglia tutto calciando alto.

 

Un minuto dopo fallaccio di Bovo su Kakà. L’ex Genoa entra in scivolata sulla caviglia destra del brasiliano, ma il direttore di gara fa finta di non vedere. Nessuna sanzione.

 

Al 64’ primo cartellino giallo del match: arriva ad El Kaddouri. Al 70’ terzo ed ultimo cambio per i rossoneri: dentro Birsa al posto di Kakà. Il trequartista brasiliano è apparso sicuramente volenteroso, ma contro la difesa chiusa degli uomini di Ventura non ha trovato gli spazi necessari per mettersi in mostra.

 

Passano pochi secondi ed arriva il raddoppio del Torino: contropiede micidiale con Cerci che, tutto solo davanti ad Abbiati, scavalca l’estremo difensore del Diavolo con un tocco sotto mancino che si insacca all’angolino.

 

Il Milan reagisce molto bene ed al 73’ sfiora la rete ancora con Balotelli: Super Mario, servito da Matri, fallisce il gol del 2 a 1 calciando addosso a Padelli da ottima posizione.

 

Ventura crede di avere in tasca la gara e sostituisce Cerci con Larrondo. All’80’ dentro Pasquale al posto di D’Ambrosio, autore della prima rete Granata.

 

Mancano cinque minuti più recupero ed il Milan non sembra avere alcuna speranza per poter ribaltare il risultato. In realtà succede esattamente l’opposto: all’87’ Muntari, dopo una svirgolata, riesce a superare Padelli con un sinistro lento e preciso che si spegne al di là della linea della linea di porta Granata.

 

Ora non può che essere assalto. Al 93’ Poli si guadagna un netto calcio di rigore venendo atterrato in area da Pasquale. Intervento ingenuo del laterale casalingo. Balotelli si presenta dagli undici metri e non sbaglia. 2 a 2 e pareggio ristabilito.

 

Finisce qui il match, tra le proteste di Ventura e dei suoi uomini. Un 2 a 2 che sa di sconfitta per il Torino e che sembra una vittoria per il Milan che sale a quota 4 punti ed evita un replay del risultato di Verona.

 

Settimana ricca di impegni per Allegri & Co. che mercoledì, alle 20.45, esordiranno in Champions League contro il Celtic a San Siro. Domenica 22 settembre, sempre a Milano, big match contro il Napoli di Benitez ed Higuain.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

 

Leggi anche:

Anteprima Inter – Juventus Serie A terza giornata 14 settembre 2013, analisi delle squadre, curiosità e arbitro

Chiusura calciomercato estate 2013 Inter e Milan: tutto su Obi, Schelotto, Antonini, Birsa, Petagna e Kakà

Catania – Inter 0 a 3 Serie A seconda giornata, neroazzurri super al Massimino

Calendario sorteggi Milan e Juventus gironi ChampionsLeague 2013 – 14, date, info, mercato

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here