Anteprima Milan – Celtic Champions League 18 settembre 2013, condizioni, precedenti e programma di Juventus e Napoli

Milan_Calcio_LogoArchiviata la terza giornata di Serie A, per il Diavolo è tempo di preparasi alla Champions League. Avendo già disputato i Playoff non si tratta del debutto assoluto nella competizione europea, ma la sfida di mercoledì 18 settembre 2013, ore 20.45 a San Siro, potrebbe essere già decisiva. A San Siro sarà fondamentale battere il Celtic, altrimenti la qualificazione agli Ottavi potrebbe già essere compromessa. Analizziamo il match.

 

IL MOMENTO DEL MILAN – Inserita nel Girone H di Champions League, il Milan arriva alla gara casalinga contro il Celtic non certamente nel migliore dei modi. Scopriamo il perché.

– Nel commentare la sfida contro il Torino, terminata 2 a 2 grazie alle reti di Muntari e Balotelli nel finale, abbiamo detto che si tratta di un pareggio che sa di vittoria per i rossoneri.

– Gli uomini di Allegri hanno messo in campo una prestazione a dir poco deludente, forse addirittura peggiore di quella vista contro il Verona all’esordio.

– I numeri parlano chiaro: 4 punti in 3 giornate con 6 gol fatti e già 5 subiti. Juventus ed Inter distano tre punti, mentre Lazio e Napoli sono lontane 5 lunghezze. E, come se non bastasse, domenica sera ci sarà il big match tra Milan e Napoli.

 

TUTTI GLI INFORTUNATI – Ciò che preoccupa maggiormente Allegri e la dirigenza, oltre alla poco lucidità fisica e mentale che il Milan ha mostrato nelle prime tre giornate della Serie A, sono gli infortunati.

– Ben 8 i giocatori ko. Al lungodegente Pazzini ed ai risaputi Bonera, Silvestre, Abate e De Sciglio, nel weekend passato si sono aggiunti anche El Shaarawi, Montolivo, Kakà e, forse, Poli.

– Montolivo ed El Shaarawi hanno subito entrambi un problema muscolare; Poli, al termine della trasferta di Torino, ha evidenziato un ematoma, ma sembra l’unico in grado di recuperare in vista dell’impegno infrasettimanale. Mentre Kakà merita un discorso a parte.

– Se a questa lista aggiungiamo che in Champions League Saponara e Niang non sono disponibili e che Robinho è apparso tutt’altro che motivato ed in forma, si capisce bene la criticità con cui il Diavolo si appresta ad affrontare gli scozzesi.

 

KAKA’: EMOZIONE E STUPORE – L’esordio-bis di Kakà con la maglia del Milan non è certo andato come ci si attendeva. Il brasiliano si è disimpegnato bene, ma non è riuscito a mettere in mostra alcun guizzo.

– I quotidiani sportivi hanno sentenziato: prestazione da 5. Tutto qui? No. La seconda ‘prima’ con la maglia del Diavolo ha riservato al Pallone d’Oro 2007 un infortunio che lo terrà lontano dai campi per almeno un mese.

– Il brutto colpo alla caviglia subito da Bovo, nemmeno ammonito nella circostanza, ha portato Ricky a giocare sforzando la gamba sinistra. Il resto lo spiega il Milan con un comunicato ufficiale: “Gli esami medici su Kakà hanno evidenziato una lesione all’adduttore sinistro. Tra una decina di giorni il calciatore effettuerà altri esami per stabilire meglio la prognosi”.

– Lodevole l’iniziativa del brasiliano che, appena saputo dell’entità dell’infortunio, con un video ha così spiegato: “Avete letto sul sito del Milan del mio infortunio, è stata veramente un brutta giornata per me perché non me l’aspettavo. Ho deciso di auto-sospendermi lo stipendio in questo periodo perché dal Milan voglio solo il sostegno e l’affetto per guarire presto. Da oggi ho iniziato già le cure, il vostro affetto in questi giorni mi dà la carica e mi motiva ad essere in campo il prima possibile. E’ un momento duro e difficile, spero di essere in campo al più presto”.

 

FACCIAMO DUE CALCOLI – Criticità che deve essere assolutamente superata visto che la sfida interna contro gli scozzesi, nonostante sia la prima del girone, appare già decisiva.

– O si vince o la qualificazione è già a rischio. Un’affermazione che potrebbe stupire i più, ma che è validamente supportata dai numeri.

– Dando per scontato che il Barcellona farà corsa a parte e che chiuderà il girone con, almeno, 14 punti, il secondo posto se lo giocano Milan, Ajax e Celtic.

– Se i rossoneri vogliono qualificarsi agli Ottavi di finale dovranno, dando per scontato di ottenere al massimo un pareggio contro i catalani, vincere obbligatoriamente le due gare casalinghe contro olandesi e scozzesi cercando di ottenere 2 o 4 punti nelle due gare in trasferta. In questo modo si chiuderebbe il girone con 8/10 punti e la qualificazione sarebbe scontata.

– Qualora mercoledì si dovesse fare un passo falso contro la squadra allenata da Neil Lennon, sarebbe fondamentale o vincere contro il Barcellona oppure vincere le due trasferte contro Ajax e Celtic.

– Da questo ragionamento, quindi, si capisce bene l’importanza del match di mercoledì sera. Seppure senza gioco e senza brillare, sarà fondamentale vincere.

 

I PRECEDENTI CONTRO IL CELTIC – Se il Milan arriva, nelle ultime cinque sfide, da 2 vittorie, 2 pareggi ed 1 sconfitta, il Celtic ha un rollino di marcia decisamente migliore: 4 vittorie ed 1 pareggio.

– L’analisi della condizione delle due squadre sembra dare per favoriti gli scozzesi. Allora non resta che aggrapparsi ai precedenti in Champions tra Milan e Celtic che vedono i rossoneri vittoriosi in tre sfide su quattro.

– La prima, nella stagione 1968/69, terminò 0 a 0 all’andata dei Quarti di finale. Da lì in poi tre vittorie su tre: 3 a 1 nel 2004/05 durante la fase a gironi, 1 a 0 nel ritorno degli Ottavi del 2006/07 ed ancora 1 a 0 nel 2007/08 durante la fase a gironi.

– Tra queste sfide brilla ancora la penultima. Era il 7 marzo del 2007 quando Kakà, grazie ad una percussione centrale incredibile, fissò il risultato sull’1 a 0 e consentì al Diavolo di accedere ai Quarti di finale dopo lo 0 a 0 dell’andata in terra scozzese.

 

LE ALTRE ITALIANE – Non solo Milan. Anche Juventus e Napoli saranno protagoniste di questo primo turno della fase a gironi di Champions League.

– Tra le due la sfida più difficile è quella che spetta ai partenopei di Benitez, i quali, mercoledì 18 settembre 2013, alle ore 20.45 saranno impegnati all’Olimpico contro il Borussia Dortmund, vice campione della precedente edizione.

– Più abbordabile, anche se in trasferta, l’impegno della Juventus. Martedì 17 settembre 2013, alle ore 20.45, gli uomini di Conte saranno di scena contro il Copenhagen.

 

FORMAZIONE ED ARBITRO – Allegri è costretto a fare i conti con l’infermeria. Davanti i titolari saranno Matri e Balotelli con uno tra Robinho e Birsa in loro supporto.

– In difesa, davanti ad Abbiati, spazio per Zaccardo e Constant sulle fasce con Mexes e Zapata in mezzo. Qualche dubbio a centrocampo dove Nocerino ed Emanuelson si giocano una maglia al fianco di De Jong e Muntari. A meno che Poli non riesca a recuperare già per mercoledì.

– L’appuntamento è fissato per le 20.45 di mercoledì 18 settembre 2013. A dirigere il match ci sarà il tedesco Wolfgang Stark, classe ’69.

– Il fischietto teutonico ha un precedente con il Milan ed uno con il Celtic. 2 a 3 tra Milan e Barcellona nel novembre 2011 e 5 a 0 in favore degli scozzesi contro l’MTK Budapest nell’agosto del 2003.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Torino – Milan 2 a 2 Serie A terza giornata, un pareggio che sa di vittoria per i Rossoneri

Anteprima Inter – Juventus Serie A terza giornata 14 settembre 2013, analisi delle squadre, curiosità e arbitro

Chiusura calciomercato estate 2013 Inter e Milan: tutto su Obi, Schelotto, Antonini, Birsa, Petagna e Kakà

Catania – Inter 0 a 3 Serie A seconda giornata, neroazzurri super al Massimino

Calendario sorteggi Milan e Juventus gironi ChampionsLeague 2013 – 14, date, info, mercato

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here