Milan – Sampdoria 1 a 0 Serie A sesta giornata, Birsa regala i tre punti ad Allegri

Milan_Calcio_LogoUn po’ di equilibrio. Allegri lo chiedeva da diverse settimane, ma solamente stasera la sua squadra è riuscita ad attuare questo diktat. Certo, i problemi non sono ancora completamente risolti, ma la vittoria per 1 a 0 contro la Sampdoria serve almeno al morale. Da sottolineare le prestazioni di De Jong e Birsa, quest’ultimo autore del gol decisivo ad inizio del secondo tempo. Si apre una settimana molto delicata: Ajax martedì e Juventus domenica; entrambe in trasferta. Una parte del futuro passa anche da questi due match.

 

Formazione invariata per mister Allegri che, contro la Sampdoria, torna ad affidarsi a Birsa a supporto di Robinho e Matri. A centrocampo ritorna titolare Muntari al fianco di De Jong e Poli. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio a Zaccardo, Zapata, Mexes e Constant.

 

Delio Rossi, invece, si affida a Gabbiadini e Sansone in avanti. Dietro di loro spazio per Gavazzi, per il talento Obiang, per Palombo e per Wszolek. In difesa, davanti a Da Costa, dentro De Silvestri, Mustafi, Regini e Costa.

 

Nei primi minuti del match si vede un Milan concentrato che prova a costruire gioco partendo da centrocampo. La prima azione pericolosa arriva al 15’: cross in mezzo di Birsa per Robinho che, nonostante l’allungo, non ci arriva. Palla a lato. Pochi secondi prima ammonito Costa.

 

Passano due minuti ed i rossoneri sfiorano nuovamente il gol. Questa volta il cross è di Robinho per Constant che, dall’estremo mancino dell’area di rigore, va alla conclusione al volo. Pallone che sfiora il palo.

 

Al 24’ ancora Diavolo pericoloso. Ci prova Birsa su punizione, ma il suo mancino lambisce il palo alla destra di Da Costa. La prima azione offensiva della Sampdoria arriva al 27’: cross in mezzo di Sansone e conclusione di Costa. Abbiati, immobile, guarda la palla sfilare a lato.

 

Al 29’ ci prova anche Gabbiadini; conclusione dai ventidue metri per l’ex Atalanta e sfera che lambisce la traversa. Al 33’ il pubblico di San Siro non digerisce l’errore di Matri che, nell’area piccola, si fa anticipare dalla difesa avversaria.

 

Passano cinque minuti e l’attaccante cresciuto nel Milan cerca di sorprendere Da Costa, ma il suo colpo di testa è troppo angolato. Nel finale non ci sono altre occasioni. Milan che ha avuto le occasioni per siglare il vantaggio, ma è stato troppo impreciso sotto porta. Manca ancora l’apporto di Matri.

 

La ripresa inizia subito con un cambio: dentro Emanuelson per uno spento Muntari; il ghanese è sembrato avere dei problemi durante la prima frazione di gioco.

 

Nemmeno il tempo di iniziare ed i rossoneri legittimano quanto creato nella prima frazione. Assist di Robinho per Birsa che, dal limite dell’area, si aggiusta il pallone e conclude con il mancino. Tiro molto angolato che si spegne alle spalle di Da Costa.1 a 0 a San Siro.

 

Passano pochi minuti e Robinho fallisce un gol incredibile. Cross dalla destra di Zaccardo ed il brasiliano, a trenta centimetri dalla linea di porta, sbaglia la direzione e finisce per salvare la retroguardia blucerchiata allontanando il gol del possibile 2 a 0.

 

Al 52’ primo cambio anche per Delio Rossi: fuori Wszolek e dentro Soriano. Al 61’ dentro Krsticic al posto di capitan Palombo.

 

Due minuti dopo è sempre il Milan a sfiorare il raddoppio; questa volta è Matri che, tutto solo in area, non alza il pallone e finisce per centrare le gambe di Da Costa.

 

Al 66’ secondo cambio anche per mister Allegri: fuori Birsa, mattatore del match fino a questo momento, e dentro Niang. Delio Rossi risponde inserendo l’ex Petagna per Gabbiadini, mai pericoloso questa sera.

 

Girandola di cambi in questa fase. Al 75’ fuori anche Poli e dentro Nocerino. Non accade molto in questi minuti. Bisogna attendere l’83’ quando Sansone, dalla destra, va alla conclusione: Abbiati si rifugia in angolo.

 

Il forcing finale dei blucerchiati non produce alcun risultato; anzi, al 92’ è Niang a sfiorare il raddoppio con un bel diagonale destro dal limite dell’area. Ottima la prova di Da Costa che, in tuffo, manda in corner.

 

Dopo tre minuti di recupero, Peruzzo fischia la fine. A San Siro termina 1 a 0 grazie al bel sinistro di Birsa ad inizio ripresa. Diavolo che sale a 8 punti. Continuano le titubanze difensive, ma stasera i rossoneri hanno trovato maggior equilibrio in mezzo al campo.

 

La prossima settimana sarà ancora ricca di impegni per il Milan che martedì 1° ottobre affronterà l’Ajax ad Amsterdam e che, domenica 6 alle 20.45, sfiderà la Juventus allo Stadium di Torino.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Bologna – Milan 3 a 3 Serie A quinta giornata, ottovolante rossonero al Dall’Ara

Balotelli croce e delizia del Milan: gol, rigori e tante ammonizioni. Analisi e dettagli

Squalifica Balotelli per 3 giornate, salterà Bologna, Sampdoria e Juventus, pronto il ricorso del Milan. Tutti i dettagli

Erick Thohir compra l’Inter, finita l’era Moratti. Indiscrezioni, cifre e date dello storico passaggio di proprietà

Sanzione Inter per razzismo, chiusa la curva Nord; novità su Thohir e interessamento per Obiang

Matteo Torti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here