Ajax – Milan 1 a 1 Champions League girone H, un finale al cardiopalma

Balotelli MilanUna prestazione davvero sconfortante quella messa in campo questa sera dal Milan. Non ci sono altre parole per descrivere la partita dei rossoneri, soprattutto per quanto riguarda il primo tempo, chiuso con un possesso di palla nettamente favorevole agli olandesi e con zero tiri in porta. Migliore la ripresa, anche grazie al calo fisico degli avversari; l’unico a rendersi pericoloso, però, è stato Balotelli: dai suoi piedi sono arrivate le occasioni migliori. Nel frattempo si fa male anche Birsa; Allegri non può certo sorridere in vista di Juventus – Milan di domenica sera.

 

Allegri può accennare ad un timido sorriso visto che l’infermeria perde il suo primo pezzo. Si tratta di Riccardo Montolivo, titolare contro l’Ajax e posto in mediana al fianco di De Jong e Muntari. Alle spalle di Balotelli troviamo Birsa e Robinho. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio per Abate, Zapata, Mexes e Constant.

 

De Boer, invece, schiera i suoi con il 4-3-3: Fischer, Sighthorsson e De Sa in avanti. Centrocampo S. de Jong, Poulsen e Duarte. In difesa, davanti a Lessen, spazio per van Rhijn, Moisander, Denswil e Blind.

 

Poco prima del fischio d’inizio tegola per il Milan. Durante il riscaldamento si è infortunato Valter Birsa; problema muscolare all’adduttore per l’ex Genoa. Allegri decide di avanzare Montolivo, inserendo Poli sulla mediana.

 

Dopo 5′ prima occasione per l’Ajax: Zapata si lascia sfuggire Duarte e Sighthorsson va alla conclusione da posizione ravvicinata. Tiro centrale, Abbiati respinge.

 

Al 14′ bella giocata sulla sinistra di Blind e palla che arriva a Fischer. La conclusione dell’esterno d’attacco termina ampiamente a lato. In questo inizio, non particolarmente entusiasmante, il possesso palla è emblematico: 85% in favore degli olandesi.

 

I rossoneri si fanno vedere per la prima volta nella metà campo avversaria al 20′: cross dalla sinistra di Constant e palla che scorre lungo tutta l’area di rigore prima di terminare fuori. Rossoneri davvero inconsistenti in questo primo spezzone di match.

 

Al 28′ erroraccio difensivo di Zapata che finisce per servire Fischer. Fortunatamente i lancieri non ne approfittano.

 

Ajax in avanti anche al 35′: punizione dalla destra di Duarte: Abbiati manda in angolo. Sugli sviluppi del corner conclusione dai venticinque metri di Moisander: palla alta.

 

Al 42′ primo giallo del match: lo svedese Eriksson lo sventola a Constant. Non c’è recupero: al 45′ l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. Primo tempo davvero brutto con un Milan spettatore non pagante. Mai pericoloso e mai deciso. Il possesso palla è 70 a 30 in favore dell’Ajax con 0 tiri in porta dei rossoneri. Nella ripresa s’è bisogno di una svolta.

 

Nessun cambio nella ripresa. Il secondo tempo inizia con gli stessi effettivi dei primi 45′. Dopo due minuti parapiglia al limite dell’area tra Balotelli e la difesa dell’Ajax. Eriksson ristabilisce la calma

 

Al 48′ prima grande occasione del match: discesa sulla sinistra di Constant e palla in pezzo per Montolivo che, da ottima posizione, gira di sinistro. Ottima la reazione di Lessen che si oppone con i pugni.

 

Al 56′ Ajax avanti: cross di Sighthorsson e colpo di desta del de Jong lanciere: Abbiati blocca la conclusione centrale. Cinque minuti dopo primo cambio del match: de Boer inserisce Schone al posto di Duarte.

 

Al 60′ ammonito anche Balotelli; Super Mario frana su van Rhijn. Due minuti dopo l’attaccante rossonero si fa vedere per una bella conclusione a giro dal vertice sinistro del limite dell’area: Lessen vola e manda in corner.

 

Al 64′ altro cambio per i padroni di casa: dentro Andersen al posto di De Sa. Al 67′ proteste dei giocatori del Milan per un presunto tocco di mano in area di Denswil: Eriksson lascia correre. Il replay mostra che il rigore poteva starci, anche se era molto difficile da vedere.

 

Al 77′ terzo ed ultimo cambio per de Boer: esce un malconcio Moisander per van der Hoom. Tre minuti dopo prima sostituzione per Allegri: dentro Matri al posto di un impalpabile Robinho. La punta ex Juventus ha dieci minuti più recupero per regalare la sua prima gioia ai tifosi del Diavolo.

 

All’82’ ennesimo fallo di Poulsen su Balotelli: il fischietto svedese ferma il gioco, ma non estrae il giallo. Inspiegabile la scelta di Eriksson. Due minuti dopo fa il suo ingresso anche Emanuelson; esce Poli.

 

All’85’ azione prolungata del Milan: Lessen si oppone alla conclusione di destro di Balotelli. All’88’ erroraccio di Constant che rischia di costare caro al Milan; l’ex Genoa va a vuoto, ma Schone controlla di mano. L’azione prosegue e l’Ajax va in rete; gol annullato.

 

I padroni di casa prendono coraggio ed al 90′ arrivano al vantaggio: solita rete subita da calcio d’angolo. E’ Denswil, sfruttando l’errore di Muntari, a depositare in rete. 1 a 0 all’Amsterdam Arena.

 

Reazione del Diavolo che, pochi secondi dopo, sfiora il pareggio con Montolivo. La difesa avversaria salva sulla linea.

 

Al 92′ Eriksson si riscatta e concede un generoso penalty in favore dei rossoneri per l’atterramento in area di Balotelli da parte di van der Hoom. Dagli undici metri si presenta Super Mario: rete e pareggio ristabilito.

 

Non c’è più tempo per proseguire. Eriksson fischia la fine. Termina 1 a 1 all’Amsterdam Arena ed i rossoneri, seppur con fatica, riescono a conquistare un punto prezioso in vista della qualificazione agli Ottavi di finale.

 

La prossima sfida di Champions League è in programma per mercoledì 22 ottobre 2013: a San Siro, alle 20.45, ci sarà Milan – Barcellona. I blaugrana, avendo vinto 1 a 0 contro il Celtic, comandano il girone H con 6 punti. Dietro di loro i rossoneri a 4, l’Ajax a 1 e gli scozzesi del Celtic a 0.

 

Peggio del Milan ha fatto il Napoli, l’altra italiana in campo in questo martedì 1° ottobre 2013. La squadra allenata da Benitez, all’Emirates Stadium, ha perso 2 a 0 contro l’Arsenal grazie alle reti di Ozil e Giraud.

 

Ora massima concentrazione in vista del primo big match stagionale per il Diavolo. Domenica 6 ottobre, alle 20.45, delicata trasferta a Torino contro la Juventus.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Moratti conferma la vendita dell’Inter a Thohir: 30% ciascuno e 40% diviso tra Roeslani e Soetedjo soci. Analisi e dettagli

Il settembre nero di Allegri, una consuetudine per il tecnico livornese. Media di 1,35 punti nella sua carriera e di 1,39 punti con il Milan: dettagli e tabelle

Milan – Sampdoria 1 a 0 Serie A sesta giornata, Birsa regala i tre punti ad Allegri

Balotelli croce e delizia del Milan: gol, rigori e tante ammonizioni. Analisi e dettagli

Squalifica Balotelli per 3 giornate, salterà Bologna, Sampdoria e Juventus, pronto il ricorso del Milan. Tutti i dettagli

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here