Inter – Trapani 3 a 2 Tim Cup quarto turno, neroazzurri che volano agli Ottavi di finale

Belfodil Sidi MoussaQuanti rischi. In pochi credevano che l’Inter potesse avere un simile approccio alla sfida contro il Trapani. Dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio di 3 a 0, i neroazzurri hanno completamente staccato la spina consentendo il ritorno degli ospiti che, nel recupero, hanno ‘rischiato’ di raggiungere il pari. Dopo la deludente prestazione di domenica contro la Sampdoria, anche oggi la squadra di Mazzarri non ha brillato. In campo c’erano molte riserve e qualche giovane, ma di fronte c’era una formazione di bassa-classifica di Serie B.

 

Dopo il match agostiano contro il Cittadella, l’Inter torna in campo nella Coppa Italia per affrontare, a San Siro, il Trapani. Mazzarri fa molti cambi rispetto l’undici titolare. In avanti chance per Kovacic e Belfodil (nella foto, ndr). Mediana con Wallace e Pereira sulle fasce e Guarin, Mudingayi e Taider in mezzo. In difesa, davanti a Carrizo, spazio per Andreolli, Ranocchia e Juan Jesus.

 

Il Trapani di Boscaglia, invece, si affida ad un più collaudato 4-4-2 con Iunco ed Abate davanti. Mediana con Pacilli, Vitale, Caccetta e Basso. In difesa, davanti a Marcone, spazio per Daì, Martinelli, Terlizzi e Priola.

 

Inizia subito forte l’Inter; al 2′ cross di Wallace per Belfodil, ma Marcone in uscita allontana. Passano pochi secondi ed i neroazzurri passano. Punizione rasoterra di Guarin che sbatte sul palo e, impattando la schiena di Marcone, termina in rete. 1 a 0 dopo soli 4′ a San Siro.

 

Non poteva esserci un inizio migliore. Ora l’Inter può gestire il gioco. Al 9′ ci prova il Trapani, ma Pereira mette in corner il cross di Basso. Pochi secondi dopo Iunco va al tiro: palla ampiamente a lato.

 

Al 13′ si fa vedere, per la prima volta, Belfodil. Il franco-algerino, però, si fa murare da Martinelli. Al 15′ tenta la magia Taider: cross di Belfodil e l’ex Bologna prova il colpo dello scorpione dal dischetto del rigore. Manca la coordinazione, niente da fare.

 

Al 19′ brutto intervento di Terlizzi su Guarin. Ammonito l’ex Palermo. Al 20′ episodio dubbio nell’area dei siciliani: Guarin sfonda, ma finisce a terra in seguito alla spallata di Daì. Pinzani lascia correre.

 

Al 27′ neroazzurri ad un passo dal raddoppio con Andreolli che, approfittando di un errore di posizionamento della difesa avversaria, sfiora il 2 a 0 di testa. Palla di poco sopra la traversa. Al 30′ episodio simile per Belfodil: anche l’ex Parma non inquadra la porta.

 

Al 31′ torna a farsi vedere il Trapani: conclusione di Iunco, l’unico pericoloso degli ospiti, che termina a lato. Nonostante il vantaggio, il finale di primo tempo è tutto a favore dell’Inter: Al 40′ Belfodil raddoppia insaccando al volo il cross di Pereira.

 

Al 43′ l’Inter beneficia di un rigore grazie all’ingenuità di Iunco che, nella propria area, atterra Guarin. Dal dischetto si presenta Taider: Marcone è spiazzato. 3 a 0.

 

Dopo un minuto di recupero va in archivio un primo tempo assolutamente dominato dai neroazzurri che, pur non avendo mostrato un gioco particolarmente brillante, hanno saputo trasformare in rete le palle-gol create.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi in campo. Al 47′ Taider anticipa Wallace, ma viene pescato in fuorigioco. Al 50′ primo cambio per gli ospiti: dentro Ciaramitaro al posto di Vitale. Al 53′ primo intervento del match per Carrizo che devia in corner un tiro al volo di Abate.

 

Al 54′ gli ospiti possono esultare per il gol segnato. Ranocchia non aggancia la sfera e Caccetta supera Carrizo. I tifosi Granata salutano il gol con entusiasmo. Al 63′ secondo cambio per Boscaglia: dentro Mancosu per Iunco.

 

Il Trapani continua a mettere pressione all’Inter. Al 64′ ci prova Ciaramitaro, ma colpisce strozzando la sfera e non inquadra la porta. Brivido per Carrizo che è costretto ad aspettare l’uscita dal campo della sfera.

 

Al 65′ torna a farsi viva l’Inter con Kovacic che, però, spedisce in curva da buona posizione. Mazzarri non lo vede in forma e lo richiama in panchina: entra il giovane Olsen.

 

Al 73′ si fa avanti il Trapani: Ciaramitaro serve Basso che calcia di prima intenzione. Conclusione debole, Carrizo blocca agevolmente. Al 77′ risponde l’Inter con Pereira: gran botta di sinistro dell’uruguaiano, ma Marcone manda in corner.

 

All’81’ cambio per il Trapani con Madonia che entra al posto di Basso. Mazzarri risponde con il giovanissimo Bonazzoli per Belfodil, autore della sua prima rete con la maglia neroazzurra. Pochi minuti dopo dentro anche Donkor per Juan Jesus.

 

All’85’ grande occasione per Federico Bonazzoli che, da buona posizione, manda a lato con il destro. Anche Mancosu ha la possibilità di andare a rete, ma Carrizo si mostra pronto e manda in corner.

 

Quando tutto sembra finito, al 90′ arriva il secondo gol del Trapani con Madonia che, dalla destra, supera Carrizo con un diagonale perfetto.

 

Saranno quattro i minuti di recupero. E’ un finale tutto da seguire. Pochi secondi dopo il 90′ Ciaramitaro rischia di approfittare di un’incertezza di Carrizo. Ora è importante non perdere la concentrazione se si vuole evitare una figuraccia.

 

Al 91′ ancora Trapani pericoloso; questa volta Carrizo esce bene ed allontana con i pugni. Negli istanti successivi non accade più nulla. A San Siro termina 3 a 2.

 

L’Inter supera anche il 4° turno e vola agli Ottavi dove, sempre in gara secca, affronterà l’Udinese al Friuli. Udinese – Inter sarà disputata il 9 gennaio 2014, a meno di cambi di programma.

 

Archiviato l’impegno della Coppa Italia, Mazzarri è obbligato a preparare al meglio le prossime, delicate, partite di campionato. Si inizia domenica 8 alle 20.45 in casa contro il Parma per poi proseguire a Napoli il 15 alle 20.45 ed il 22, allo stesso orario, contro il Milan.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Anteprima sorteggio gironi Mondiali 2014 Brasile 6 dicembre 2013, i possibili avversari dell’Italia

Inter – Sampdoria 1 a 1 Serie A quattordicesima giornata, delusione per la prima di Thohir in tribuna

Crisi Milan 11 novembre 2013, si profila una stagione da metà classifica. Analisi e dettagli

Felice Natalino lascia l’Inter e il calcio, soffre di una grave aritmia cardiaca

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here