Livorno – Milan 2 a 2 Serie A quindicesima giornata, brutta prestazione dei rossoneri

Balotelli MilanDavvero una brutta gara, tra le peggiori di questa prima metà di stagione. La squadra di Allegri ha giocato i primi dieci minuti e gli ultimi quindici. Poco altro. Il Livorno ha fatto la partita e ha sfiorato la vittoria. Gli uomini di Nicola possono anche recriminare per non aver chiuso la sfida quando erano sul 2 a 1. Il Diavolo conquista un punto, ma è troppo poco. L’obiettivo è salvarsi, ma bisogna aspettare la fine di questo turno per capire il reale vantaggio dalla zona salvezza.

 

Dopo le due vittorie contro Celtic e Catania, Allegri è chiamato a proseguire su questo interessante cammino anche a Livorno.

 

Il tecnico livornese può sorridere visto che recupera Mexes. La difesa viene completata da Poli, Zapata ed Emanuelson. Mediana con Montolivo, De Jong e Nocerino. Davanti il trio collaudato: Birsa e Kakà alle spalle di Balotelli. Tra i pali torna Abbiati.

 

Nicola, invece, punta sul 3-5-2 con Siligardi e Paulinho davanti. Centrocampo folto con Schiattarella, Luci, Biagianti, Duncan e Mbaye. In difesa, davanti al giovane promettente Bardi, spazio per Coda, Emerson e Ceccherini.

 

Inizia abbastanza bene il Milan; dopo due minuti bella combinazione tra Kakà e Balotelli che, per, non si concretizza. Va decisamente meglio al 7’: Kakà va via sulla sinistra e mette in mezzo per Super Mario che, di tacco, supera Bardi non senza patemi d’animo. 0 a 1 per il Milan a Livorno.

 

Al 9’ primo giallo del match: Guida lo sventola a Biagianti per una brutta entrata su Montolivo a centrocampo. Al 15’ De Jong regala una bella occasione agli avversari perdendo palla a metà campo; Paulinho va al tiro, ma angola troppo. Poco dopo ammonito anche Coda, sempre per intervento falloso su Montolivo.

 

Il Milan fatica a tenere il possesso del pallone; troppi gli errori a metà campo dei rossoneri. Al 22’ bella punizione di Emerson: Gabriel, in tuffo, trattiene la sfera.

 

Al 26’ il Livorno riesce a trovare il pareggio: il Milan dorme e consente a Siligardi di trovare l’1 a 1. L’attaccante avversario calcia indisturbato dal limite dell’area. Molto negativa la prestazione del Milan quest’oggi.

 

Al 33’ è Poli a rimediare in area allontanando una palla pericolosa diretta a Duncan. Al 39’ primo cambio per Allegri: esce Birsa, acciaccato per un problema al polpaccio, ed entra El Shaarawi. Buona chance per il Faraone di mettersi in luce in una partita così delicata.

 

Ad andare al tiro, però, è sempre la squadra di Nicola: al 44’ ci prova Duncan, ma la sfera termina a lato.

 

Il primo tempo finisce sull’1 a 1. Bruttissimo Milan in questa prima frazione di gioco; tolto il gol, la squadra di Allegri non è stata in grado di creare nient’altro di importante. Al contrario, il Livorno ci ha messo massimo impegno, grinta e concentrazione.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi in campo. Al 51’ ammonito El Shaarawi per aver atterrato Schiattarella al limite dell’area di rigore. Due minuti dopo ci prova Mbaye: conclusione centrale, Gabriel para.

 

Al 55’ si fa vedere il Milan: Balotelli supera un difensore e tenta di superare Bardi. L’estremo difensore si salva: palla in corner.

 

Al 58’ il Livorno passa in vantaggio: il Milan perde palla a metà campo e, dagli sviluppi di una rimessa laterale, i padroni di casa arrivano al 2 a 1 con Paulinho che segna con un bel diagonale angolato.

 

Al 59’ entra anche Niang; il francese prende il posto di Nocerino. Al 66’ ci prova Balotelli di testa su cross di Montolivo, ma la porta non viene inquadrata. Due minuti dopo giallo anche per Paulinho.

 

Al 71’ clamoroso errore di Niang che, tutto solo davanti a Bardi, svirgola incredibilmente a lato un ottimo pallone servitogli da Montolivo. Al 74’ viene avanti il Livorno: Paulinho pesca Biagianti, ma il suo tiro è debole.

 

Al 76’ Allegri inserisce anche De Sciglio per Poli. All’82’ il Milan trova il pareggio: 2 a 2 grazie ad una punizione perfetta di Balotelli che lascia immobile Bardi. Ora ci sono dieci minuti per provare a ribaltare la gara.

 

All’88’ arriva l’ultima occasione di questa partita. Balotelli, dai venticinque metri, calcia un siluro che si spegne sulla traversa prima di rimbalzare al di qua della linea della porta difesa da Bardi.

 

Nei tre minuti di recupero non succede altro. Al 93’ Guida fischia la fine; termina 2 a 2 al Picchi di Livorno. Se si tolgono Kakà e Balotelli, questa sera alla sufficienza non arriva nessuno. Quello conquistato stasera è un punticino “importante” se si pensa che l’obiettivo di questa stagione è diventata la salvezza.

 

I rossoneri salgono a quota 18, mentre il Livorno arriva a 13 lunghezze. Sarà importante vedere i risultati di Atalanta, Torino e Cagliari per capire la posizione del Milan al termine della quindicesima giornata.

 

Diavolo nuovamente in campo mercoledì 11 quando, alle 20.45, ci sarà la delicata sfida casalinga contro l’Ajax che decreterà, in caso di non sconfitta per i rossoneri, il passaggio agli Ottavi di finale.

 

Poi due sfide decisamente complesse per la Serie A: lunedì 16 alle 20.45 a San Siro contro la Roma e domenica 22, sempre alle 20.45, derby in casa interista.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Sorteggi Mondiali 2014, Italia con Uruguay, Inghilterra e Costarica. Analisi, precedenti, elenco delle partecipanti

Anteprima sorteggio gironi Mondiali 2014 Brasile 6 dicembre 2013, i possibili avversari dell’Italia

Inter – Trapani 3 a 2 Tim Cup quarto turno, neroazzurri che volano agli Ottavi di finale

Catania – Milan 1 a 3 Serie A quattordicesima giornata, Kakà sempre più decisivo

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here