Milan – Atalanta 3 a 0 Serie A diciottesima giornata, sempre e solo Kakà

KakàIl 2014 si apre con il sorriso in casa Milan. A San Siro doppi festeggiamenti: alla vittoria con l’Atalanta, fondamentale per la classifica, si unisce la gioia per il centesimo gol in maglia rossonera di Kakà. Brasiliano autentico protagonista del pomeriggio dell’Epifania con una doppietta e con un assist per il terzo gol firmato da Cristante. Non resta che sperare che questo trend possa proseguire.

 

Inizia dalla sfida casalinga contro l’Atalanta il 2014 del Milan. Rossoneri che, con Allegri sempre al timone, rimandano il debutto dal 1′ per Rami.

 

Davanti ad Abbiati troviamo De Sciglio ed Emanuelson sulle fasce, con Zapata e Mexes in mezzo. Mediana che perde Montolivo, sostituito da Cristante al fianco di De Jong e Nocerino. Davanti nuova chance per Matri che agirà al fianco di Balotelli con alle spalle Kakà.

 

Di fronte l’Atalanta di Colantuono, un punto indietro ai rossoneri prima dell’inizio della sfida; i neroblu si affidano al solo Moralez alle spalle di Denis. Centrocampo con Bonaventura, Carmona, Cigarini e Brivio. In difesa, davanti a Consigli, spazio per Raimondi, Migliaccio, Stendardo e Benalouane.

 

Dopo due minuti ci prova Robinho; il brasiliano, da ottima posizione, colpisce malamente con il ginocchio e spreca l’occasione del vantaggio. Al 9’ bel duetto tra Matri e Robinho con l’ex juventino che cerca il cross invece di provare a concludere.

 

Al 12’ altra chance per i rossoneri: contropiede avviato da Kakà e concluso da Cristante che, girando di destro, colpisce la traversa dall’altezza del dischetto del rigore.

 

Al 17’ Colantuono è costretto ad effettuare il primo cambio: esce Carmona ed entra Baselli. Dopo una fase di stallo, al 29’ torna a farsi avanti il Milan: ci prova Nocerino di testa, ma la sua conclusione è centrale e Consigli blocca senza problemi.

 

Al 33’ Consigli si esalta: l’estremo difensore avversario riesce a spizzare in corner una bella conclusione mancina di Kakà.

 

Passano sessanta secondi ed il Milan legittima le occasioni avute nella mezz’ora precedente: contropiede avviato da Emanuelson e finalizzato da Kakà che raggiunge il centesimo gol con la maglia rossonera. 1 a 0 a San Siro.

 

Al 44’ prima occasione della partita per l’Atalanta: conclusione mancina di Raimondi e palla che si stampa sulla parte esterna del palo alla sinistra di Abbiati.

 

E’ questa l’ultima azione pericolosa di un primo tempo dominato, seppur con un gioco molto sterile, dai rossoneri di Allegri. Nella pochezza generale, emerge solamente Kakà.

 

La ripresa inizia senza cambi. Al 46’ occasionissima per Denis che, con la porta spalancata, calcia sopra la traversa. Al 47’ primo giallo del match: ammonito Matri.

Al 52’ protesta, giustamente, l’Atalanta per una rete annullata da Peruzzo a Migliaccio. L’arbitro vede una spinta dell’atalantino su Mexes, ma le immagini non evidenziano alcun tipo di irregolarità.

 

Al 55’ altra occasione divorata da Denis che, tutto solo davanti ad Abbiati, calcia centrale e fallisce il raddoppio. Al 57’ primo cambio per il Milan: dentro Balotelli per Matri.

 

Al 60’ ancora Denis pericoloso; anche questa volta l’argentino non riesce ad impensierire Abbiati e manda a lato. Al 65’ è il Milan ad arrivare al raddoppio: cross di Balotelli e stop sbagliato di Robinho che favorisce Kakà il quale, da pochi centimetri, ribadisce in rete. 2 a 0 a San Siro.

 

Passano pochi secondi e Cristante sigla il 3 a 0: conclusione rasoterra potente che colpisce la parte interna del palo e termina in rete. Ora la partita è in sicurezza.

 

Colantuono decide di modificare qualcosa: dentro De Luca per Bonaventura. L’Atalanta ci prova con Migliaccio, ma Abbiati dice ancora no.

 

Al 71’ bella azione di Balotelli che conclude con il mancino, ma Consigli ci mette il piede. Poco dopo secondo cambio anche per Allegri: dentro Poli per Robinho. Risponde Colantuono con Brienza per Benalouane.

 

Al 78’ Kakà sfiora la personalissima tripletta con un bel tiro dalla distanza che viene respinto da Consigli; sulla ribattuta, Balotelli, non riesce ad impensierire l’estremo difensore avversario. Poco dopo ammonito Raimondi.

 

All’82’ debutta Rami; il francese, neo acquisto del Diavolo, prende il posto di Zapata che si infortuna in uno scontro con il portiere avversario. Tre minuti dopo ci prova Poli, ma si trascina la palla fuori dal campo.

 

Nei minuti finali non accade più nulla; dopo tre minuti di recupero, Peruzzo fischia la fine. A San Siro termina 3 a 0.

 

Con questa vittoria il Milan sale a quota 22 punti; la zona retrocessione è più indietro di 8 punti, ma parlare di distanze dalla zona Europa League, attualmente la quinta posizione è occupata dal Verona con i suoi 32 punti, sembra ancora prematuro.

 

Calendario ricco di impegni per il Milan che, nella prossima settimana, incontrerà il Sassuolo domenica 12 gennaio alle 20.45 e lo Spezia di Devis Mangia in Coppa Italia il mercoledì successivo.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Calciomercato gennaio 2014 Inter e Milan: Nainggolan, Guarin, Honda, Rami e D’Ambrosio

Derby Inter – Milan 1 a 0 Serie A diciassettesima giornata, Palacio decide l’incontro

Anteprima derby Inter – Milan 22 dicembre 2013, precedenti, probabili formazioni, curiosità

Sorteggio Ottavi di finale Champions League, Milan – Atletico Madrid

Infortunio El Shaarawi Milan e cessione Guarin dall’Inter al Chelsea, tutti i dettagli

 

Matteo Torti

Fonte: wikipedia.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here