Lazio – Inter 1 a 0 Serie A diciottesima giornata, Klose decide la sfida

Miroslav KloseBrutta sconfitta per l’Inter di Mazzarri che oltre ad uscire sconfitta dall’Olimpico di Roma, perde forse definitivamente il treno per l’Europa. Le vittorie di Napoli e Fiorentina sono un macigno sui sogni europei della troupe di Mazzarri. Klose, all’81’, decide la sfida. Inspiegabile la scelta di Mazzarri che, per oltre un’ora, arriva a preferire Kuzmanovic a Kovacic.

 

Posticipo importante per l’Inter che, dopo aver chiuso il 2013 con il derby, apre il nuovo anno con un altro big match. Trasferta insidiosa per Mazzarri che va di scena all’Olimpico di Roma contro una Lazio scossa dalle polemiche per il caso Petkovic.

 

Formazione tipo per l’allenatore toscano che conferma Guarin alle spalle di Palacio, pur recuperando sia Icardi che Milito per la panchina. Centrocampo con Jonathan, Kuzmanovic, Cambiasso, Alvarez e Nagatomo. In difesa, davanti ad Handanovic, dentro Rolando, Ranocchia e Juan Jesus.

 

I biancocelesti, allenati da Reja, si affidano ad un prudente 4-1-4-1 con Klose unica punta. Dietro di lui Candreva, Gonzales, Hernanes e Lulic con Ledesma davanti alla difesa. Davanti a Berisha, spazio per Konko, Biava, Dias e Radu.

 

Sin dai primi minuti è la Lazio a cercare di rendersi pericolosa; al 3’ ci prova Lulic, ma il pallone di Candreva è troppo lungo. Al 5’ risponde l’Inter con Palacio, ma l’argentino non impensierisce Berisha.

 

All’11’ arriva la prima grande occasione da rete. Incomprensione tra Jonathan, Ranocchia ed Handanovic e Lulic per poco non ne approfitta. Il pallonetto del centrocampista casalingo finisce di poco alto.

 

Al 15’ primo cambio per Reja: esce l’infortunato Konko ed entra Cavanda. Pochi secondi dopo ancora Lazio protagonista: questa volta è Klose, in area, ad impensierire la difesa avversaria. Rolando riesce a liberare.

 

Al 21’ protagonista Juan Jesus: il brasiliano prima perde palla sulla pressione di Candreva, ma poi recupera palla e lancia il contropiede dei neroazzurri. Il tutto si conclude con un fallo di Dias che ferma Guarin: ammonizione per il difensore biancoceleste.

 

Al 25’ ottima parata di Handanovic che vola su Klose: lo sloveno si tuffa e manda in corner la conclusione del tedesco. Al 35’ ancora l’estremo difensore neroazzurro protagonista: questa volta il salvataggio è su Candreva.

 

Al 36’ doppia ammonizione: prima il giallo viene estratto a Guarin che commette fallo su Lulic; poi Damato sanziona, per proteste, il laziale. Guarin, diffidato, salterà la gara contro il Chievo. Due minuti dopo giallo anche per Alvarez.

 

Dopo due minuti di recupero, Damato fischia la fine del primo tempo. La prima frazione ha visto un’Inter mai pericolosa ed una Lazio molto grintosa e volitiva di dimostrare il reale valore dopo la querelle con Petkovic.

 

La ripresa inizia con gli stessi effettivi in campo; la sinfonia, almeno nei primi minuti, non sembra cambiare. Al 48’ è Handanovic, in uscita, a sventare una pericolosa scivolata di Juan Jesus.

 

Al 54’ ci prova Ranocchia da fuori area, ma la sua conclusione finisce ampiamente sopra la traversa. Pochi secondi dopo si fa vedere Palacio che, però, viene anticipato in extremis da Biava.

 

Al 60’ primo cambio del match: finalmente Mazzarri decide di richiamare Kuzmanovic, mai vivo nel gioco, inserendo Kovacic. Al 61’ buona chance per Nagatomo che, da pochi passi, non riesce a ribadire in rete. Berisha si salva in corner.

 

Reja prova ad inserire Onazi al posto di Gonzales. Al 67’ ci prova Hernanes, ma il brasiliano non riesce ad innescare a dovere Candreva. Al 75’ arriva l’ora di Milito: il Principe entra al posto di Guarin che, arrabbiato, non saluta Mazzarri rientrando in panchina.

 

Il rientro di Milito non è foriero di fortuna per i neroazzurri che, all’81’, subiscono la rete della Lazio. Azione tambureggiante dei biancocelesti che trovano il vantaggio con Klose che anticipa l’uscita di Ranocchia e supera Handanovic.

 

All’83’ Mazzarri si gioca anche la carta Javier Zanetti: il capitano prende il posto di Ranocchia. Nei minuti finali, ad ogni caso, l’Inter non riesce ad imbastire alcun tipo di azione pericolosa.

 

Dopo tre minuti di recupero, Damato fischia la fine. All’Olimpico di Roma termina 1 a 0 per la Lazio; decide Klose una sfida che ha visto l’Inter mai protagonista. Non si conta una vera e propria occasione da rete per i neroazzurri.

 

Questa sconfitta mantiene l’Inter a quota 31 punti; la Lazio sale a 23, un punto sopra al Milan. Mazzarri vede allontanarsi, forse definitivamente, la zona Europa. Il Verona, quinto, è a 32 punti, ma davanti troviamo la Fiorentina a 36, il Napoli 39, la Roma a 41 e la Juventus capolista a 49.

 

Settimana importante per l’Inter che giovedì tornerà in campo, questa volta a San Siro, per l’Ottavo di finale di Tim Cup contro l’Udinese. La prossima sfida in campionato, l’ultima del girone d’andata, è in programma per le 21.00 di lunedì 13 gennaio: Inter – Chievo.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Calciomercato gennaio 2014 Inter e Milan: Nainggolan, Guarin, Honda, Rami e D’Ambrosio

Derby Inter – Milan 1 a 0 Serie A diciassettesima giornata, Palacio decide l’incontro

Anteprima derby Inter – Milan 22 dicembre 2013, precedenti, probabili formazioni, curiosità

Sorteggio Ottavi di finale Champions League, Milan – Atletico Madrid

Infortunio El Shaarawi Milan e cessione Guarin dall’Inter al Chelsea, tutti i dettagli

Matteo Torti

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here