Udinese – Inter 1 a 0 Coppa Italia Ottavi di finale, altra delusione per i neroazzurri

Walter MazzarriQuella che poteva, anzi doveva essere l’occasione del pronto riscatto si è trasformata, ben presto, in un’altra delusione. L’Inter arranca in campionato e non si slancia in Coppa Italia dove esce agli Ottavi di finale, sconfitta dall’Udinese al Friuli per 1 a 0. La squadra di Mazzarri, pur con qualche riserva in campo, è apparsa fuori forma e poco incline al gioco di squadra. Ora non rimane che la Serie A; la zona Champions League è lontana, ma sembra l’unico modo per salvare una stagione che si preannuncia più negativa del previsto.

 

Dopo la sconfitta per 1 a 0 di lunedì sera contro la Lazio, Mazzarri ha subito l’occasione per rifarsi. L’opportunità la offre la Coppa Italia e la sfida esterna contro l’Udinese. Match da ‘dentro o fuori’ con all’orizzonte un possibile derby ai Quarti qualora, mercoledì prossimo, il Milan dovesse superare lo Spezia.

 

Il tecnico di San Vincenzo decide di attuare un pesante turn-over. Davanti a Carrizo troviamo Andreolli, Samuel e Campagnaro. Mediana con Zanetti e Nagatomo sulle fasce e Guarin, Mudingay e Kuzmanovic in mezzo. Davanti sarà Kovacic ad agire alle spalle di Milito. Importante ritorno quello del Principe.

 

Guidolin schiera la formazione migliore. Dentro Nico Lopez davanti supportato da Maicosuel. Mediana folta con Widmer, Allan, Pinzi, Gabriel Silva e Badu. Davanti a Kelava spazio per Heurtaux, Danilo e Domizzi.

 

Nei primi minuti succede veramente poco. Le due squadre si studiano e faticano a creare occasioni da rete. La prima conclusione arriva al 6′, ma Nico Lopez calcia ampiamente a lato.

 

Più pericolosa l’azione all’8′ che vede come protagonista Badu. Il centrocampista friulano anticipa Samuel e mette in mezzo dove l’attaccante ex Roma, Nico Lopez, non riesce ad arrivare. Pochi secondi dopo ancora Badu in area, ma fatica a controllare la sfera.

 

Cresce l’Udinese. Al 14′ vantaggio sfiorato con Maicosuel che, da bordo campo, cerca il passaggio in mezzo. La palla attraversa lo specchio della porta senza che alcun compagno bianconero intervenga.

 

Al 21′ primo giallo del match: Calvarese lo estrae per Kovacic che commette fallo su Domizzi. Al  23′ protesta l’Inter per un contatto in area tra Milito e Danilo; l’arbitro lascia correre, ma il replay lascia intravedere un possibile calcio di rigore.

 

Al 27′ rispondono gli uomini di Guidolin con Widmer: lo svizzero non inquadra la porta. Poco male visto che i friulani arrivano comunque al vantaggio, legittimando quanto fatto in questa prima mezz’ora di gioco, al 32′: Maicosuel sorprende la parte centrale della difesa neroazzurra e supera Carrizo da pochi passi. 1 a 0 al Friuli.

 

Al 37′ arriva, seppur in modo fortunoso, l’occasione da rete più importante per l’Inter. Kuzmanovic, involontariamente, colpisce il palo; Mudingayi cerca la respinta, ma l’Udinese si salva in corner.

 

Pochi secondi dopo Inter ancora nell’area avversaria: trattenuta molto vistosa di Domizzi su Milito, ma Calvarese lascia proseguire. Qui il rigore sembrava netto.

 

Dopo un minuto di recupero, il fischietto manda tutti negli spogliatoi. Termina 1 a 0 al Friuli di Udine. I bianconeri hanno certamente legittimato e meritato il vantaggio, ma gli episodi sono stati ancora sfortunati per l’Inter che può recriminare per il palo di Kuzmanovic e per il mancato rigore concesso su Milito.

 

La ripresa inizia con un cambio. Mazzarri inserisce Palacio al posto di Mudingayi; si scalda anche Ricky Alvarez. I neroazzurri sembrano avere un piglio diverso in questa ripresa; la squadra di Mazzarri sembra più volitiva.

 

Al 52′ ci prova Kuzmanovic, ma senza impensierire Kelava. Al 54′ torna a farsi viva l’Udinese: Carrizo esce alla disperata su Maicosuel lanciato a rete. Il brasiliano è costretto a decentrarsi e non riesce a raddoppiare.

 

Due minuti dopo l’estremo difensore argentino si fa ammonire. Lo segue anche Badu per un duro fallo su Guarin. Al 60′ cartellino giallo anche per Allan. Mazzarri cerca la svolta del match: fuori capitan Zanetti e dentro Alvarez.

 

Al 62′ si fa vedere Kovacic, ma il giovane è troppo egoista ed anziché servire Palacio e Alvarez in mezzo, fa tutto da solo. Niente da fare. Al 65′ ammonito anche Danilo. Al 71′ ci prova Badu, ma il suo tiro termina a lato.

 

Al 73′ ennesimo cartellino giallo del match: Calvarese lo estrae a Pinzi per fallo di Campagnaro. Pochi secondi dopo brutta palla persa da Kovacic a metà campo. Gabriel Silva ne approfitta e si lancia in contropiede, ma la sua conclusione finisce in curva.

 

Tra il 75′ e l’80’ doppio cambio: dentro Pereyra e Ruben Botta al posto di Nicol Lopez e Kovacic. Al 78′ ottima uscita di Kelava che anticipa Milito all’altezza del dischetto del rigore.

 

All’82’ ancora contropiede per la formazione di Guidolin: Widmer si spinge dall’out di destra, ma si allunga il pallone al momento del tiro. Trenta secondi dopo ammonito anche Palacio.

 

All’88’ esce Maicosuel, migliore in campo. Al posto del brasiliano entra Fernandes. Pochi secondi dopo ci provano Palacio prima e Nagatomo poi: il tiro dell’argentino viene respinto da Domizzi, mentre quello del nipponico termina sopra la traversa.

 

Le ultime occasioni del match arrivano in favore dell’Udinese al 92′: contropiede friulano con Pereyra che, dal limite dell’area, si ferma, rientra e cerca il destro. Samuel si oppone con il corpo. Al 93′ ci prova anche Badu, ma il centrocampista casalingo non inquadra la porta.

 

Dopo quattro minuti di recupero, Calvarese fischia la fine del match. L’Inter viene eliminata, mentre l’Udinese vola ai Quarti di finale dove troverà la vincente tra Milan e Spezia, partita in programma per mercoledì 15 gennaio alle 18.00.

 

Fallita l’occasione della Coppa Italia, per Mazzarri non rimane altro che la Serie A. Si riparte da lunedì 13 gennaio, quando i neroazzurri affronteranno a San Siro il Chievo Verona. Fischio d’inizio fissato per le 21.00.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Analisi Ottavi di finale Tim Cup Coppa Italia Udinese – Inter e Milan – Spezia

Honda al Milan e D’Ambrosio all’Inter, ecco i primi colpi di mercato delle due milanesi

Rimonta Milan 2014, infortuni 2013, classifica e morale

Lazio – Inter 1 a 0 Serie A diciottesima giornata, Klose decide la sfida

Calciomercato gennaio 2014 Inter e Milan: Nainggolan, Guarin, Honda, Rami e D’Ambrosio

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here