Milan – Spezia 3 a 1 Ottavi di finale Coppa Italia, i rossoneri passano il turno

BandiereNote positive e note negative nella sfida di questa sera contro lo Spezia. Il risultato e la buona prestazione offerta da Honda fanno ben sperare in vista dei prossimi impegni, ma la scarsa lucidità sotto porta di Pazzini e l’essere riusciti a subire gol anche contro lo Spezia, per di più a due minuti dal termine, testimoniano che la concentrazione dei rossoneri presenta dei vistosi cali. Qui Seedorf dovrà lavorare.

 

Formazione solo parzialmente rivoluzionata quella messa in campo stasera da Tassotti. Davanti torna titolare Pazzini, supportato da Robinho ed Honda. Centrocampo con Poli, Montolivo e Cristante. In difesa, davanti ad Abbiati, spazio per Zaccardo, Rami, Mexes e De Sciglio.

 

Lo Spezia, invece, si affida a Leali in porta. In difesa dentro Baldanzeddu, Bianchetti, Lisuzzo e Migliore. Centrocampo con Bovo, Seymour, Schiattarella, Catellani e Rivas. Davanti il solo Ferrari.

 

La partita inizia su ritmi piuttosto bassi. La prima conclusione arriva al 14′ ed è opera di Mexes: grande tiro dalla distanza per il francese; pallone di poco alto.

 

Pochi secondi dopo Montolivo recupera palla e lancia Robinho che, arrivato al limite dell’area, perde tempo e favorisce il rientro degli avversari.

 

Al 18′ primo giallo de match: Russo lo sventola ad Honda. Al 22′ grande occasione per Pazzini: Honda crossa in mezzo, Zaccardo spizza la palla per l’attaccante italiano che, da pochi passi, manca la porta e chiude alto.

 

Al 27′ altra bella combinazione del Milan: Honda serve Poli che fa da sponda a Pazzini; l’ex Sampdoria calcia di destro: pallone a lato.

 

Al 28′ Robinho legittima la superiorità tattica dei rossoneri: il brasiliano, di testa, batte Leali su cross di Pazzini. 1 a 0 a San Siro.

 

Passano quattro minuti e Pazzini raddoppia: questa volta l’assist-man è Poli; l’attaccante italiano, in mezza rovesciata, batte l’estremo difensore avversario.

 

Al 34′ si porta avanti lo Spezia: sugli sviluppi di un calcio di punizione, la palla arriva a Migliore che di mancino manda a lato. Abbiati controlla. Al 39′ ospiti ancora avanti: Migliore crossa e Bovo, di testa, centra Abbiati. Nulla di fatto.

 

Al 44′ giallo anche per Mexes. Non c’è recupero, il primo tempo termina sul 2 a 0. Poco da aggiungere alle numerose occasioni avute dal Milan in questi primi quarantacinque minuti. Rossoneri autori di una prova discreta contro una squadra rinunciataria e nettamente inferiore sul piano tecnico.

 

La ripresa inizia senza cambi. Al 47′ il Milan chiude definitivamente il match siglando il 3 a 0 con Honda. Prima rete con la maglia rossonera per il giapponese che batte Leali dopo la conclusione respinta di Montolivo.

 

Al 50′ Pazzini sfiora il poker e la sua personalissima doppietta. E’ ancora Honda protagonista con un bell’assist per la punta rossonera che, da ottima posizione, calcia sopra la traversa.

 

Al 61′ primo cambio del match: nello Spezia esce Schiattarella ed entra Culina. Tassotti risponde inserendo Birsa per Honda, autore di una buona prova.

 

Al 67′ Pazzini va nuovamente vicino alla sua seconda rete: cross rasoterra di Zaccardo e destro di Pazzini deviato in angolo da Leali. Tre minuti dopo secondo cambio per il Milan: entra Petagna per Pazzini.

 

Al 73′ si fa vedere il neo entrato Birsa: conclusione da fuori area che termina di poco sopra la traversa; pochi minuti dopo cambio per lo Spezia: dentro Ciurria al posto di Rivas. Anche Tassotti esaurisce i cambi inserendo Nocerino per Robinho.

 

All’81’ ci prova Poli, ma la sua conclusione termina fuori alla destra di Leali. All’84’ prima parata della partita per Abbiati: ci prova Ferrari, ma l’estremo difensore blocca senza problemi.

 

Al 91′, al primo dei tre minuti di recupero, lo Spezia accorcia con Ferrari. 3 a 1. E’ questo il risultato definitivo del match; rossoneri incapaci anche contro un avversario modesto di chiudere la partita senza subire gol.

 

Grazie alla vittoria di questa sera i rossoneri avanzano ai Quarti di finale dove, mercoledì 22 gennaio 2014, affronteranno l’Udinese in quel di Milano.

 

Dopo la sfida di Coppa Italia, il Milan tornerà in campo domenica pomeriggio alle ore 15.00, quando a San Siro affronterà il Verona di Mandorlini e di Sean Sogliano, possibile futuro direttore sportivo rossonero.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Seedorf nuovo allenatore del Milan, intanto Matri firma con la Fiorentina

Esonero Allegri dal Milan, giovedì arriva Seedorf?

Sassuolo – Milan 4 a 3 Serie A diciannovesima giornata, notte fonda in casa Milan

Honda al Milan e D’Ambrosio all’Inter, ecco i primi colpi di mercato delle due milanesi

Rimonta Milan 2014, infortuni 2013, classifica e morale

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here