Fiorentina Inter 1 a 2 Serie A ventiquattresima giornata, Icardi torna e segna

InterPer sottolineare l’importanza di questa vittoria è sufficiente un dato. Era dallo scorso 3 novembre che l’Inter non otteneva i tre punti in trasferta. Dall’undicesima giornata, quando ad Udine finì 0 a 3 per i neroazzurri, gli uomini di Mazzarri avevano ottenuto la pochezza di 1 punto nelle 5 gare fuori casa disputate. L’ingresso di Hernanes garantisce equilibrio, così come Samuel porta solidità in difesa. Davanti Palacio sembra tornato quello di inizio stagione ed Icardi è il vero jolly. L’unica nota stonata è Milito, ancora lontano dalla forma migliore.

 

Mazzarri mette da parte il difensivismo ed il 3-5-1 e per la  sfida contro la Fiorentina schiera una formazione decisamente offensiva. Milito e Palacio davanti, con Hernanes e Guarin a centrocampo assieme a Kuzmanovic, Nagatomo e Jonathan. In difesa, davanti ad Handanovic, spazio per Rolando, Samuel e Juan Jesus.

 

Montella ritrova Mario Gomez per la panchina e si affida a Joaquin ed Ilicic. Centrocampo molto tecnico con Cuadrado, Mati Fernandez, Pizarro, Aquilani e Vargas. In difesa, davanti a Neto, dentro Diakitè, Gonzalo Rodriguez e Compper.

 

Dopo poco meno di duecento secondi Inter vicina al vantaggio. Diakitè passa la palla a Neto e Palacio, per un soffio, non ruba la sfera al portiere Viola. Che rischio per la Fiorentina.

 

Al 13′ neroazzurri ancora in avanti: Palacio accelera ed entra in area dalla destra andando alla conclusione. Palo per l’argentino, con Neto assolutamente battuto.

 

E’ una buona Inter in questa prima parte di gara. La Fiorentina sembra accusare le due sfide infrasettimanali di Coppa Italia; al 16′ Hernanes scarica per Milito. L’argentino va al tiro, ma Neto si rifugia in angolo.

 

Al 17′ primo ammonito del match, è Jonathan. Al 27′ sono ancora gli uomini di Mazzarri a creare un’importante occasione da rete. Milito entra in area dalla destra e cerca la conclusione personale invece di crossare in mezzo. Palla che si spegne sull’esterno della rete.

 

Al 30′ si fa vedere per la prima volta la Fiorentina. Compper si propone nella metà campo avversaria e conclude di destro impensierendo Handanovic. Lo sloveno blocca in due tempi.

 

La superiorità neroazzurra è però netta ed al 34′ si concretizza con Palacio che, servito da Guarin dalla sinistra, tira immediatamente insaccando alle spalle di Neto. 0 a 1 al Franchi ed Inter che legittima finalmente lo strapotere di questa prima mezz’ora.

 

I Viola accusano il colpo e faticano a reagire. Al 44′ ammonito Rolando, mentre nell’ultimo minuto di recupero è Vargas a cercare di impensierire Handanovic. Lo sloveno, però, è una sicurezza in porta.

 

Si chiude così uno dei migliori primi tempi dell’Inter dell’intera stagione. Hernanes in cabina di regia garantisce ordine e qualità e Palacio davanti sembra tornato quello di inizio campionato: ispirato e letale sotto porta. Il vantaggio è assolutamente meritato.

 

La ripresa inizia senza cambi. Nemmeno il tempo di battere a centrocampo che i Viola trovano la rete del pareggio. Cuadrado, dal limite dell’area, si inventa la rete dell’1 a 1 piazzando bene una bella conclusione. Handanovic non riesce a deviare in angolo. Pareggio al Franchi.

 

Ora gli uomini di Montella sembrano scatenati. Al 48′ è ancora Cuadrado ad impensierire Handanovic; cross dalla destra e sloveno che fatica a smanacciare.

 

Al 55′ primo cambio per l’Inter: Mazzarri nota in Milito un affaticamento eccessivo e lo richiama in panchina; torna in campo Icardi. Al 60′ torna in avanti l’Inter con un bel colpo di testa di Samuel su corner: Neto blocca senza problemi.

 

Pochi secondi dopo doppio giallo: Guarin prima ed Aquilani poi. Anche Montella cambia: entra Tomovic per Gonzalo Rodriguez.

 

Al 65′ arriva il nuovo vantaggio neroazzurro: Nagatomo crossa dalla sinistra per Icardi che, in vistoso fuorigioco, deposita in rete. 1 a 2 e Inter nuovamente avanti al Franchi. Il giovane argentino, quando è in forma fisicamente e psicologicamente, si conferma un killer d’area di rigore.

 

Montella decide che è arrivato il momento di gettare nella mischia il rientrante Mario Gomez; l’ex Bayern Monaco rileva Joaquin, impalpabile fin qui. Due minuti dopo giallo anche per Palacio e poi Taider rileva Guarin.

 

Al 79′ terzo ed ultimo cambio per i Viola: dentro Matri al posto di Cuadrado. Due minuti dopo giallo anche per Samuel; la Fiorentina fatica a creare occasioni da rete. A sei minuti dal 90′ ci prova Ilicic, ma il suo colpo di testa si spegne di poco a lato.

 

All’85’ importante contropiede dell’Inter: Palacio serve per Icardi che chiude il triangolo, ma Tomovic, l’unico Viola di fronte ai neroazzurri riesce ad intervenire e ad allontanare la sfera.

 

All’87’ terzo cambio anche per l’Inter: dentro D’Ambrosio per Nagatomo. L’ultima occasione da rete capita al 93′ sui piedi di Matri che mette in area un tiro-cross che lambisce il palo alla destra di Handanovic.

 

Dopo quattro minuti di recupero termina il match. L’Inter torna alla vittoria in trasferta espugnando il Franchi per 2 a 1. Era dall’undicesimo turno del girone d’andata, 0 a 3 al Friuli di Udine, che l’Inter non tornava ad Appiano Gentile dopo una trasferta con 3 punti.

 

Importante vittoria per la squadra di Mazzarri che permette di salire a quota 39 punti, avvicinandosi proprio ai Viola che sono più avanti di 5 lunghezze. Certo, tra il 4° ed il 5° posto non c’è molta differenza, ma l’aver un obiettivo più concreto da raggiungere a quattordici giornate dal termine non può che fare bene a questa Inter che, in ogni caso, mantiene i 7 punti di distanza dal Milan, rendendo sempre più sicuro il suo quinto posto.

 

Ora Mazzarri avrà una settimana di tempo per preparare la sfida interna contro il Cagliari in programma alle 15.00 di domenica 23 febbraio 2014.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Bologna 1 a 0 Serie A ventiquattresima giornata, Balotelli decide la sfida

Milan e Inter si separano, San Siro va ai neroazzurri, i rossoneri puntano al nuovo stadio all’Expo

Branca e Fassone lasciano l’Inter, mentre i tifosi attendono Hernanes. ll Milan punta Agazzi e lascia El Shaarawi in lista B per la Champions

Chiusura calciomercato Inter e Milan 31 gennaio 2014, Hernanes e Taarabt gli ultimi colpi delle due milanesi

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here