Anteprima Spagna – Italia amichevole 5 marzo 2014 , convocati, precedenti e curiosità

Stadio Vincente CalderònCome ogni anno arriva l’inizio di marzo e la Nazionale organizza una sfida amichevole infrasettimanale. L’appuntamento è per mercoledì 5 marzo 2014 quando, con fischio d’inizio alle ore 22.00, l’Italia di Cesare Prandelli affronterà al Vicente Calderon di Madrid la Spagna di Del Bosque, una delle selezioni più forti di sempre. Sulla carta potrebbe essere il test perfetto per capire la reale forza degli Azzurri, ma sul campo i giocatori potrebbero essere tentati di tirar indietro la gamba. Il momento, tra campionati e coppe europee, è molto delicato e nessuno vuole un infortunio proprio ora…

 

I CONVOCATI DI PRANDELLI – Non sorprende la decisione di Cesare Prandelli di lasciare a casa Daniele De Rossi. Il centrocampista giallorosso, sabato sera, è stato protagonista di un gesto che viola ampiamente il codice etico Azzurro: pugno rifilato ad Icardi e 3 giornate di squalifica arrivate nel pomeriggio di ieri. Per il resto spuntano due nomi nuovi: l’oriundo Paletta del Parma ed Immobile del Torino. Ecco l’elenco:

Portieri: Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris Saint Germain);

Difensori: Abate (Milan), Astori (Cagliari), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Criscito (Zenit San Pietroburgo), De Sciglio (Milan), Maggio (Napoli), Paletta (Parma);

Centrocampisti: Candreva (Lazio), Giaccherini (Sunderland), Marchisio (Juventus), Montolivo (Milan), Thiago Motta (Paris Saint Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: Cerci (Torino), Destro (Roma), Gilardino (Genoa), Immobile (Torino), Insigne (Napoli), Osvaldo (Juventus).

 

I CONVOCATI DI DEL BOSQUE – Scorrendo la lista dei 21 convocati da Vicente Del Bosque per l’amichevole di lusso contro l’Italia si nota subito una sorpresa. Nonostante i 12 gol in 28 partite messi a segno con la sua Juventus, spicca l’assenza di Fernando Llorente; il selezionatore spagnolo gli ha preferito Diego Costa che tanto bene sta facendo con l’Atletico Madrid di Simeone.

Portieri: Victor Valdes (Barcellona), Iker Casillas (Real Madrid), Reina (Napoli).

Difensori: Sergio Ramos (Real Madrid), Jordi Alba (Barcellona), Javi Martinez (Bayern Monaco), Cesar Azpilicueta (Chelsea), Raul Albiol (Napoli), Juanfran (Atletico Madrid).

Centrocampisti: Xavi Hernandez, Sergio Busquets, Andres Iniesta, Cesc Fabregas (Barcellona), Xabi Alonso (Real Madrid), David Silva (Manchester City), Thiago Alcantara (Bayern Monaco), Koke (Atletico Madrid), Santiago Cazorla (Arsenal)

Attaccanti: Pedro (Barcellona), Jesus Navas, Alvaro Negredo (Manchester City), Diego Costa (Atletico Madrid).

 

SPAGNA vs. ITALIA: I PRECEDENTI – “La finale dell’Europeo è stata la miglior prestazione della Spagna degli ultimi anni. E l’Italia era stanca e colpita dagli infortuni. Ciò che chiedo ai miei ragazzi per mercoledì è impegno assoluto: la partita se lo merita”

– Sono queste le parole con cui Vicente Del Bosque ha voluto presentare la super sfida, seppur in amichevole, di mercoledì prossimo. Un incrocio che evoca, almeno negli ultimi anni, diverse soddisfazioni agli iberici.

– Come il 22 giugno del 2008 quando il 4 a 2 per le Furie Rosse dopo i calci di rigore spianò la strada ad Aragones per vincere l’Europeo ed iniziare il poderoso ciclo spagnolo. La rivincita andò in campo esattamente 4 anni dopo, questa volta nella finale dell’europeo 2012 a Kiev: 4 a 0 per gli spagnoli e Italia nuovamente sconfitta.

– Per trovare una vittoria degli Azzurri bisogna tornare al all’amichevole del 10 agosto 2011 giocata a Bari: 2 a 1 per l’Italia grazie alle reti di Montolivo ed Aquilani, intervallate dal momentaneo pareggio di Xabi Alonso.

 

QUELL’AMICHEVOLE CHE MAI CONVINCE… – L’amichevole di marzo è un esperimento che non sembra funzionare. Sembra quasi inutile organizzare un test nel bel mezzo della settimana in un momento così delicato per le sorti di campionati, coppe nazionali e coppe europee.

– E i risultati ottenuti dall’Italia seguono decisamente questo ragionamento. L’anno scorso, il 21 marzo, 2 a 2 col Brasile a Londra. Retrocedendo troviamo sì una vittoria per 2 a 0 contro l’Ucraina datata 29 marzo 2011, ma anche un pareggio per 0 a 0 col Camerun del marzo 2010 o una sconfitta patita contro la Spagna il 26 marzo 2008.

– Poi positivo il 4 a 1 sulla Germania del 1° marzo 2006, ma negativo lo 0 a 0 casalingo contro l’Islanda del 30 marzo 2005.

– E lo stesso trend lo si ritrova anche in quegli anni in cui questo tipo di evento è andato in scena a marzo. L’anno scorso fu 1 a 1 con l’Olanda, ma due anni prima perdemmo 1 a 0 contro gli Usa; nel 2011 1 a 1 contro la Germania e poi sconfitta per 2 a 0 contro il Brasile del 10 febbraio 2009.

– Insomma, quasi sempre big match e quasi sempre pareggi. Sembra un’amichevole organizzata più per il pubblico e le grande piazze che per un’efficacia davvero significativa nella preparazione alle sfide ufficiali. Ecco perchè la riteniamo un’amichevole che non convince.

 

L’APPUNTAMENTO – Non resta che attendere le ore 22.00 italiane di mercoledì 5 marzo 2014 per assistere all’amichevole di lusso tra Spagna ed Italia. Match in diretta su RaiUno.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Gironi qualificazioni Europei 2016 Francia, Italia inserita H con Croazia, Norvegia, Bulgaria, Azerbaigian e Malta

Sampdoria – Milan 0 a 2 Serie A venticinquesima giornata, una vittoria per sperare nell’Europa League

Milan e Inter si separano, San Siro va ai neroazzurri, i rossoneri puntano al nuovo stadio all’Expo

Branca e Fassone lasciano l’Inter, mentre i tifosi attendono Hernanes. ll Milan punta Agazzi e lascia El Shaarawi in lista B per la Champions

 

Matteo Torti

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here