Milan – Catania 1 a 0 Serie A trentatreesima giornata, decide Montolivo

Riccardo MontolivoE’ un momento molto positivo per il Milan. La prestazione messa in campo questa sera dagli uomini di Seedorf non può considerarsi sufficiente, ma i tre punti sono arrivati lo stesso. Vittoria frutto di un grande tiro di Montolivo al 23’ del primo tempo. Per il resto poche occasioni; le più importanti le ha avute il Catania che, però, con lo svantaggio ha deciso di impostare il gioco in modo falloso e poco sportivo finendo, inevitabilmente, in dieci.

 

Seedorf perde Honda, fermo per una distorsione alla caviglia, e decide di schierare Poli al fianco di Kakà e Taarabt ed alle spalle di Balotelli. Centrocampo con De Jong e Montolivo, mentre in difesa troviamo Bonera, Rami, Mexes e Constant. Tra i pali spazio per Abbiati.

 

Pellegrino, all’esordio, si affida al 3-5-2 con Barrientos e Bergessio davanti. Centrocampo folto con Leto, Rinaudo, Plasil, Lodi e Monzon. In difesa, davanti a Andujar, spazio per Gyomber, Spolli e Rolin.

 

La partita inizia su ritmi piuttosto lenti. Il Milan cerca il suo solito possesso palla puntando sulle accelerazioni di Taarabt. Il Catania, invece, è tutto chiuso dietro e cerca il contropiede.

 

Al 12’ schema del Catania su calcio d’angolo. Lodi serve al limite dell’area Bergessio che va al tiro con il mancino. Abbiati si supera e vola mandando in angolo e togliendo la sfera dall’incrocio dei pali.

 

Al 16’ grande accelerazione di Taarabt che salta tre uomini a centrocampo e serve Kakà che invece di tirare cerca di entrare in porta con il pallone. Occasione sprecata dai rossoneri.

 

Al 20’ punizione insidiosa di Kakà che viene deviata sopra la traversa da Rami; De Marco, però, aveva già fermato il gioco per fuorigioco del difensore francese.

 

Al 23’ il Milan spacca in due la partita con un grandissimo tiro di Montolivo che supera Andujar con una violenta conclusione dai trenta metri. 1 a 0 a San Siro e rete del capitano rossonero.

 

Al 28’ inutile fallaccio di Barrientos su Taarabt: De Marco lo ammonisce; l’argetino era da arancio. Ora la partita si scalda: poco dopo anche Rinaudo e Leto cercano il contatto fisico con Kakà.

 

Al 30’ ci prova Taarabt a giro dal limite dell’area: palla di poco a lato. Pochi minuti dopo ammonito Rolin e punizione per il Milan con Balotelli che sfiora l’incrocio dei pali. Ora il Catania la mette sui nervi.

 

Al 39’ percussione mancina di Gyomber e palla in mezzo per Barrientos; l’attaccante ospite non prova il tiro di prima intenzione, ma cerca la giocata di fino. Mexes riesce ad allontanare.

 

Nei minuti finali non succede più nulla; dopo un minuto di recupero, De Marco manda tutti negli spogliatoi. Termina 1 a 0 a San Siro grazie al bel gol di Montolivo al 23’. Il Catania inizialmente ha provato ad opporsi sportivamente, dopo il gol subito ha preferito passare ad un gioco molto più fisico e antisportivo.

 

La ripresa inizia senza sostituzioni. Al 50’ bella trama offensiva del Milan: cross di Bonera che viene spizzato da Poli. L’intervento dell’ex Sampdoria, però, mette fuori causa Balotelli. Nulla di fatto.

 

Al 55’ si fa vedere il Catania: punizione di Lodi dalla sinistra e colpo di testa di Rolin. Sfera che termina sopra la traversa. Al 57’ Rolin entra in scivolata su Taarabt: il difensore era già ammonito, De Marco lo grazia.

 

Della battuta si incarica Balotelli: schema per Mexes che in semi-rovesciata non inquadra la porta. Poi primo cambio del Catania con Castro che prende il posto di Leto e poi giallo per proteste a Plaisl.

 

Al 60’ ammonito anche Rinaudo che fa trenta metri tenendo la maglia di Kakà. Poco dopo giallo anche per Mexes che ferma un’azione degli avversari con la mano.

 

Al 66’ il Catania sfiora l’autorete con Spolli che svirgola verso la propria porta un corner battuto da Kakà. Andujar può solo guardare il pallone spegnersi nella parte superiore della rete di porta.

 

Al 73’ ci prova il Catania in contropiede, ma il cross di Bergessio non trova nessuno in mezzo. Pochi secondi dopo primo cambio per Seedorf: dentro Abate per Poli. Due minuti dopo grande punizione di Lodi che viene mandata in angolo da Abbiati, sempre più decisivo questa sera.

 

Al 76’ esce Plasil per il Catania ed entra Izco. Seedorf risponde con Emanuelson per Constant. Un minuto dopo seconda ammonizione per Rinaudo: rosso per lui che questa volta è entrato a gamba tesa sulle gambe di Taarabt. Per come ha impostato la gara, era invitabile vedere una espulsione tra le fila del Catania.

 

All’81’ terzo ed ultimo cambio per gli ospiti: dentro Boateng per Bergessio. All’86’ esaurisce i cambi anche Seedorf: dentro Pazzini per Kakà, poco incisivo questa sera.

 

Un minuto dopo buona chance per Taarabt che dal vertice sinistro dell’area di rigore cerca la conclusione a giro: palla che termina sopra la traversa.

 

Dopo tre minuti di recupero De Marco fischia la fine della partita. Termina 1 a 0 a San Siro; la vittoria consente al Milan di salire a quota 48 punti, a pari merito di Torino e Lazio. I rossoneri guadagnano due punti sul Parma, fermato 1 a 1 dal Bologna. Il sesto posto del Parma dista solamente tre lunghezze. E settimana prossima c’è Parma-Inter.

 

Dopo la sfida casalinga contro il Catania, sabato 19 aprile alle 15.00 altra partita a San Siro per il Diavolo che troverà il Livorno, altra squadra in lotta per non retrocedere.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Confronto Inter Mazzarri 2014 e Inter Stramaccioni 2013, per ora i due tecnici hanno totalizzato gli stessi punti

Genoa – Milan 1 a 2 Serie A trentaduesima giornata, terza vittoria consecutiva per Seedorf

Milan fuori da tutti gli obiettivi, l’analisi di queste ultime dieci partite. Seedorf è da esonero?

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here