Pre-convocazioni Italia Prandelli Mondiali 2014 Brasile, elenco dei 30 convocati

Cesare PrandelliNel pomeriggio di martedì 13 maggio, Cesare Prandelli ha reso nota la lista dei 30 pre-convocati al Mondiale 2014 che inizierà tra poco più di 25 giorni in Brasile. Qualche novità interessante come Paletta, Darmian, Pasqual, Romulo e Insigne, e due esclusi più o meno eccellenti: Gilardino e Toni. Dentro anche Cassano e Chiellini, su cui si è accesa la polemica per la gomitata a Pjanic in Roma – Juventus di domenica sera.

 

L’ELENCO DEI 30 CONVOCATI DEL CT – La procedura prevede una pre-convocazione di 30 giocatori che poi, lunedì 2 giugno 2014, diventeranno 23; solo allora si avrà l’elenco definitivo dei calciatori italiani che Prandelli ha deciso di convocare per il prossimo ed imminente Mondiale.

– Portieri: Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris Saint Germain). Poi c’è Mirante (Parma) che non è stato inserito nei 30 pre-convocati, ma è stato aggiunto a scopo precauzionale al ritiro di Coverciano.

– Difensori: Abate (Milan), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Darmian (Torino), De Sciglio (Milan), Maggio (Napoli), Paletta (Parma), Pasqual (Fiorentina), Ranocchia (Inter).

– Centrocampisti: Aquilani (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), Marchisio (Juventus), Montolivo (Milan), Thiago Motta (Paris Saint Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Romulo (Verona), Verratti (Paris Saint Germain).

– Attaccanti: Balotelli (Milan), Cassano (Parma), Cerci (Torino), Destro (Roma), Immobile (Torino), Insigne (Napoli), Rossi (Fiorentina).

 

LE NOVITA’ E GLI ESCLUSI – Paletta, Darmian, Pasqual, Romulo, Insigne, Criscito, Gilardino e Toni. Sono questi i nomi caldi su cui si è acceso il dibattito dopo che Cesare Prandelli ha diramato la lista dei 30 pre-convocati al prossimo Mondiale brasiliano.

– Inevitabile la presenza del blocco Juventus, formato da Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Marchisio e Pirlo. Loro saranno la colonna vertebrale dell’Italia, assieme a tre rossoneri, Abate, Montolivo e Balotelli, a De Rossi, a Maggio, a Thiago Motta e a Cerci.

– Poi ci sono le novità assolute, soprattutto nel reparto difensivo: Paletta, Darmian e Pasqual. Il premio per aver disputato una stagione su livelli molto alti. Lo stesso vale per Romulo a centrocampo e per Insigne davanti.

– Delusione per Gilardino, non convocato, e anche per Toni che, pur in corsa per il primato da capocannoniere, non è stato chiamato da Prandelli. Stesso dicasi per Diamanti: la Cina è troppo lontana per poterlo seguire e monitorare costantemente.

 

CHI LASCERA’ IL RITIRO? – Mirante è stato convocato solo per scopi precauzionali, mentre in difesa sembrano sicuri di lasciare Coverciano Ranocchia e uno tra Abate e Pasqual.

– A centrocampo dovrebbe tornare a casa Aquilani e probabilmente Verratti; non è ancora in grado di fare il vice-Pirlo.

– Davanti sta guadagnando credibilità Cassano e tutto ruota intorno a Rossi: se ce la dovesse fare, lasceranno il ritiro Insigne e Destro.

 

IL CASO CHIELLINI – E poi c’è Giorgio Chiellini. Una sicurezza della nostra Nazionale, finito nel mirino delle polemiche dopo il brutto gesto avuto domenica scorsa durante Roma – Juventus.

– La gomitata al volto di Pjanic non è piaciuta, ma Prandelli ha deciso di convocarlo ugualmente ribaltando, almeno per questa volta, i dettami del famoso ‘codice etico’ che durante le qualificazioni aveva escluso i vari Bonucci, De Rossi, Osvaldo e Balotelli.

– Nonostante le tre giornate di squalifica comminate dal giudice sportivo al difensore bianconero, il cittì italiano ha qualificato il gesto come “non violento” e ha pertanto deciso di non applicare il codice etico.

– Ora, tralasciando l’opinabile classificazione del gesto di Chiellini, è evidente che non convocare Chiellini avrebbe significato non aver un uomo spogliatoi fondamentale in gare delicate come quelle del Mondiale. Insomma: etica o risultato?

– Un bel dilemma. Forse sarebbe sufficiente lasciare il codice etico all’opinabile soggettività del cittì, senza definirne regole e norme così precise e così puntuali che, all’avvicinarsi di grandi manifestazioni, sarebbero impraticabili da far rispettare.

 

IL PROGRAMMA DEGLI AZZURRI – Gli Azzurri si raduneranno al Centro Sportivo di Coverciano nella mattinata di lunedì 19 maggio e lì si alleneranno fino a giovedì, dove avranno poi tre giorni di riposo.

– La seconda fase del ritiro inizierà nel tardo pomeriggio di domenica 25 maggio, mentre sabato 31 maggio ci sarà l’amichevole contro la Repubblica d’Irlanda al Craven Cottage di Londra (fischio d’inizio fissato per le 20.45 ora italiana).

– Seconda amichevole programmata per mercoledì 4 giugno: a Perugia arriverà il Lussemburgo; fischio d’inizio per le 20.45.

 

L’ESORDIO – La terra brasiliana verrà toccata dalla Nazionale Italiana solamente giovedì 5 giugno; esattamente tre giorni prima dell’esordio in amichevole: domenica 8 giugno (17.30 locali, 22.30 italiane) all’Estadio de Cidadania di Volta Redonda contro la Fluminense.

– Poi una settimana di tempo per preparare il debutto mondiale contro l’Inghilterra, programmato per sabato 14 giugno a Manaus.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Ritiro Zanetti Inter – Lazio 10 maggio 2014, l’ultimo San Siro del capitano neroazzurro

Esonero Seedorf dal Milan, arrivata la conferma di Galliani

Serie A anteprima 34esima giornata e corsa all’Europa League tra Inter, Parma, Torino, Milan e Lazio

Confronto Inter Mazzarri 2014 e Inter Stramaccioni 2013, per ora i due tecnici hanno totalizzato gli stessi punti

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here