Italia – Lussemburgo 1 a 1 Amichevole, Azzurri ancora sottotono

BalotelliSe l’approccio alle amichevoli deve essere questo, tanto vale non farle. Quello di questa sera è un risultato che fa male e che non fa altro che aumentare la pressione su una selezione, quella italiana, che da troppo tempo non riesce più a vincere. Le palle da fermo tornano ad essere un problema, ma anche se fosse finita 1 a 0, Prandelli non poteva comunque rimanere tranquillo visto che il Lussemburgo, pochi giorni fa, era crollato sotto la cinquina del Belgio.

 

Dopo la deludente e sfortunata sfida contro l’Irlanda del Nord, l’Italia di Prandelli torna in campo per affrontare un’altra amichevole. Questa volta di fronte c’è il Lussemburgo.

 

Il ct italiano ha svelato ieri la formazione in conferenza stampa: tra i pali Buffon, poi Abate, Chiellini, Bonucci e De Sciglio. Davanti il solo Balotelli, con dietro De Rossi, Marchisio, Verratti, Pirlo e Candreva. In particolare saranno Verratti e Candreva a dare appoggio e sostegno all’attaccante rossonero.

 

E’ un 4-1-4-1 il modulo con cui si schiera l’Italia; con il solo Candreva alle spalle di Balotelli. I ritmi sono lenti, ma al 9′ ci pensano il duo Marchisio-Balotelli a vivacizzarli: il primo serve SuperMario che, con uno splendido colpo di esterno destro, trova lo juventino in area. Colpo di testa e rete. 1 a 0 a Perugia.

 

Al 13′ Azzurri ancora avanti: Candreva serve nello spazio Balotelli, ma Moris anticipa e ferma tutto. Due minuti dopo azione speculare: questa volta Balotelli alza sopra la traversa.

 

Al 23′ il Lussemburgo resta momentaneamente in dieci per un infortunio occorso a Mutsch; per lui un problema alla caviglia che dura poco visto che qualche secondo dopo rientra in campo.

 

Al 26′ prima vera azione offensiva degli ospiti: è Chiellini, al limite dell’area, a fermare con decisione e tempismo Joachim. Al 29′ grande assist di Verratti per Balotelli che, defilato sulla sinistra, non riesce a superare Moris.

 

Al 41′ ancora Azzurri pericolosi: Candreva dai 20 metri prova la conclusione, ma la sfera lambisce il palo alla sinistra di Moris.

 

Nessun recupero concesso. Al 45′ va in archivio il primo tempo sul risultato di 1 a 0 per l’Italia. Balotelli e Verratti i migliori, ma il nuovo modulo non sembra essere ancora ben amalgamato. In particolare è la posizione di Candreva a non convincere.

 

La ripresa inizia con un cambio: entra Motta per Gerson nel Lussemburgo. Al 49′ primo giallo del match: ammonito Philips. Al 55′ primo cambio anche per Prandelli: esce un applauditissimo Verratti ed entra Cassano.

 

L’ingresso di Cassano non fa altro che creare scompiglio nella retroguardia avversaria che al 57′ va vicinissima a prendere anche la seconda rete. Grande azione di Balotelli che, in area, cerca il lob per superare Moris, ma centra la traversa.

 

Passano pochi secondi ed è ancora lo stesso legno a fermare, questa volta, Candreva imbeccato bene da Balotelli. Al 61′ secondo cambio per gli ospiti: dentro Payal per Phillips. Prandelli risponde con Aquilani per Pirlo.

 

Al 74′ altro grande assist di Cassano per De Sciglio che, però, aspetta troppo e si fa anticipare. Al 77′ doppio cambio per Prandelli: fuori Balotelli e Candreva e dentro Cerci e Insigne.

 

Esce anche Bonucci; al suo posto entra Ranocchia. All’84’ arriva il clamoroso pareggio del Lussemburgo: calcio d’angolo dalla sinistra e colpo di testa di Chanot che insacca. Buffon non può fare nulla: 1 a 1 al Renato Curi. E ora arrivano anche dei fischi.

 

L’Italia tenta subito la reazione con Abate, ma l’esterno rossonero non va oltre la respinta dell’estremo difensore avversario. Pochi secondi dopo il milanista viene ammonito.

 

Nei minuti finali, compresi i tre di recupero, non succede altro. Al Renato Curi di Perugia l’Italia non va oltre l’1 a 1 contro il Lussemburgo. Un’altra prova da dimenticare, l’ennesima in amichevole nella gestione Prandelli. Domani si volerà in Brasile con un morale sotto terra e una pressione alle stelle.

 

Dopo le deludenti prove in amichevole e il grave infortunio occorso a Montolivo, i problemi per Prandelli non finiscono qui. C’è anche la grana portieri a preoccupare: Mirante è stato richiamato e volerà in Brasile visto che Sirigu ha accusato un trauma contusivo all’emitorace destro. Non ci sono fratture alle costole, ma resta comunque un trauma noioso che impedirà al portiere del Psg di tuffarsi per qualche giorno.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Convocati Italia Mondiale 2014 Brasile, Prandelli lascia a casa Rossi e porta Cassano e Insigne

Italia – Irlanda del Nord 0 a 0 Amichevole, brutto infortunio per Montolivo

Anteprima amichevole Italia Irlanda del Nord 31 maggio 2014, analisi, probabili formazioni e statistiche

Basta comproprietà nel mondo del calcio, rivoluzionato il mercato per l’estate 2014

Sanzioni Fair Play Finanziario Uefa Manchester City, Paris Saint Germain, Galatasaray, Zenit San Pietroburgo e Anzhi; analisi e info

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here