Berlusconi snobba Seedorf e lancia Inzaghi; dubbio su Balotelli, mentre Alex firma fino al 2016

Filippo InzaghiSeedorf, Inzaghi, Balotelli, presente, passato e futuro. E’ un Silvio Berlusconi a 360° quello che, alla sua prima visita ufficiale nella nuova Casa Milan, si concede alla stampa e ai media. Il presidente rossonero ne ha per tutti: snobba Seedorf, considerato come il passato, lancia Inzaghi (nella foto, ndr), lascia l’interrogativo sulla permanenza di Balotelli e si mostra volenteroso nel voler riportare il Milan ai fasti passati. Solo parole o seguiranno anche i fatti?

 

TRE ORE INTENSE: NASCE IL NUOVO MILAN? – Iniziata poco dopo le 14, la prima visita ufficiale di Silvio Berlusconi è durata oltre due ore e mezza. 150 minuti per conoscere la nuova sede, visitare il Museo e tutti gli uffici. Con lui la figlia Barbara, Galliani e Fedele Confalonieri.

– Importanti le dichiarazioni del presidente rossonero che ne ha avute per tutti: a cominciare da Seedorf, considerato come il passato, per poi lanciare definitivamente Filippo Inzaghi, visto molto determinato, senza dimenticare di esprimere tutta la sua volontà di tornare ad essere presente come nel passato, per vedere la sua squadra nuovamente protagonista in Italia e nel Mondo.

 

CAPITOLO ALLENATORE: ARRIVA L’IMPRIMATUR PRESIDENZIALE – Se il 12 maggio scorso si era limitato a rispondere a chi gli chiedeva di Seedorf un normalissimo: “Non sono soddisfatto del Milan, come tutti i tifosi”, questa volta la dichiarazione è decisamente più roboante.

– Alla domanda “Cosa l’ha deluso di più di Seedorf?”, il presidente rossonero ha seccamente risposto: “Il passato è passato”. Sono necessari altri commenti? No. Clarence Seedorf è presidenzialmente esonerato.

– Se a questa frettolosa risposta sul capitolo Seedorf si aggiungono le entusiastiche dichiarazioni su Inzaghi, il cerchio si chiude: “L’ho visto molto determinato, affamato di vittorie, assolutamente coerente con tutto ciò che vogliamo sia il Milan, una squadra che scenda in campo per vincere, vinca affrontando lealmente gli avversari, divertendo il pubblico facendo spettacolo”.

– Molto determinato, affamato di vittorie, assolutamente coerente con tutto ciò che vogliamo sia il Milan. Anche qui: sono necessari altri commenti? L’imprimatur presidenziale è arrivato. Dopo il consiglio di amministrazione arriverà anche l’ufficialità.

– L’attesa e il rimando all’ufficialità dell’avvicendamento è data solo dalla necessità di trovare l’accordo economico con Seedorf. Pochi giorni fa si era sparsa la voce di un possibile interessamento del Galatasaray per Seedorf; voce prontamente smentita.

 

BALOTELLI: CESSIONE O NON CESSIONE? – “Credo di sì francamente, sperando che impari a fare il centravanti”. Sono le parole di Berlusconi a chi gli chiede di sbilanciarsi sul futuro di Mario Balotelli. La risposta del presidente è piuttosto eloquente, ma potrebbe nascondere qualche retroscena.

– Nonostante siano uscite notizie che Arsenal e Galatasaray sarebbero disposte a fare follie per acquistare la punta italiana, è evidente che il futuro di Mario dipenderà fortemente dal Mondiale che disputerà con la maglia Azzurra.

– In caso di buon Mondiale, con conseguente rialzo delle quotazioni, l’idea di venderlo per monetizzare e gettarsi su una vera prima punta potrebbe farsi più concreta. Diversamente, Balotelli sarà nuovamente l’attaccante su cui i rossoneri punteranno; essendo però consci che non sarà mai la prima punta che il presidente, e probabilmente anche Inzaghi, vorrebbero.

 

INTANTO ALEX FIRMA… – Sono le 16.09 quando il sito web ufficiale del Milan emette un importante comunicato ufficiale: “AC Milan comunica che Alex ha firmato il contratto fino al 30 Giugno 2016”. Dopo Agazzi, il difensore brasiliano è il secondo acquisto rossonero di questa anteprima di calciomercato.

– “Sono molto contento di essere qui, mi hanno parlato molto bene del club. Sono davvero felice di essere in una squadra importante come il Milan. Dobbiamo lottare vincere il campionato e tornare così in Champions. Un messaggio ai tifosi? Grazie a tutti, confermo il mio impegno di lottare duramente per vincere con il Milan. Forza Milan!!!”. Sono queste le parole con cui si è presentato il difensore classe ’82 proveniente dal Psg.

 

LE PROSSIME MOSSE – L’imperativo, ora, è vendere. Vendere per sfoltire, vendere per incassare. Inzaghi, non appena sarà ufficialmente allenatore del Milan, chiederà di far rientrare alla base Paloschi. L’attuale attaccante del Chievo manderebbe sul mercato uno tra Matri e Pazzini.

– Giocatori, siamo alle solite, non facili da cedere visto i loro ingaggi medio-alti (2-2,5 milioni di euro), ma che potrebbero ancora fare gola a squadre come la Fiorentina o la Lazio.

– Un’altra importante notizia riguarda Cristante. Il giovane e promettente centrocampista rossonero è stato riconfermato. La società di via Aldo Rossi, infatti, ha comunicato di aver rifiutato tre offerte, tra cui quella di 4 milioni di euro del Benfica.

 

LA CHIOSA … LE SPERANZE – “C’è una grande aspettativa in tutti noi per quanto riguarda i giocatori del ’96, ’97 e ’98 che abbiamo coltivato e fatto crescere in casa. Tra cui ci sono degli straordinari campioni”.

– Non serve aggiungere altre. Solamente le prossime settimane saranno in grado di dire, ai tifosi rossoneri, se queste sono soltanto parole o se a queste dichiarazioni seguiranno i fatti. Il mondo Milan e il calcio intero aspettano.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Italia – Lussemburgo 1 a 1 Amichevole, Azzurri ancora sottotono

Convocati Italia Mondiale 2014 Brasile, Prandelli lascia a casa Rossi e porta Cassano e Insigne

Italia – Irlanda del Nord 0 a 0 Amichevole, brutto infortunio per Montolivo

Anteprima amichevole Italia Irlanda del Nord 31 maggio 2014, analisi, probabili formazioni e statistiche

Basta comproprietà nel mondo del calcio, rivoluzionato il mercato per l’estate 2014

Sanzioni Fair Play Finanziario Uefa Manchester City, Paris Saint Germain, Galatasaray, Zenit San Pietroburgo e Anzhi; analisi e info

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here