Fluminense – Italia 3 a 5 Amichevole, finalmente la vittoria per gli Azzurri

Cesare PrandelliCi volevano le secondo linee per far sorridere Prandelli e gli italiani. Dopo i deludenti pareggi contro Irlanda del Nord e Lussemburgo, ecco che arriva la prima vittoria per gli Azzurri in questi test pre-Mondiale. Due gol di Insigne e tre di Immobile mandano ko la Fluminense. Vittoria fondamentale per il morale: all’esordio Mondiale italiano, in programma per le 24.00 ore italiane di sabato prossimo, mancano solamente 6 giorni.

 

Sono ben 20 anni che gli Azzurri non riescono a vincere l’ultimo test prima dell’esordio a una fase finale di un Campionato del Mondo. Per vedere una vittoria bisogna risalire all’11 giugno del 1994 quando, pochi giorni prima del mondiale Usa, la selezione di Sacchi batté 1 a 0 il Costa Rica.

 

Nell’ultimo test prima dell’esordio mondiale di sabato prossimo, Prandelli lascia spazio alle seconde linee. Occasione per scoprire nuove possibilità tattiche e per capire chi, soprattutto a livello psicologico, sta avendo il giusto approccio alla manifestazione brasiliana.

 

4-3-3 per gli Azzurri con Cerci ed Insigne ai lati di Immobile. A centrocampo dentro Aquilani, Thiago Motta e Parolo; in difesa, davanti al giovane Perin, spazio per Abate e Darmian sulle fasce con Ranocchia e Paletta in mezzo.

 

Di fronte i brasiliani si schierano con un 4-2-3-1 con il solo Walter davanti. Dietro di lui tris con Jean, Chiquinho e Gustavo. Mediana con Diguinho e Conca. In difesa, davanti a Felipe, spazio per Bruno, Carlinhos, Gum e Fabricio.

 

La prima conclusione è per la squadra brasiliana: al 9′ rasoterra di Diguinho dal limite dell’area; Perin è pronto e si allunga per mettere in angolo.

 

Dopo una partenza su ritmi piuttosto lenti, la partita si vivacizza all’improvviso. E’ il 23′ quando Insigne, su cross di Immobile, sigla la rete italiana superando facilmente Felipe.

 

Il vantaggio Azzurro dura molto poco. Cento secondi dopo l’Italia perde malamente il pallone a metà campo e favorisce Ciquinho che batte Perin.

 

Non finisce qui: al 32′ nuovo vantaggio Azzurro; questa volta è Insigne a crossare per Immobile: punizione del primo e colpo di testa del secondo. Felipe non può nulla: 1 a 2 per gli uomini di Prandelli.

 

Ancora emozioni al 38′: Carlinhos va via bene sulla sinistra, scambia con un compagno di squadra e poi va al tiro. Perin si lascia sfuggire il pallone tra le mani e la sfera termina in rete. 2 a 2 e nuovo pareggio a Volta Redonda.

 

Nei minuti finali ci prova Abate con il sinistro, ma la sua palombella dal limite dell’area termina sopra la traversa. Non c’è recupero: il primo tempo va in archivio sul 2 a 2. Positiva la prova degli attaccanti, mentre il giudizio non può che essere negativo per quanto riguarda il reparto difensivo. L’Italia continua a pagare i propri errori.

 

La ripresa inizia senza cambi. Al 48′ errore di Immobile in disimpegno e palla per Walter che, dai ventidue metri, va alla conclusione. Il suo destro lambisce il palo alla sinistra di Perin.

 

Al 54′ bella azione personale di Cerci che si infrange su Felipe, ma Immobile è lesto e ribadisce in rete. Italia in vantaggio.

 

Passano cento secondi ed arriva anche il 2 a 4: è sempre Immobile, servito da Thiago Motta, ad andare in rete con un bel tocco che supera l’estremo difensore avversario.

 

Non finisce qui visto che al 57′ l’Italia cala il quinto gol con Insigne: Immobile, in versione assist-man, serve l’ex compagno di squadra ai tempi del Pescara. Doppietta per l’attaccante del Napoli.

 

Al 60′ primo ammonito: è Walter. Poi girandola di cambi: dentro De Sciglio per Abate, Pirlo per Cerci, Mirante per Perin, Bonucci per Paletta, De Rossi per Thiago Motta, Balotelli per Immobile, Barzagli per Ranocchia, Cassano per Insigne e Marchisio per Aquilani.

 

Al 65′ arriva il terzo gol della Fluminense: rete segnata da Carvalho che, in area, si gira e deposita in porta. 3 a 5 a Volta Redonda.

 

Al 75′ l’Italia sfiora il sesto gol con Marchisio, ma lo juventino viene anticipato in extremis da Felipe in uscita. Poco dopo dentro Candreva per Parolo; dell’undici che ha iniziato la partita, è rimasto in campo solo Darmian.

 

All’85’ grande parata di Mirante sul colpo di tacco di Carvalho. Grande giocata dell’attaccante brasiliano, ma ottima risposta dell’estremo difensore del Parma.

 

Nei minuti successivi la partita si spenge e scorre lentamente fino ad arrivare al 90′. Arriva il triplice fischio: termina 3 a 5 per gli Azzurri a Volta Redonda. Due le prove da sottolineare: quelle di Immobile ed Insigne.

 

Dopo i deludenti pareggi contro Irlanda del Nord e Lussemburgo, l’Italia di Cesare Prandelli ottiene la sua prima vittoria nei test pre-Mondiale. Vittoria più per il morale che per la reale importanza del match. Ora, una settimana di tempo per preparare al meglio l’appuntamento di sabato 14 contro l’Inghilterra.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Berlusconi snobba Seedorf e lancia Inzaghi; dubbio su Balotelli, mentre Alex firma fino al 2016

Italia – Lussemburgo 1 a 1 Amichevole, Azzurri ancora sottotono

Convocati Italia Mondiale 2014 Brasile, Prandelli lascia a casa Rossi e porta Cassano e Insigne

Italia – Irlanda del Nord 0 a 0 Amichevole, brutto infortunio per Montolivo

Basta comproprietà nel mondo del calcio, rivoluzionato il mercato per l’estate 2014

Sanzioni Fair Play Finanziario Uefa Manchester City, Paris Saint Germain, Galatasaray, Zenit San Pietroburgo e Anzhi; analisi e info

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here