Anteprima Italia – Uruguay 24 giugno 2014 Mondiali Brasile Girone D, info e curiosità

Uruguay football associationDopo la deludente e cocente sconfitta contro la Costa Rica, per l’Italia la strada per accedere agli Ottavi di finale si è complicata e non di poco. Tre punti su due partite, tante belle parole dopo l’esordio vincente contro l’Inghilterra prontamente ribaltate dopo la sfida di venerdì scorso. Martedì 24 Giugno, nuovamente alle 18.00 ora italiana, il Bel Paese si fermerà per tifare gli Azzurri che, contro l’Uruguay di Tabarez, dovranno almeno pareggiare. La differenza reti, anche in caso di X sul tabellino, sarà a nostro favore e ci permetterà di superare il Girone D, almeno da secondi.

 

GIRONE D: CLASSIFICA E PROGRAMMA – Due verdetti sono già stati definiti. La Costa Rica è matematicamente agli Ottavi di finale, resta da decidere se come prima o come seconda, mentre l’Inghilterra ha già salutato la manifestazione brasiliana.

– Due verdetti francamente inaspettati alla vigilia. Due verdetti causati e scatenati dalla forza, dall’aggressività e dalla concretezza della Costa Rica che ha saputo battere l’Uruguay prima e l’Italia poi, approfittando del passo falso dell’Inghilterra contro la squadra di Tabarez.

– E così ci troviamo con la Costa Rica a 6 punti (differenza reti +3), Italia e Uruguay a 3 punti (differenza reti, rispettivamente, 0 e -1) e l’Inghilterra fanalino di coda a 0 punti (differenza reti -2).

– Manca solo un turno. Quello che andrà in scena, in contemporanea, Martedì 20 Giugno alle ore 18.00 italiane: Italia – Uruguay a Natal e Costa Rica – Inghilterra a Belo Horizonte.

 

L’ITALIA SI QUALIFICA SE … – Sono pochi i conti e i se da fare. L’Italia, per qualificarsi, ha a disposizione due risultati su tre a prescindere da quello che accadrà tra Costa Rica ed Inghilterra: o vince o pareggia.

– Una sconfitta contro la selezione di Tabarez significherebbe, inesorabilmente, uscire anzitempo dai Mondiali e fare compagnia a Spagna ed Inghilterra, le altre eliminate eccellenti.

– Il pareggio garantirebbe la qualificazione, da secondi, per via della differenza reti che vede l’Italia a 0 (2 gol fatti e 2 subiti) e l’Uruguay a -1 (2 gol fatti e 3 subiti).

– La vittoria contro l’Uruguay, invece, darebbe una discreta speranza di poter anche passare come primi del girone qualora l’Inghilterra, per orgoglio, dovesse battere la Costa Rica. Speranza che definiamo come discreta perchè ci sono ben 3 reti di differenza tra la Costa Rica e l’Italia: la Costa Rica, in caso di sconfitta, ridurrebbe questo parziale mentre l’Italia, in caso di vittoria, aumenterebbe il suo.

– Se la Costa Rica dovesse perdere con 2 gol di scarto e l’Italia vincere con 2 gol di scarto, per via della differenza reti gli Azzurri sarebbero primi nel girone pur avendo 6 punti come la Costa Rica.

 

PRANDELLI PERDE DE ROSSI – Il centrocampista della Nazionale ha lasciato lo stadio di Recife nel post Italia – Costa Rica con un problema muscolare al polpaccio e destro e, a meno di clamorosi recuperi, non dovrebbe essere della partita contro l’Uruguay.

– Le innumerevoli disattenzioni difensive e l’infortunio di De Rossi stanno facendo propendere Prandelli per un nuovo cambio di modulo: 3-5-2 con Barzagli, Bonucci e Chiellini davanti a Buffon. Centrocampo con Pirlo in cabina di regia, affiancato da Marchisio e Verratti con De Sciglio e Darmian sulle fasce.

– E davanti? Balotelli è il punto fermo. Probabile che Prandelli decide di aumentare il potenziale offensivo affiancando Super Mario da Immobile.

 

I PRECEDENTI CONTRO L’URUGUAY – 9 precedenti e un bilancio che parla chiaro: l’Italia quando vede l’Uruguay non è certo da primato. Due le vittorie per gli Azzurri, tre le sconfitte e 4 i pareggi.

– L’ultima sfida risale al 30 giugno del 2013, alla Confederations Cup, quando al 90° terminò 2 a 2 con le reti di Astori, Diamanti e la doppietta di Cavani; sfida che, ai calci di rigore, vide gli Azzurri trionfare e conquistare il 3° posto.

– Ai Mondiali sono solamente due i precedenti: Messico ’70 e Italia ’90. 0 a 0 il 6 Giugno del 1970 e 2 a 0 con reti di Schillaci e Serena il 25 Luglio del 1990 all’Olimpico di Roma.

 

L’APPUNTAMENTO – Ore 18.00 italiane di Martedì 24 Giugno 2014. Il futuro dell’Italia ai Mondiali 2014 passa da qui. A Natal dirigerà il messicano Marco Rodriguez che alla rassegna iridata ha già diretto Belgio – Algeria.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Italia Costa Rica 0 a 1 Mondiali 2014 Brasile, brutto ko per gli Azzurri

Anteprima Italia – Costarica 20 giugno 2014, analisi, precedenti, probabili formazioni

Calciomercato Inter, si puntano M’Vila e Jovetic, ma potrebbero partire Guarin e Icardi

Italia – Inghilterra 2 a 1 Mondiali 2014, decide Balotelli ad inizio ripresa

Anteprima Mondiali 2014 Brasile, analisi Italia – Inghilterra e calendario degli Azzurri

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here