Mazzarri rinnova con l’Inter fino al 2016, ma il calciomercato sembra tutto fermo

Walter MazzarriErick Thohir non sembra partito con il piede giusto. Dopo il poco concreto mercato di riparazione di gennaio, il tycoon indonesiano non ha ancora definito un colpo di mercato durante questo sprazzo di estate 2014. M’Vila, ad un passo da alcune settimane, non è ancora ufficiale e davanti manca ancora una vera e propria trattativa per quella punta che farebbe fare il salto di qualità. E allora non resta che consolarsi con l’unica notizia di mercato di queste settimane: il rinnovo di Walter Mazzarri fino a giugno 2016.

 

MAZZARRI: FIDUCIA INCONDIZIONATA DA THOHIR – E’ di pochissime ore fa l’ufficialità del prolungamento di contratto tra Walter Mazzarri e l’Inter; ora la scadenza del tecnico è stata rimandata al giugno del 2016. Il progetto Mazzarri ha convinto definitivamente Thohir che, inizialmente, puntava su un esonero per puntare su un giovane alla De Boer.

– Invece no, si va avanti con il tecnico di San Vincenzo e si va avanti con convinzione visto le cifre sborsate per trattenerlo e prolungargli il contratto: 3,3 milioni di euro annui. Mazzarri, dal canto suo, non lesina sulle promesse: “Farò di tutto per riportare l’Inter al posto che merita in Italia e in Europa”.

– Soddisfazione anche tra le parole di Erick Thohir: “Siamo molto soddisfatti di aver prolungato il contratto con il nostro allenatore. Ho sempre detto che il rapporto con Mazzarri sarebbe andato avanti, lo riteniamo uno dei punti fermi del nostro progetto. Sono certo che ora potrà lavorare con la necessaria tranquillità e potrà regalarci grandi soddisfazioni”.

 

OK MAZZARRI… E POI? – Ok, va bene il prolungamento di Walter Mazzarri, ma poi? Sembra essere questo l’interrogativo più in voga tra i tifosi neroazzurri convinti, a ragione, che il prolungamento del tecnico non sia in alcun modo sufficiente per assistere, nella prossima stagione, a risultati migliori di quella da poco finita.

– Si è parlato tanto di obiettivi a centrocampo e, soprattutto, in avanti. Era stato lo stesso Thohir, in più di una circostanza, ad affermare che sarebbe arrivata una punta tra Dzeko, Morata e Torres. Ma c’è veramente qualche trattativa?

– Perché Morata sembra essere molto vicino alla Juventus, Torres ha deluso per l’ennesima volta ai Mondiali brasiliani e Dzeko costa comunque più di 20 milioni di euro. E così si rimane con Palacio e Icardi e si punta su profili più “bassi”: Ibarbo, Osvaldo e Biabiany.

– Anche qui manca però una linea. Serve un attaccante esterno come Biabiany? O è più utile una prima punta all’Osvaldo? O sarebbe più funzionale un contropiedista come Ibarbo? Insomma: le idee, poche tra l’altro, non sembrano essere molto chiare ad oggi.

 

POI C’E’ M’VILA… – M’Vila. Sì, lui. Dato ad un passo dalla firma da ormai tre settimane, ma al momento ancora al Rubin Kazan. Certo, bisogna aspettare il benestare di Taider, ma non è che il mercato neroazzurro può essere in balìa dell’ex Bologna.

– L’intenzione è quella di chiudere per il francese prima del ritiro di Pinzolo, per presentarlo ufficialmente come primo acquisto durante la tournèe estiva, ma ad oggi nutriamo ancora qualche dubbio sul fatto che questo desiderio si realizzi.

 

A OTTOBRE L’ADDIO DI MORATTI – E le idee e le strategie di Erick Thohir non sembrano piacere nemmeno a Massimo Moratti che ad ottobre potrebbe anche dire ufficialmente e definitivamente addio all’ormai sua ex Inter, rinunciando alla carica di presidente onorario.

– Un addio importante e storico che potrebbe arrivare durante l’assemblea dei soci del prossimo ottobre. I motivi sono abbastanza chiari: Moratti non ha gradito la bocciatura di tutti i suoi uomini, a partire da Branca, fino ad arrivare al dottor Combi ed a Corboda.

– Thohir sta cambiando tutto e vuole proseguire in questa sua rivoluzione; e così Moratti potrebbe lasciare libero il campo: il ruolo di presidente onorario “senza poteri” gli sta stretto. Thohir ha chiesto a Moratti di non mollare, ma la rinuncia è quasi inderogabile.

 

VENERDI’ TUTTI ALLA PINETINA – Nel frattempo, oggi 4 luglio 2014, l’Inter si riunirà ad Appiano Gentile per iniziare a preparare la prossima stagione. Nel centro sportivo della Pinetina rimarrà fino a martedì 8 luglio, mentre dal 9 al 20 luglio sarà nella consueta cornice di Pinzolo.

– E sarà la Pinetina a ospitare, alle 15.00 di venerdì 4 luglio, la presentazione di Nemanja Vidic. L’unico vero acquisto di questa latitante campagna acquisti.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Kakà lascia il Milan, andrà al San Paolo, poi in Usa all’Orlando. Riparte il calciomercato del Diavolo

Dimissioni Abete e Prandelli, rivoluzione Italia dopo l’eliminazione dai Mondiali 2014

Italia – Uruguay 0 a 1, finisce qui il Mondiale 2014 degli Azzurri

Italia Costa Rica 0 a 1 Mondiali 2014 Brasile, brutto ko per gli Azzurri

Italia – Inghilterra 2 a 1 Mondiali 2014, decide Balotelli ad inizio ripresa

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here