Inter – Sassuolo 7 a 0 Serie A seconda giornata, i neroazzurri dilagano grazie a Icardi

Logo_InterMazzarri torna alle due punte e l’Inter torna a vincere e convincere. Sarà un caso, ma l’associazione sembra diventare sempre più netta e veritiera settimana dopo settimana. Quindici giorni fa eravamo qui a commentare la scarsità di palle giocabili da Icardi, troppo solo nel match contro il Torino, oggi ci possiamo anche esaltare per l’armonia e l’organizzazione di gioco messa in campo da un’Inter finalmente con le due punte e con Kovacic ed Hernanes dietro di loro.

 

In attesa di avere a disposizione il miglior Palacio, pedina fondamentale nello scacchiere di Mazzarri, l’Inter si approccia al Sassuolo con Icardi e Osvaldo davanti. Dietro di loro spazio per Nagatomo e Dodò sulle fasce con Medel, Kovacic ed Hernanes in mezzo. Davanti ad Handanovic sarà Andreolli a sostituire lo squalificato Vidic, affiancato da Ranocchia e Juan Jesus.

 

Di fronte un Sassuolo galvanizzato dall’ottima prova di Zaza in Nazionale. La giovane promessa del calcio italiano partirà titolare nella sfida contro i neroazzurri e sarà affiancato da Berardi e Sansone. Mediana con Biondini, Missiroli e Magnanelli. In difesa, davanti all’ex atalantino Consigli, spazio per Vrsaljko, Terranova, Ariaudo e l’ex Juve Peluso. Solo panchina per l’ex Taider.

 

Inizia subito forte l’Inter che dopo appena tre minuti passa già in vantaggio grazie a Icardi. Azione personale di Kovacic che serve Maurito che, nell’uno contro uno con Consigli, deposita in rete. 1 a 0 a San Siro.

 

Il Sassuolo prova la reazione al 7′ con un bel tiro da fuori area di Magnanelli; Handanovic, immobile, guarda la palla terminare sopra la traversa. Al 13′ ancora ospiti in avanti: cross di Vrsaljko, ma Sansone non si fa trovare pronto nell’impatto con la sfera.

 

Al 16′ primo cambio per gli avversari: dentro Gazzola per Vrsaljko; l’ex Genoa ha un problema alla caviglia. Al 22′ raddoppio neroazzurro: Kovacic si presenta a tu per tu con Consigli e lo batte. Primo gol in campionato per la giovane stella croata.

 

Il Sassuolo accusa il colpo e fatica a reagire. Il primo tempo scorre via lento lento fino al 30′ quando Icardi sigla il 3 a 0: grande conclusione da fuori per l’ex Samp.

 

Non c’è pace per la squadra di Di Francesco: al 43′ arriva il poker firmato da Osvaldo. Dodò slalomeggia sull’out mancino e va al tiro; Consigli si oppone, ma non può nulla sulla ribattuta di Osvaldo.

 

Il primo tempo va in archivio sul 4 a 0: doppietta di Icardi e gol di Kovacic e Osvaldo. E’ un’Inter che, con le due punte, finalmente convince. Il Sassuolo non è ancora sceso in campo, mai pericoloso quest’oggi. Ma nella ripresa dovrà limitare i danni se non vuole ripetere la debacle dello scorso anno.

 

La ripresa si apre con il secondo cambio del Sassuolo: dentro l’ex Taider al posto di Missiroli. La sinfonia, però, non cambia: al 48′ Osvaldo impegna Consigli, mentre al 53′ Icardi firma la sua personalissima tripletta sfruttando al meglio un bell’assist di Kovacic.

 

Al 59′ nervosissimo Berardi: l’italiano si fa espellere per una gomitata rifilata a Juan Jesus. Rosso diretto per lui. Pochi minuti dopo doppio cambio per Mazzarri: entrano Mbaye e Guarin per Nagatomo e Kovacic. Standing ovation per il giovane croato.

 

Al 72′ arriva anche il 6 a 0: doppietta di Osvaldo che, solo davanti a Consigli, deposita in rete l’assist di Guarin. Passano pochi secondi ed arriva anche il 7 a 0: questa volta è Guarin, da poco entrato, a colpire Consigli con una conclusione molto precisa.

 

Al 76′ terzo ed ultimo cambio per Mazzarri: dentro Palacio per Dodò. Ora il Sassuolo è annichilito; Di Francesco chiede ai suoi di chiudere con dignità non peggiorando ulteriormente la situazione.

 

Dopo due minuti di recupero, Calvarese fischia la fine del match. A San Siro, nel giorno del ritorno di Pazza Inter, i neroazzurri asfaltano il Sassuolo chiudendo sul 7 a 0. Esattamente come un anno fa, quando però la vittoria era arrivata in trasferta al Mapei Stadium.

 

Il calendario si fa fitto e ricco per l’Inter che dopo la gara interna con il Sassuolo, esordirà anche nella Fase a Gironi dell’Europa League. Giovedì 18 settembre, fischio d’inizio alle 19.00, contro il Dnipro. Poi il Palermo al Renzo Barbera domenica alle 20.45.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Norvegia – Italia 0 a 2 Qualificazioni Europei 2016 Francia Girone H, decidono Zaza e Bonucci

Italia – Olanda 2 a 0 Amichevole, subito una bella partenza per Conte

Chiusura calciomercato Milan e Inter 2014, arrivano Van Ginkel e Bonaventura, sfuma Biabiany e parte Cristante Sintesi

Torino – Inter 0 a 0 Serie A prima giornata, andamento lento all’Olimpico

Milan – Lazio 3 a 1 Serie A prima giornata, è il trionfo di SuperPippo

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here