Parma – Milan 4 a 5 Serie A seconda giornata, girandola di gol al Tardini

Milan_Calcio_LogoUna partita davvero rocambolesca. Il Milan di Inzaghi non sarà il più solido della storia, ma almeno diverte. Più che un rapace dell’area di rigore, sembra di avere in panchina uno tra Leonardo e Zeman. La vittoria per 5 a 4 al Tardini fa esaltare sul fronte offensivo, ma fa veramente preoccupare se si analizza la prova offerta dalla difesa e da Diego Lopez. E tra sei giorni ci sarà la Juventus. Una sfida da vertice, con entrambe le squadre a punteggio pieno.

 

Inzaghi subito alla presa con la grana El Shaarawi; il Faraone ha avuto un riacutizzarsi del problema alla caviglia che l’ha tenuto lontano dai campi da gioco per tutta la passata stagione. Anche Fernando Torres deve rinunciare al debutto per una distorsione alla caviglia.

 

Davanti arriva l’esordio per Bonaventura, supportato da Honda e Menez. Centrocampo con Poli, De Jong e Muntari. In difesa, davanti a Diego Lopez, spazio per Abate e De Sciglio sulle fasce con Alex e Bonera in mezzo.

 

Di fronte il Parma dell’ex Donadoni con Ghezzal, Cassano e Belfodil in attacco. Centrocampo con il pupillo di Galliani, Lodi, Jorquera e Acquah. In difesa, davanti a Mirante, dentro Ristovsky, Felipe, Lucarelli e De Ceglie.

 

Inizia su ritmi non particolarmente alti il match. Al 4′ ci prova De Sciglio, ma manda in curva. Due minuti dopo occasionissima per il Parma: Belfodil, in scivolata, non trova l’appuntamento con la sfera.

 

Al 16′ ammonizione per Bonera che commette fallo su Cassano. Giallo un po’ esagerato. Al 21′ grande chance per i rossoneri: punizione dalla destra per il Milan e scivolata per Alex che non riesce a depositare in rete. Al 24′ ammonito anche Felipe del Parma.

 

Il match si accende un minuto dopo: Jack Bonaventura si lascia andare a una bella giocata e poi incrocia con il mancino. Mirante è battuto: 0 a 1 al Tardini.

 

Passano due minuti ed arriva il pareggio di Cassano che, tutto solo in area, batte Diego Lopez con un preciso colpo di testa.

 

Ora le due squadre si concedono più spazi. Al 37′ Milan nuovamente in vantaggio. Menez apre una bellissima azione e serve Abate che trova in mezzo Honda. Il giapponese, di testa, supera Mirante. 1 a 2 al Tardini.

 

Non è ancora finito il primo tempo. E’ il 44′ quando Lucarelli commette fallo su Menez. Giallo per lui. Dal dischetto si presenta Jeremy il francese: destro forte e preciso. 1 a 3 per i rossoneri a Parma.

 

Finisce qui la prima frazione di gioco. 45 minuti che si sono accesi solamente nella seconda metà di tempo dopo il vantaggio del Milan. Bella prova di Bonaventura e di Menez, sempre pericoloso con le sue accelerazioni. La difesa dei rossoneri, però, non restituisce molte sicurezze.

 

La ripresa si apre senza cambi. Al 51′ arriva il secondo gol dei Ducali grazie a Felipe che anticipa un disastroso Bonera e supera Diego Lopez. Altro errore della retroguardia del Diavolo. Al 55′ cerca la risposta il Milan: duetto tra Menez ed Abate con il secondo che va al tiro. Mirante si supera e respinge.

 

Al 58′ un episodio che potrebbe cambiare l’inerzia del match. Daniele Bonera, al limite dell’area di rigore, ferma la conclusione di Jorquera con la mano. Rosso per lui che salterà il big match contro la Juventus. La sfortuna non finisce qui: al 62′ si fa male Alex. Ora Inzaghi deve correre ai ripari: dentro Zapata per Alex e Rami per Honda.

 

Al 65′ anche Donadoni cambia: dentro Palladino per Ghezzal. Al 69′ arriva il 4 a 2 per il Milan: De Jong ruba palla a Cassano e si invola verso l’area gialloblu. A tu per tu con Mirante, l’olandese rimane freddo e di piatto deposita in rete.

 

Proprio quando la partita sembrava chiusa, il Parma la riapre grazie a un nuovo errore della retroguardia rossonera. E’ il 73′ quando Lucarelli, sugli sviluppi di un corner, manda in rete e firma il 3 a 4.

 

Il Milan non si abbatte. La grinta non manca di certo alla squadra di Inzaghi. Al 75′ palo di Menez. Un minuto dopo rimane in dieci anche il Parma per il rosso a Felipe. Poi Donadoni cambia inserendo Bidaoui per Belfodil.

 

Al 79′ gol magistrale di Menez: il francese approfitta di un errore della retroguardia del Parma e, dalla linea di fondo, aggira il portiere e deposita in rete di tacco. Sarà uno dei gol più belli dell’intera Serie A. 3 a 5 per il Milan.

 

Ora il Milan può gestire il doppio vantaggio. Mancano solo dieci minuti più recupero. Ma le emozioni non sono ancora finite. All’89’ clamorosa papera di Diego Lopez che, su un retropassaggio di De Sciglio, non controlla la sfera e vede la palla scivolare in rete. Che errore per l’ex Real Madrid. 4 a 5 e sette minuti di recupero.

 

Nell’extra-time non accade più nulla di particolare. Al Parma manca la forza per raggiungere il pareggio. Il Milan, seppur con qualche brivido di troppo, riesce a difendere il vantaggio.

 

Quando Massa fischia la fine, i rossoneri tirano finalmente un sospiro di sollievo. Il Milan espugna il Tardini con un rocambolesco 5 a 4. Da sottolineare in positivo la prova di Menez, in negativo quella di Diego Lopez e dell’intera difesa che oggi è andata ripetutamente in difficoltà.

 

Dopo la trasferta di Parma, tra una settimana sarà la volta del primo big match per il Milan. I rossoneri affronteranno, sabato prossimo con fischio d’inizio in programma per le 20.45, la Juventus dell’ex Max Allegri. San Siro attende la super-sfida.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Norvegia – Italia 0 a 2 Qualificazioni Europei 2016 Francia Girone H, decidono Zaza e Bonucci

Italia – Olanda 2 a 0 Amichevole, subito una bella partenza per Conte

Chiusura calciomercato Milan e Inter 2014, arrivano Van Ginkel e Bonaventura, sfuma Biabiany e parte Cristante Sintesi

Torino – Inter 0 a 0 Serie A prima giornata, andamento lento all’Olimpico

Milan – Lazio 3 a 1 Serie A prima giornata, è il trionfo di SuperPippo

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here