Milan – Fiorentina 1 a 1 Serie A ottava giornata, occasione sprecata per il Diavolo

Stadio di San SiroUna vittoria, un pareggio e una sconfitta. E’ questo il tabellino del Milan nei tre big match (Lazio, Juventus e Fiorentina) fin qui disputati. La sfida contro la Fiorentina era iniziata bene, con una bella rete su schema da corner, ma il Milan non è stato in grado di arginare in toto gli attacchi dei toscani e ha finito per subire la rimonta. L’1 a 1 finale, senza una particolare reazione nei minuti conclusivi, lascia un po’ di amaro in bocca ai tifosi. Questa sera si poteva e si doveva vincere.

 

Inzaghi mette da parte i consigli di Berlusconi e lascia in panchina Fernando Torres. In campo il tridente atipico con El Shaarawi e Honda ai lati di Menez. Mediana con De Jong, nuovamente al suo posto, affiancato da Poli e Muntari. In difesa spazio a Zapata e Alex in mezzo con Abate e De Sciglio sulle fasce. Tra i pali confermato Abbiati.

 

Di fronte la Fiorentina con Mati Fernandez e Cuadrado ai lati di Babacar. Centrocampo con l’ex Aquilani al centro, al fianco di Borja Valero e Kurtic. In difesa, davanti a Neto, spazio per Tomovic, Rodriguez, Savic e Alonso.

 

Il primo tiro arriva al 3′ ed è opera di Menez; il francese, dopo una serie di dribbling, prova la conclusione dal vertice sinistro dell’area di rigore. Palla alta.

 

Nei primi minuti le due squadre si studiano molto e giocano in prevalenza a centrocampo, senza offendere o creare importanti chance. Al 10′ entrata in ritardo di Muntari, Banti lo grazia, evitandogli il giallo.

 

Al 21′ lampo di El Shaarawi che si gira bene dal limite dell’area ed esplode un destro a giro su cui vola e si immola Neto. Banti, però, aveva già fermato tutto per fuorigioco di rientro dell’italo-egiziano.

 

Al 25′ rossoneri in vantaggio grazie a un bello schema su corner: colpo di testa di Zapata e De Jong, anch’egli di testa, sfrutta l’immobilismo della difesa Viola per insaccare. 1 a 0 del Diavolo a San Siro.

 

La Fiorentina si fa vedere verso la porta di Abbiati solamente al 33′: ci prova Kurtic con il destro, ma l’estremo difensore è attento e vede la palla scorrere ben lontano dal palo alla sua sinistra.

 

Al 39′ prima ammonizione del match: Banti sventola il cartellino a un consapevole Cuadrado che sgambetta Honda. Al 43′ contropiede rossonero con Honda che si fa tutta la fascia sinistra prima di servire a lato Menez: nulla di fatto.

 

E’ questa l’ultima occasione di un primo tempo senza dubbio avaro di occasioni, ravvivato solamente dalla rete di De Jong sugli sviluppi di un corner. Fiorentina troppo compassata e rinunciataria.

 

La ripresa inizia senza cambi, ma con un brivido per i Viola che vedono Gonzalo Rodriguez rischiare di perdere palla al limite della sua area di rigore. Al 47′ ci prova la Fiorentina dagli sviluppi di un calcio di punizione, ma De Jong è fondamentale a deviare la conclusione di Babacar.

 

Al 51′ grande chance per Menez che entra in area dalla destra e chiude con il sinistro: Neto, in tuffo, blocca in due tempi. Qui il francese avrebbe dovuto fare di meglio. Dopo un primo tempo piuttosto noioso, sembra essersi accesa la partita.

 

Al 54′ primo cambio del match: dentro Ilicic per Kurtic tra le file Viola. Al 56′ si fa vedere anche l’ex del match, Aquilani: conclusione potente di sinistro e Abbiati vola a bloccare la sfera.

 

Al 60′ arriva, inevitabile visto il carattere con cui ha iniziato il match, il giallo per Muntari. Passano due minuti e Banti si dimentica di estrarre il giallo per Alonso che atterra Poli dopo ripetuti dribbling.

 

Sugli sviluppi della punizione bel colpo di testa di Alex che per poco non si insacca alla sinistra di Neto.

 

La ripartenza regala l’1 a 1 alla Fiorentina con Ilicic che, sfruttando un bel movimento di Babacar, ha campo libero per far fruttare al meglio il suo delicato sinistro. Palla nell’angolino dove Abbiati non può nulla. Tutto da rifare per il Milan.

 

Il Diavolo tenta la reazione con El Shaarawi, ma il Faraone non riesce a inquadrare la porta dal limite dell’area. Al 67′ Inzaghi decide che è arrivato il momento di Bonaventura; esce un dinamico Poli.

 

Al 70′ Montella cerca la svolta definitiva: dentro Vargas per Mati Fernandez. Al 73′ ci prova ancora El Shaarawi, ma la mira è quella che regala al pubblico, in curva, la sfera.

 

Al 75′ grandi proteste del Diavolo per un presunto fallo di mano di Savic sulla conclusione di Menez; le immagini mostrano che non c’è stato alcun tocco irregolare del difensore.

 

Al 77′ che chance per i Viola: Tomovic, tutto solo sulla destra, cerca e trova in mezzo Babacar che, però, spara altissimo dall’altezza del dischetto de rigore. Al 79′ ammonito De Jong.

 

Pochi secondi dopo doppio cambio: fuori Menez, sicuramente meglio nella ripresa che nel primo tempo, e dentro Torres. Nella Fiorentina fuori Babacar per Baselli. All’87’ ammonito Rodriguez per un brutto intervento su El Shaarawi.

 

Al 91′ ci prova Vargas, ma il suo sinistro da posizione defilata non può far altro che spegnersi a lato.

 

Dopo tre minuti di recupero Banti fischia la fine del match. Inzaghi saluta San Siro con un volto che sa di delusione. L’1 a 1 contro una Fiorentina che ha fatto davvero poco lascia molto amaro in bocca: una vittoria questa sera avrebbe consentito di superare uno scoglio importante nella rincorsa al terzo posto.

 

Il pareggio casalingo contro la Fiorentina porta il Milan a quota 15 punti, al pari della Lazio, una lunghezza sotto al tandem formato da Udinese e Sampdoria. Turno sfavorevole per Inzaghi che perde due punti nei confronti di Napoli ed Inter, entrambe vittoriose nei match delle 18 e salite, rispettivamente, a quota 14 e quota 12.

 

Rossoneri che ora saranno attesi da due sfide sicuramente delicate: la trasferta di Cagliari di Mercoledì 29 ottobre e il match casalingo contro il Palermo di Domenica 2 novembre.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Inter – Saint Etienne 0 a 0 Europa League girone E, brutto pareggio a San Siro

Analisi Serie A settima giornata Verona Milan e Inter Napoli, infortunati, probabili formazioni e arbitri

Malta – Italia 0 a 1 Qualificazione Europei Girone H, Pellè decisivo all’esordio

Italia – Azerbaigian 2 a 1 Qualificazioni Euro 2016 Francia girone H, la punta è Chiellini

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here