Inter – Verona 2 a 2 Serie A undicesima giornata, come sprecare tre punti

Stadio di San SiroIl momento per pensare al bicchiere mezzo pieno invece che mezzo vuoto non è ancora arrivato. E’ vero, fino all’89’ stavamo per scrivere commenti completamente diversi; ma nel calcio anche l’ultimo istante conta. E il risultato non può non modificare l’analisi complessiva di un match che l’Inter ha dominato, ma che ha sciupato per i consueti errori difensivi. Toni nel primo tempo e Nico Lopez all’89’ hanno stoppato le illusioni che Icardi aveva provato a regalare. La svolta non c’è ancora e al rientro dopo la pausa per le Nazionali arriverà il Milan.

 

Quella di questa sera è la grande occasione per Walter Mazzarri: vincere significherebbe mantenere il passo del Napoli e guadagnare punti e posizioni su Lazio e Milan.

 

Il tecnico toscano lo sa e contro il Verona schiera la migliore formazione possibile: davanti Icardi con Palacio, mentre a centrocampo spazio al rientrante Nagatomo, Kuzmanovic, Medel, Kovacic e Dodò. In difesa, davanti ad Handanovic, fiducia ancora a Vidic al fianco di Ranocchia e Juan Jesus.

 

Di fronte Mandorlini con il consueto 4-3-3: Gomez e Christodoulopoulos ai lati di Toni. Centrocampo con Ionita, Obbadi e Hallfredsson. In difesa, davanti a Rafael, spazio per Rafael, Martic, Marquez e Moras.

 

E’ un inizio più che discreto quello fra Inter e Verona. Al 2′ Kovacic prova il tracciante per Nagatomo che però si trova in fuorigioco; poi al 6′ brivido neroazzurro con Toni che, approfittando delle difficoltà di Vidic e Juan Jesus, va al tiro da posizione ravvicinata: palla in corner.

 

Al 10′ il Verona passa in vantaggio: bella ripartenza dei veneti con Hallfredsson che serve Toni che in sforbiciata supera Handanovic. Difesa neroazzurra imbarazzante nella rete dell’attaccante italiano.

 

L’Inter reagisce subito e al 13′ si getta in avanti con Palacio che servito da Kuzmanovic commette fallo al momento del tiro. Al 15′ Kuzmanovic cerca la conclusione da fuori: sfera di poco sopra la traversa.

 

Al 18′ i neroazzurri trovano il pareggio con Icardi: Ranocchia riparte bene e serve Palacio che, di sponda, serve Maurito. L’ex Sampdoria è freddo a superare Marquez e depositare in rete. 1 a 1 a San Siro.

 

Neroazzurri tambureggianti in questa fase: al 20′ palo di Kuzmanovic; gran missile del serbo che si stampa sul legno. Che sfortuna per lui, sicuramente il migliore fin qui.

 

Al 25′ Palacio arriva a un millimetro dalla rete venendo anticipato in extremis da Moras. Pochi secondi dopo grande intervento di Rafael che stoppa bene il colpo di testa di Vidic. Grande colpo di reni dell’estremo difensore avversario.

 

Dopo un quarto d’ora giocato davvero su ritmi alti il match si spegne e le due squadre finiscono per chiudersi e giocare per lo più a centrocampo. Al 42′ torna a farsi vedere il Verona: Moras apre per Lazaros, ma Ranocchia devia in corner.

 

Al 44′ Rocchi estrae il primo giallo del match: cartellino indirizzato a Medel che ferma fallosamente Gomez. Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo.

 

La prima frazione va in archivio sull’1 a 1. Una bella prima frazione che ha visto il Verona iniziare molto bene, mettendo ancora una volta in risalto gli evidenti limiti difensivi neroazzurri che però, dopo essere passati in svantaggio, sono stati autori di una reazione veemente che ha condotto al pareggio di Icardi.

 

La ripresa si apre senza cambi e con un’Inter che passa subito in vantaggio. E’ il 48′ quando Icardi sigla la sua personalissima doppietta bruciando nuovamente in velocità Marquez e trovando il 2 a 1 da pochi passi.

 

Al 51′ errore di Medel che, nella propria area, commette fallo di mano. Rigore e secondo giallo per il cileno che lascia la sua squadra in dieci. Dal dischetto si presenta Toni, ma Handanovic il para-rigori dice no. Lo sloveno respinge il penalty dell’italiano.

 

Complice l’inferiorità numerica l’Inter rinuncia a un uomo a metà campo e si schiera con il 3-4-2. Al 57′ ammonito Martic per fallo di mano su Icardi. Al 60′ bella chance per Ionita che colpisce malissimo dal centro dell’area di rigore.

 

Al 64′ primi cambi: dentro Khrin per Kovacic nell’Inter e Campanharo per Hallfredsson nel Verona. Al 67′ Verona a un passo dal pareggio con Christodoloupolos: grande traversa colpita dal greco che approfitta dell’errore di Ranocchia.

 

Al 71′ giallo per Moras che ferma Nagatomo con un fallo di istruzione. All’81’ Mandorlini si gioca le carte Saviola e Lopez al posto di Gomez e Ionita. All’83’ è Vidic a sfiorare ancora il tris, sempre con un colpo di testa sugli sviluppi del corner.

 

All’87’ cambio per l’Inter: dentro Obi per Palacio. Mazzarri, essendo in dieci, si chiude e lascia il solo Icardi davanti. La mossa, però, non sortisce l’effetto sperato: all’89’ Nico Lopez, appena entrato, pareggia su assist di Saviola. Handanovic non può nulla. L’ex Udinese gela San Siro.

 

Rocchi indica che i minuti di recupero saranno 4, ma non succede più nulla. E’ il 94′ quando Rocchi manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 2 a 2. Inter che sciupa una vittoria ormai sicura facendosi sorprendere a sessanta secondi dalla fine con Nico Lopez.

 

Un pareggio che lascia molto amaro in bocca. L’Inter non riesce nell’intento di superare il Milan e non va oltre i 16 punti, rimanendo una lunghezza dietro ai cugini rossoneri e all’udinese, ma perdendo punti dal Napoli, salito a 21 dopo la vittoria a Firenze per 1 a 0.

 

Ora Walter Mazzarri avrà due settimane di tempo per apportare quei miglioramenti necessari per fare il definitivo salto di qualità: grinta, gioco e concentrazione in fase difensiva. La Serie A ritorna il weekend del 22-23 novembre quando i neroazzurri troveranno il Milan.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Saint Etienne – Inter 1 a 1 Europa League girone F, neroazzurri a due facce

Milan – San Lorenzo 2 a 0 Trofeo Berlusconi, poche emozioni ma arriva la vittoria

Anteprima Trofeo Berlusconi Milan – San Lorenzo 5 novembre 2014 San Siro, analisi e info

Parma – Inter 2 a 0 Serie A decima giornata, una prestazione imbarazzante

Analisi Serie A settima giornata Verona Milan e Inter Napoli, infortunati, probabili formazioni e arbitri

Matteo Torti

foto: wikipedia.org

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here