Anteprima Milan – Sassuolo e Juventus – Inter, analisi, curiosità e precedenti

Palla_al_centroCi siamo. Mancano poco più di 12 ore alla ripresa della Serie A. Dopo poco più di quindici giorni di pausa, si ricomincia questa sera alle 20.45 con la sfida tra Lazio e Sampdoria. Si apre così il sipario sulla diciassettesima giornata di Serie A, la prima di questo nuovo 2015. Una giornata che regalerà subito un big match, Juventus – Inter, e che potrebbe accogliere all’esordio i primi colpi di calciomercato delle milanesi, Cerci e Podolski.

 

IL PROGRAMMA – Come accade da diversi stagioni, la prima giornata del nuovo anno va in scena il giorno dell’Epifania. Una tradizione confermata anche in questo 2015, con l’eccezione della sfida tra Lazio e Sampdoria che andrà in scena questa sera alle ore 20.45.

– Domani, martedì 6 gennaio, in campo le altre diciotto formazioni con Udinese – Roma a salutare il pranzo della Befana alle 12.30 e Juventus – Inter, alle 21.00, a chiudere questo primo turno del nuovo anno.

– Nel mezzo troviamo Cesena – Napoli alle 18.00 e Chievo – Torino, Empoli – Verona, Genoa – Atalanta, Milan – Sassuolo, Palermo – Cagliari e Parma – Fiorentina alle 15.00.

 

TUTTI I TEMI DELLA 17ESIMA GIORNATA – La prima giornata del 2015 non passerà certamente inosservata. C’è voglia di ritornare a parlare di calcio giocato e c’è voglia di vedere all’opera i primi colpi di questo mercato che tra pochissime ore si aprirà ufficialmente. Cerci con il Milan e Podolski con l’Inter: l’attesa è, anche, tutta per loro.

– Ma i temi di questa diciassettesima giornata sono molti, a cominciare dalla sfida al vertice tra Lazio e Sampdoria. Mihajlovic contro il suo passato; Mihajlovic contro una big, senza il partente Gabbiadini, per capire fin dove può arrivare la sua squadra.

– Un 2015 che si apre proprio dove era finito il 2014. Con la sfida scudetto tra Juventus e Roma; giallorossi impegnati sull’ostico campo del Friuli, uno stadio che accoglierà la sfida Di Natale – Totti e bianconeri impegnati allo Stadium nell’eterna sfida contro l’Inter di Mancini.

– Poi ci sono le partite di Milan e Napoli; due formazioni che hanno chiuso il 2014 in crescendo e che vogliono imporsi come principali concorrenti per il terzo posto. Rimanere fuori dalla Champions League è un lusso che, entrambe, non vogliono concedersi.

– Senza dimenticare gli incroci delicati in chiave salvezza tra Chievo – Torino ed Empoli – Verona. Formazioni che hanno nella “quota 40” il loro obiettivo stagionale e che sono racchiuse in un unico punto, con il solo Chievo a 16 e le altre tre a 17.

– E chiudiamo con il Parma che ha ufficializzato il passaggio di proprietà e che sta provando a ritrovare la serenità troppo frettolosamente perduta durante questa prima fase di stagione. La sfida interna contro la Fiorentina è un bel banco di prova, ma la Serie B sembra troppo vicina per concedersi ulteriori distrazioni.

 

L’ENTUSIASMO (RITROVATO) DELLE MILANESI – Cerci da una parte e Podolski dall’altra. I primi colpi di questo calciomercato di riparazione sono tutti delle due milanesi che stanno cercando di ritrovare l’entusiasmo perduto nell’autunno scorso.

– Inter e Milan hanno chiuso il 2014 su ritmi molto diversi. I rossoneri hanno ritrovato il sorriso grazie alla vittoria contro il Napoli e al pareggio contro la Roma, mentre i neroazzurri, qualificazione ai Sedicesimi di Europa League a parte, non sono ancora riusciti a cambiare ritmo dopo l’avvicendamento Mazzarri-Mancini.

– Il mercato, però, è venuto in soccorso di entrambi e i colpi Cerci e Podolski hanno rilanciato l’entusiasmo e la passione nei due ambienti. Entusiasmo e passione che, però, dovranno essere confermati sul campo.

 

JUVENTUS E INTER: L’ETERNA RIVALITA’ – Conferma che non sarà certo facile per l’Inter che inizia questo 2015 con la super-sfida di Torino contro la Juventus. Un eterno confronto, un’eterna sfida, una partita vissuta sempre con intensità e passione.

– Una sfida, quella tra Juventus e Inter in Serie A, lunga 162 partite in cui i bianconeri sono riusciti a prevalere in 77 occasioni e i neroazzurri in 45, con 40 sfide conclusesi in parità.

– Un avversario, la Juventus, con cui l’Inter vanta due record negativi: i bianconeri sono, per i neroazzurri, la squadra contro cui hanno perso più volte in Serie A (77 occasioni) e la squadra da cui hanno subito più gol (ben 235).

– L’ultimo incrocio in Serie A è datato 2 Febbraio 2014; la Juventus di Conte, in quel di Torino, si impose per 3-1 sulla formazione di Mazzarri grazie alle reti di Lichtsteiner, Chiellini e Vidal. Solo gloria personale per Rolando che rese meno amara la sconfitta con la rete al 72′.

– La vittoria all’Inter manca dal 3 Novembre del 2012, giorno in cui Stramaccioni compì il miracolo battendo per 3 a 1 i bianconeri passati in vantaggio dopo meno di un minuto con Vidal. La doppietta di Milito e la rete nel finale di Palacio ribaltarono tutto.

 

MILAN: COME UN ANNO FA, ANCORA IL SASSUOLO… – Non era l’esordio del 2014, ma semplicemente la seconda partita dell’anno, ma tutti i tifosi rossoneri si ricorderanno l’umiliazione inflitta dal Sassuolo dodici mesi fa, il 12 Gennaio 2014, quando la squadra di Di Francesco battendo il Diavolo per 4 a 3 con un poker di Berardi, mise fine all’avventura di Allegri sulla panchina rossonera.

– Allora si giocava al Mapei Stadium di Modena, mentre martedì la sfida andrà in scena a San Siro, ma il ricordo e l’imbarazzo per quella prestazione restano e non si cancellano facilmente.

– Precedenti che sono decisamente migliori in quel di San Siro, dove Milan e Sassuolo si sono incrociati solamente in un’occasione, il 18 maggio 2014, e dove i rossoneri si sono imposti per 2 a 1 grazie alle reti di Muntari e De Jong.

– Martedì, però, serve la prestazione oltre che la vittoria. Il 2014 si è chiuso positivamente con i 4 punti conquistati contro Napoli e Roma, e il 2015 è necessario incominciarlo con la stessa determinazione e la stessa volontà di sacrificarsi.

– Perso Honda, impegnato in Coppa d’Asia con il Giappone, Inzaghi tornerà ad affidarsi a Bonaventura e Menez assieme a El Shaarawi, rigenerato dopo la bella doppietta in amichevole contro il Real Madrid.

 

LE DESIGNAZIONI ARBITRALI – E ieri sono uscite anche le designazioni arbitrali per la diciassettesima giornata. Saranno Di Bello e Banti a dirigere, rispettivamente, Milan – Sassuolo e Juventus – Inter.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie, a partire da pochi euro.

 

 

Leggi anche:

Podolski all’Inter, carriera e curiosità sul nuovo attaccante neroazzurro

Cerci perso dall’Inter, i neroazzurri puntano su Diarra e Podolski. News e trattative

Cerci al Milan e Torres all’Atletico Madrid, primo colpo del calciomercato 2015 per i Rossoneri

Sorteggi Europa League Sedicesimi di finale Inter – Celtic e Champions League Ottavi di finale

Nations League, dal 2018 un torneo di 10 mesi per 52 nazionali, lanciato dalla Uefa

 

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here