Suso al Milan, scopriamo carriera, caratteristiche e curiosità sul secondo acquisto del Diavolo

Suso 2012Dopo Cerci, Milanello si appresta ad abbracciare il secondo acquisto rossonero di questa sessione invernale di calciomercato. La conferma arriva direttamente dalla voce di Galliani: “Per Suso è fatta al 99.99% periodico, arriverà nei prossimi giorni”. Il centrocampista spagnolo, classe ’93, arriva dal Liverpool con sei mesi d’anticipo rispetto alla naturale scadenza di contratto con i Reds. Scopriamo meglio il suo profilo e la sua carriera.

 

I DETTAGLI DELL’OPERAZIONE – Le parole pronunciate ieri da Galliani hanno definitivamente chiuso la vicenda: “Per Suso è fatta al 99.99% periodico, arriverà nei prossimi giorni”.

– Una telenovela che andava avanti da diverse settimane; un trasferimento chiuso già negli ultimi giorni del 2014 che attendeva la risposta di un solo quesito: quando il centrocampista si sarebbe vestito da rossonero? A luglio, ossia alla scadenza del contratto che lo legava con i Reds, o subito?

– 4 anni e mezzo di contratto e un interessamento che va ben oltre rispetto a quello che si offre attorno a un parametro zero. L’aspettativa della dirigenza rossonera è quella di aver portato a Milanello un grande centrocampista; uno, per dirla tutta, alla Pogba. Un vero colpo di mercato.

– “Sono felice di venire al Milan. Non ho ancora parlato con Inzaghi, sono venuto qui per le visite mediche e spero che vada tutto bene”: queste le prime parole pronunciate da Suso pochi giorni fa, per la precisione domenica scorsa quando ha sostenuto le consuete visite mediche a “La Madonnina”.

 

SUSO: UN TALENTO TUTTO DA DIMOSTRARE – 21 anni, 178 centimetri d’altezza e poco meno 70 Kg di peso. Suso è il classico centrocampista spagnolo, brevilineo e dal baricentro basso. E’ cresciuto calcisticamente nel Cadice, prima di essere acquistato nell’estate del 2009 dal Liverpool.

– L’esordio in prima squadra è arrivato nel 2012: un’annata molto positiva che porta lo spagnolo a chiudere la stagione con 14 presenze in Premier League e 4 gettoni in Europa League.

– La stagione seguente viene ceduto in prestito all’Almeria: qui trova indubbiamente più spazio: 35 presenze e 3 reti. Un’annata di alto livello che convince i Reds a riportarlo in patria; ma le aspettative vengono deluse: Suso viene messo ai margini della squadra a causa di una concorrenza esagerata nel reparto offensivo e decide di andare allo scontro con la dirigenza non rinnovando un contratto in scadenza il 1° luglio del 2015.

– Il resto è storia recente: il Milan lo contatta e trova l’accordo per portarlo a Milanello per 4 anni. I buoni rapporti con il Liverpool non fanno altro che agevolare e anticipare il trasferimento di sei mesi.

 

LE SUE CARATTERISTICHE – “Suso lo conosco da quando era nell’Under 19 spagnola”… Parole importanti quelle pronunciate nella scorsa settimana da Adriano Galliani. L’ad rossonero si è speso e si è notevolmente esposto per questa trattativa e crede fortemente di aver portato in Italia un giocatore dal sicuro avvenire.

– Nato a Cadice il 19 novembre del 1993, Suso è un centrocampista offensivo in grado di giocare sia come mezz’ala che come attaccante esterno a destra; ha grandi doti tecniche e capacità di palleggio. Doti che, in patria, gli sono valse l’accostamento a un mostro sacro degli ultimi anni come Andres Iniesta.

– L’idea rossonera, visto anche la folta concorrenza in attacco nel ruolo di mezza punta, sarebbe quella di trasformare Suso in un centrocampista puro. Uno, insomma, alla Seedorf. Quella mezz’ala tutta classe e tecnica in grado di decentrare il gioco e illuminare le azioni offensive rossonere.

 

TORNIAMO AL CALCIO GIOCATO… – Non solo Suso; non solo mercato. Il Milan, dopo aver annunciato il secondo acquisto di questo mercato di riparazione, si sta preparando alla sfida interna di domenica pomeriggio contro l’Atalanta.

– Una gara storicamente insidiosa per i rossoneri che contro i bergamaschi hanno sempre facilitato. La vittoria contro il Sassuolo in Tim Cup ha fatto certamente bene al morale, ma i 12 punti conquistati nelle ultime 11 partite sono un presagio troppo negativo per pensare che la crisi sia definitivamente alle spalle…

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Milan – Sassuolo 2 a 1 Tim Cup Ottavi di finale, prima vittoria dell’anno per Inzaghi

Crisi Milan gennaio 2015, colpa di società, allenatore o giocatori? Il confronto con il 2014 e Allegri

Torino – Milan 1 a 1 Serie A diciottesima giornata, una prestazione imbarazzante

Shaqiri all’Inter, ma potrebbe partire Osvaldo. 4 di turni squalifica a Juan Jesus

Cerci al Milan e Torres all’Atletico Madrid, primo colpo del calciomercato 2015 per i Rossoneri

 

Matteo Torti

Foto: wikipedia.org

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here