Anteprima Coppa Italia Milan – Lazio e Napoli – Inter Quarti di finale, calendario e probabili formazioni

Palla_al_centroEra dalla stagione 2000-2001 che Milan e Inter non andavano così male. Entrambe none in classifica, entrambe a quota 26 punti, entrambe potenzialmente a -10 dalla zona Champions League qualora oggi il Napoli dovesse vincere contro il Genoa. Il momento è difficile, ma c’è poco tempo per piangersi addosso visto che nei prossimi giorni saranno impegnate nei Quarti di finale di Coppa Italia. Rossoneri contro la Lazio, neroazzurri contro il Napoli.

 

IL PROGRAMMA DEI QUARTI DI FINALE – Otto squadre per quattro sfide. Gara secca. Vietato sbagliare.

– La Coppa Italia finisce sempre in fondo agli obiettivi delle big, ma molte volte una sua vittoria può riscattare una stagione opaca oltre a permettere, nella stagione successiva, di andare a disputare la Supercoppa italiana.

– Si inizia Martedì 27 gennaio con il confronto tra Milan e Lazio e si proseguirà il giorno seguente con la Juventus, impegnata al Tardini di Parma. La settimana successiva altre due sfide: Martedì 3 febbraio Roma – Fiorentina e il giorno seguente Inter di scena a Napoli.

 

MILAN: URGE UN RISCATTO – L’ultimo confronto tra Milan e Lazio in Coppa Italia risale alla stagione 2011/12, quando i rossoneri sempre ai Quarti si imposero per 3 a 1 in quel di San Siro. Erano altri periodi: in panchina c’era Massimiliano Allegri e i rossoneri erano in lotta con la Juventus per lo scudetto.

– Sono passati tre anni, ma sembra essere trascorsa un’era intera. Un’era in cui il Milan ha smantellato buona parte della vecchia rosa, dando vita alla stagione dei parametri zero. Azzardi che a volte pagano, vedasi Diego Lopez e Menez quest’anno, e che altre volte deludono inesorabilmente, vedasi Fernando Torres ed Essien.

– Se il 2014 si era chiuso in crescendo, il 2015 si è aperto con una negatività che non ha pari e non ha eguali. In casa Milan sembra non funzionare più nulla: Inzaghi non sembra essere riuscito a trasferire ai giocatori la sua proverbiale grinta, i giocatori sembrano essere privi di quella concentrazione necessaria per chi disputa partite di Serie A e la società sembra aver perso qualunque velleità di progettualità.

 

LA RIVINCITA – Al fischio d’inizio saranno passate appena 72 ore dall’inizio della gara di campionato di sabato sera tra Milan e Lazio. Una partita che ha visto il Milan passare in vantaggio dopo soli 4′ e che per il resto del match ha visto un’unica squadra in campo, i biancocelesti.

– Manca la grinta, manca il dinamismo, manca la condizione atletica, manca la concentrazione e giusto il approccio, manca la tattica, l’organizzazione e l’essere propositivi. Manca tutto al Diavolo, compreso un allenatore.

– Inzaghi, come in molti si attendevano, sta clamorosamente fallendo e l’episodio vergognoso che ha visto protagonista Mexes nei minuti di recupero della sfida di sabato sera ne è l’ennesima riprova: un tecnico allo sbaraglio, che ha accettato un ruolo senza le giuste capacità e competenze; un tecnico che non sembra più essere in grado di tenere in mano la squadra.

 

L’INFORTUNIO A EL SHAARAWI… – Piove sul bagnato in casa Milan. Oltre alle deludenti ultime prestazioni, tifosi e società hanno dovuto constatare l’ennesimo infortunio a El Shaarawi che sabato sera, nel finale della sfida persa contro la Lazio, ha riportato la frattura composta alla base del quinto osso metatarsale del piede destro.

– Un problema piuttosto serio che lo costringerà a portare un tutore per almeno sei settimane, sino alla metà di marzo. Solamente allora verranno svolti nuovi accertamenti e si potranno capire dei tempi di recupero più precisi. Una previsione ottimistica, però, vedrebbe il ritorno in campo del Faraone con aprile.

 

… E IL CASO MEXES – Il primo dubbio riguardava Mexes. Inzaghi doveva risolvere la questione del francese: in attesa della maxi squalifica in Serie A, farlo giocare o metterlo definitivamente fuori rosa e lasciarlo ai margini del progetto rossonero sino alla fine della stagione?

– La decisione presa, ossia quella di escluderlo dalla gara di questa sera, è assolutamente quella corretta. Mexes non sarà della partita e, con molta probabilità, non farà più parte della rosa rossonera sino al termine della stagione, quando il suo contratto scadrà.

 

LE PROBABILI FORMAZIONI – Inzaghi deve ancora decidere con che modulo affrontare i biancocelesti. Sarà il solito 4-3-3 o il nuovo 4-2-3-1?

– L’unica certezza sembrerebbe l’impiego di Pazzini come prima punta, supportato da Cerci e Menez, ed eventualmente anche da Honda qualora si giocasse con il tris alle spalle del Pazzo.

– Per il resto spazio al rientrante De Jong a centrocampo al fianco di Poli con Rami e Alex in mezzo e Armero ed Abate sulle fasce. Tra i pali potrebbe tornare titolare Abbiati.

 

L’APPUNTAMENTO – Non resta che salutarci ricordando l’appuntamento per questa sera alle 20.45. San Siro aspetta Milan – Lazio; la direzione della gara è stata affidata a Rocchi.

 

SCRIVETECI – Se desiderate venga approfondito un particolare argomento di Milan o Inter, o volete dettagli sul calciomercato, scriveteci a  redazione@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà lieto di valutare ogni richiesta e approfondire le vostre tematiche preferite, i dubbi “storici”, le proiezioni, le analogie o qualsiasi vostra curiosità.

 

VISIBILITA’ ALLA VOSTRA ATTIVITA’ – Se siete interessati a dare visibilità alla vostra attività commerciale, scriveteci a info@cronacamilano.it

– Il nostro Staff sarà a vostra disposizione per proporvi, senza alcun impegno, le migliori soluzioni pubblicitarie a partire da pochi euro.

 

Leggi anche:

Inter – Torino 0 a 1 Serie A ventesima giornata, c’è ancora da lavorare!

Lazio – Milan 3 a 1 Serie A ventesima giornata, così non va

Suso al Milan, scopriamo carriera, caratteristiche e curiosità sul secondo acquisto del Diavolo

Crisi Milan gennaio 2015, colpa di società, allenatore o giocatori? Il confronto con il 2014 e Allegri

Shaqiri all’Inter, ma potrebbe partire Osvaldo. 4 di turni squalifica a Juan Jesus

Matteo Torti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here